La terapia di stimolo del nervo ha potuto aiutare i pazienti con il tipo più comune di colpo

La ricerca piombo da uno scienziato del UCLA ha trovato che una nuova terapia di stimolo del nervo per aumentare il flusso sanguigno potrebbe aiutare i pazienti con il tipo più comune di colpo fino a 24 ore dopo l'inizio.

Uno studio di 1.000 pazienti ha trovato la prova che la tecnica, chiamata stimolo attivo del cluster di cellule nervose, diminuito il grado dei pazienti di inabilità tre mesi dopo che hanno sofferto un colpo ischemico corticale acuto, che pregiudica la superficie del cervello.

Il Dott. Jeffrey Saver, Direttore del centro completo del colpo del UCLA, era il ricercatore co-principale degli studi, che sono stati intrapresi a 73 centri medici in 18 paesi.

“Crediamo che questo rappresenti l'arrivo di assolutamente nuovo trattamento per i pazienti con il colpo ischemico acuto,„ ha detto il risparmiatore, che egualmente è presidenza vice del socio senior per la ricerca clinica in neurologia alla scuola di medicina di David Geffen al UCLA. Lo studio è pubblicato oggi in The Lancet.

A differenza delle due terapie corrente approvate per il colpo acuto, che aprono le arterie bloccate dissolvendo o eliminando un grumo, il nuovo approccio applica lo stimolo elettrico alle cellule nervose dietro il radiatore anteriore, aumentante il flusso sanguigno nel cervello dilatando le arterie intatte ed oltrepassando il bloccaggio per trattare la regione minacciata del cervello.

Negli studi precedenti per capire il meccanismo da cui il trattamento avrebbe funzionato, gli scienziati hanno trovato che lo stimolo del cluster di cellule nervose non solo aumentasse il flusso sanguigno, ma egualmente conserva la barriera ematomeningea, che impedisce il gonfiamento del cervello. Egualmente ha migliorato la capacità dei neuroni di compensare la lesione e formare le nuove connessioni.

In un sottoinsieme di studio di 520 persone che ha avuto i deficit importanti e lesione confermata alla corteccia cerebrale, 40% di coloro che non ha avuto lo stimolo ha avuto risultati favorevoli, contro 50% di coloro che ha avuto lo stimolo. Sebbene quei risultati siano a corto di importanza statistica, quando i dati si combinano con i simili risultati da una prova più iniziale, le statistiche cumulative indicano che la terapia è efficace quando otto - 24 ore amministrate dopo l'inizio di un colpo ischemico acuto corticale.

Il trattamento utilizza un piccolo elettrodo di neurostimulator che temporaneamente è impiantato tramite il tetto della bocca. (L'innesto richiede soltanto l'anestesia locale.) Durante lo studio, l'elettrodo attivamente ha stimolato il cluster di cellule nervose quattro ore al giorno per i cinque giorni consecutivi.

Il primo trattamento per il colpo ischemico, il alteplase didissoluzione della droga, è stato approvato da Food and Drug Administration nel 1996. Una volta amministrata presto dopo l'inizio, la droga, che egualmente è chiamata tPA, può a volte chiaro un'arteria bloccata, flusso sanguigno di restore ed evitare il danno del colpo. Tuttavia, la sua efficacia diminuisce se il trattamento è ritardato oltre tre ore, non funziona per tutti i pazienti e qualche gente ha circostanze che precludono il suo uso.

Più recentemente, FDA ha approvato le unità di grumo-recupero che sono infilate attraverso le arterie per catturare ed eliminare i bloccaggi. Usato da solo o insieme con tPA, quelle unità hanno esteso il tempo del trattamento fino 24 ore dopo l'inizio del colpo in alcuni pazienti, sebbene il trattamento precedente fosse più efficace. Ma le unità richiedono la competenza che può essere esterno assente dei centri medici importanti.

Il colpo continua ad essere una causa della morte e un'inabilità importanti negli Stati Uniti ed intorno al mondo, rendentegli l'imperativo che ci sviluppiamo i nuovi, efficaci trattamenti per complementare le terapie attuali, includenti nella finestra estesa del trattamento.„

Dott. Jeffrey Saver, Direttore del centro completo del colpo del UCLA

La prova ha trovato che il nuovo trattamento di stimolo può essere sicuro ed efficace per la gente che non è ammissibile per il farmaco didissoluzione, Saver ha detto. Gli studi futuri determineranno l'efficacia di nuova terapia quando è usata con i farmaci didissoluzione ed unità di grumo-recupero.