I biomarcatori contribuiscono ad adattare il trattamento diuretico per i pazienti dell'insufficienza cardiaca acuta

L'attività di Adrenomedullin predice quale pazienti dell'insufficienza cardiaca acuta sono al più grande rischio di morte senza post-scarico diuretico del trattamento, secondo la ricerca di rottura recente presentata oggi ad infarto 2019, un congresso scientifico della società europea della cardiologia (ESC).

La terapia a scarico rimane spesso identicamente per parecchi settimane e perfino mesi nei pazienti dell'insufficienza cardiaca acuta. Il nostro studio mostra che quello non rivalutare l'esigenza del diuretico in questo periodo di momento critico ha conseguenze nocive per i pazienti.„

Primo Dott. Nikola Kozhuharov dell'autore, dell'ospedale universitario Basilea, la Svizzera

L'insufficienza cardiaca acuta è la maggior parte della causa comune dell'ospedalizzazione nella gente oltre 50 e fino a 30% muoiono durante l'anno dopo scarico. “Questo è in parte dovuto la sfida di predizione quale pazienti sono al più grande rischio di morte ed all'incertezza successiva nella definizione dell'intensità appropriata della gestione in ospedale ed immediata di post-scarico,„ ha detto il Dott. Kozhuharov.

Lo studio ha mirato a trovare i biomarcatori che determinano i livelli di rischio nei pazienti dell'insufficienza cardiaca acuta scaricati dall'ospedale e che avrebbero tratto giovamento dalle droghe dell'infarto. Le droghe erano diuretico, inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina o stampi del ricevitore dell'angiotensina, betabloccanti ed antagonisti dell'aldosterone.

Per i biomarcatori, lo studio ha usato due componenti del adrenomedullin, un ormone del peptide che è un vasodilatatore, significante che dilata (si apre) i vasi sanguigni. Adrenomedullin è stato selezionato dopo che gli studi pilota hanno suggerito che potesse quantificare la disfunzione di piccoli vasi sanguigni e del rischio associato della mortalità. Inoltre, l'attività del adrenomedullin riflette la congestione residua nei pazienti dell'insufficienza cardiaca acuta ed i ricercatori hanno supposto che questo potrebbe essere usato per guidare la terapia diuretica a scarico.

Le due componenti usate per quantificare l'attività del adrenomedullin erano proadrenomedullin di midregional (Sig.-proADM), un precursore stabile ed il modulo biologicamente attivo del adrenomedullin (bio--ADM).

Lo studio ha iscritto 1.886 pazienti dell'insufficienza cardiaca acuta che presentano con la dispnea acuta ai pronto soccorsi degli ospedali universitari nel Regno Unito, in Francia ed in Svizzera. Le concentrazioni nel plasma del Sig.-proADM e bio--ADM sono stati valutati in 12 ore della presentazione ed a scarico da un reparto acuto.

Complessivamente 514 pazienti (27%) sono morto durante il seguito dei 365 giorni. I pazienti con i bio--ADM livelli sopra la mediana hanno avuti sopravvivenza significativamente più bassa se non stessero ricevendo il diuretico a scarico. Risultato simile è stato trovato per il Sig.-proADM. Entrambe le associazioni sono rimanere significative dopo avere registrato per ottenere l'età e concentrazione nella creatinina del plasma a scarico. Le associazioni con le altre droghe non erano significative dopo la correzione per la prova multipla.

I pazienti con le bio--ADM concentrazioni del plasma sopra la mediana hanno avuti un rischio aumentato 87% di morte durante il seguito confrontato a quelli ai livelli sotto la mediana. Il Sig.-proADM era ancor più accurato che bio--ADM per la morte di predizione ed il rischio combinato di rehospitalization dell'insufficienza cardiaca acuta e/o di morte.

Il Dott. Kozhuharov ha detto:

L'osservazione che i pazienti con alto bio--ADM hanno tassi di mortalità molto più alti se non trattati con il diuretico a scarico ha conseguenze cliniche immediate. Le ragioni per la fermata del diuretico durante l'ospedalizzazione hanno compreso il peggioramento la funzione e dell'ipotensione renali. Il nostro studio indica che i pazienti dovrebbero essere rivalutati per le controindicazioni prima di scarico in moda da potere ricominciare il diuretico se appropriato, specialmente se hanno elevato bio--ADM.„