APA condanna gli sforzi dell'amministrazione per smantellare le protezioni federali di non distinzione nella sanità

L'associazione psicologica americana ha condannato gli sforzi dell'amministrazione per usare le norme federali per smantellare le protezioni di diritti civili nella sanità per le popolazioni vulnerabili, specialmente il transessuale ed i pazienti non conformi di genere.

Una norma proposta, pubblicata oggi dal ministero dei servizi sanitari e sociali, indebolirebbe i regolamenti attuali che applicano la non distinzione della Legge accessibile di cura nelle disposizioni di sanità.

I cambiamenti proposti alla Legge accessibile di cura fa parte di uno sforzo continuo per sventrare questa legge importante e per rendere la sanità meno accessibile alle popolazioni underserved. Che indebolisce la distinzione le protezioni è offensiva ed inutile e collocherà le popolazioni vulnerabili a rischio degli aspetti chiave perdenti della loro copertura di sanità.„

CEO Jr. di Arthur C. Evans, PhD di APA.

La norma proposta cerca di cambiare una parte della legge conosciuta come la parte 1557 della Legge accessibile di cura, che proibisce la distinzione in base alla razza, al colore, all'origine nazionale, al sesso, all'età o all'inabilità nei determinati programmi di salute o attività. APA di supporto compreso le protezioni di non distinzione nella Legge accessibile di cura quando originalmente è stato disegnato ed ha sostenuto per forte applicazione della parte 1557 da quando la legge è stata promulgata nel 2010. La ricerca psicologica ha indicato che la distinzione nelle impostazioni di sanità è legata molto attentamente alle disparità comportamentistiche di salubrità fra le popolazioni vulnerabili e la distinzione percepita è un fattore chiave nelle disparità in relazione con lo sforzo croniche di salubrità fra le donne, razziale e le minoranze etniche e le minoranze di genere e sessuali.

La norma riveduta egualmente lo renderebbe più facile affinchè i fornitori trascuri i bisogni legittimi dei pazienti non di lingua inglese.

“La norma riveduta che applica la parte 1557 del ACA limiterebbe severamente o persino eliminare accesso paziente alla sanità completa e clinicamente necessaria,„ Evans ha aggiunto. “Invece delle protezioni d'indebolimento per le popolazioni vulnerabili che hanno bisogno di ha aumentato l'accesso a cura di qualità, noi devono fare tutto che potessimo mettere la parte anteriore ed il centro pazienti di assistenza sociale in tutte le impostazioni di sanità.„

Questo atto viene alle calcagna di HHS che pubblicano una norma per ampliare la capacità dei fornitori di cure mediche di rifiutare di fornire i servizi o realizzare la ricerca in base a ragioni religiose, morali, etiche o “altre,„ che non sono specificate.

Queste cosiddette “protezioni della coscienza„ sono probabili impedire l'accesso alla sanità ed informazioni riproduttive, specialmente per le donne di minoranza ed a basso reddito e potrebbero anche impedire l'accesso alle cure ed informazioni per altre popolazioni, specificamente lesbico, gay, bisessuale e la gente e persone di transessuale che vivono con il HIV e l'AIDS.

“Mentre APA completamente supporta la libertà religiosa degli psicologi e di altri fornitori di cure mediche, quella libertà già è incastonata nella legge e non deve essere espanta,„ Evans ha detto. “Il codice di etica per gli psicologi è chiaro: Il benessere paziente viene in primo luogo.„

Sorgente: Associazione psicologica americana