Lo studio trova le diseguaglianze socioeconomiche rigide nell'indice di massa corporea dei bambini

I ricercatori alla Trinity College hanno trovato che le diseguaglianze socioeconomiche nell'indice di massa corporea dei bambini (BMI) emergono durante gli anni della scuola materna e si allargano attraverso l'infanzia ed in adolescenza iniziale. Questi sono i risultati notevoli di uno studio pubblicato in internazionale, epidemiologia pediatrica e perinatale del giornale pari-esaminato [lunedì 20 maggio]. I risultati risultano dalla partecipazione della trinità con il progetto di LIFEPATH, ad un progetto fondato a UE del consorzio che studia le differenze sociali nell'invecchiamento sano.

I ricercatori hanno analizzato i dati su altezza ed il peso (indice di massa corporea o BMI) da 41.399 bambini ha misurato col passare del tempo in tre paesi europei - Irlanda, Regno Unito e Portogallo - facendo uso della madre più ad alto livello di formazione come indicatore della posizione socioeconomica.

La ricerca indica che mentre non c'erano differenze in BMI fra i bambini raggruppati dalla loro formazione delle madri nell'infanzia, le differenze in BMI sono emerso dall'età della scuola materna (3-5 anni) con i bambini dagli ambiti di provenienza materni istruiti primari e secondari che guadagnano la massa dell'organismo ad una tariffa più veloce rispetto ai bambini dagli ambiti di provenienza materni istruiti terziari.

Queste differenze hanno continuato a allargarsi mentre i bambini sono invecchiato in tutti e tre i paesi. Gli autori hanno usato i tagli internazionali della forza convenzionale (IOTF) dell'obesità per determinare come queste differenze in BMI traducono in peso eccessivo ed obesità. Hanno trovato generalmente che i bambini dagli ambiti di provenienza istruiti primari erano più probabili essere di peso eccessivo o obesi a tutta l'età per cui i tagli di IOTF erano disponibile rispetto ai bambini di cui le madri hanno avute una formazione livellata terziaria. Ciò è una tendenza preoccupantesi poichè i bambini che sono obese nella vita in anticipo sono più probabili mantenere questo stato in adolescenza e nell'età adulta, aumentante più successivamente il rischio per la malattia cronica nella vita.

Risultati chiave

  • Uno studio che segue 41.399 bambini con l'infanzia e l'adolescenza ha indicato i differenziali socioeconomici rigidi nel rischio di peso eccessivo e di obesità attraverso tre paesi europei: L'Irlanda, il Regno Unito ed il Portogallo.
  • I ricercatori hanno utilizzato i dati dal crescere in Irlanda (Irlanda), lo studio di gruppo di millennio (Regno Unito) e la generazione XXI (Portogallo) per seguire la traiettoria dell'indice di massa corporea (BMI) dei bambini dalla nascita, attraverso l'infanzia ed in adolescenza iniziale facendo uso della madre più ad alto livello dell'istruzione come proxy per la posizione socioeconomica della famiglia.
  • Le differenze nel peso eccessivo e nell'obesità dal grado d'istruzione materno, sono state stabilite dall'età della scuola materna in Irlanda, nel Regno Unito e nel Portogallo. Abbassi la formazione materna è stato associato con gli aumenti più veloci del peso corporeo del bambino ma della crescita più di altezza ridotta che piombo ad un elevato rischio del peso eccessivo e dell'obesità.
  • In Irlanda, ragazzi e ragazze di cui le madri hanno avute di una formazione livella primario ha misurato 0,90 chilogrammi/m2 e più pesante 1,31 chilogrammi/m2, in media, rispettivamente a 13 anni rispetto ai bambini (degli dagli ambiti di provenienza livelli terziario cioè dell'università).

Ricerchi l'assistente universitario (psicologia) alla Trinity College, il Dott. Cathal McCrory, l'autore principale del documento ha commentato:

Questo studio indica che i bambini dagli ambienti socioeconomici svantaggiati guadagnano più rapidamente la massa dell'organismo dei loro pari favoriti, sono più probabili essere di peso eccessivo o obesi dall'età della scuola materna in avanti ed è più probabile diventare obeso se precedentemente non di peso eccessivo. Stanno portando abbastanza letteralmente un carico più pesante della malattia da molto più presto nella vita. Questi risultati rinforzano la necessità di sfidare l'epidemia dell'obesità di infanzia alle età giovani poichè questi reticoli sono difficili da cambiarli una volta sono diventato trincerati. L'azione governativa urgente ora è richiesta capire il materiale, il sociale e le barriere strutturali che contribuiscono a queste differenze socioeconomiche rigide nel rischio dell'obesità„.

Professore di sociologia alla Trinity College, Richard Layte, l'autore senior dello studio aggiunto:

Questa ricerca indica che le diseguaglianze nella salubrità e nella speranza di vita cominciano presto nella vita e sono affermate dall'età 5. La maggior parte dei bambini che sono obesi hanno un elevato rischio di essere obesi nell'età adulta con le conseguenze a lungo termine di salubrità. Per esempio, altri dati dal crescere nella manifestazione dell'Irlanda che l'obesità all'età 17/18 già è associata con pressione sanguigna sollevata. Ciò è un'emissione di salute pubblica che ha bisogno dell'atto urgente„.

Sorgente:

Trinity College Dublino

Riferimento del giornale:

Layte, 2019) diseguaglianze educative materne del R. et al. (nelle traiettorie misurate dell'indice di massa corporea in tre paesi europei. Epidemiologia pediatrica e perinatale. doi.org/10.1111/ppe.12552.