Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori trovano il collegamento fra gli alti livelli di colesterolo di LDL e presto-inizio Alzheimer

I ricercatori con il centro medico di affari dei veterani di Atlanta e l'Emory University hanno trovato un collegamento fra gli alti livelli di colesterolo di LDL e morbo di Alzheimer di presto-inizio. I risultati potrebbero aiutare medici a capire come la malattia si sviluppa e che cosa le cause possibili sono, compreso la variazione genetica.

Secondo il Dott. Thomas Wingo, autore principale dello studio, i risultati indichi che i livelli di colesterolo di LDL possono svolgere un ruolo causale nello sviluppo del morbo di Alzheimer.

I risultati compaiono nell'emissione del 28 maggio 2019 della neurologia di JAMA.

La grande domanda è se c'è un nesso causale fra i livelli di colesterolo nel sangue e nel rischio del morbo di Alzheimer. I dati attuali sono stati oscuri su questo punto. L'un'interpretazione dei nostri dati correnti è che il colesterolo di LDL svolge un ruolo causale. Se quello è il caso, potremmo avere bisogno di di rivedere gli obiettivi affinchè il colesterolo di LDC contribuiamo a diminuire il rischio di Alzheimer. Il nostro lavoro ora è messo a fuoco sulla prova se c'è un nesso causale.„

Dott. Thomas Wingo, autore principale dello studio

Wingo è un neurologo e un ricercatore con Atlanta VA e Emory University.

I livelli di colesterolo elevati sono stati collegati al rischio aumentato di Alzheimer successivamente nella vita. Questo rischio può essere dovuto i fattori genetici legati a colesterolo. La ricerca passata ha indicato che un fattore di rischio importante per il morbo di Alzheimer è una mutazione specifica in un gene citato come APOE. È il singolo fattore di rischio genetico più più conosciuto per il morbo di Alzheimer. Questa variante di APOE, chiamata APOE E4, è conosciuta per sollevare i livelli di colesterolo di circolazione, specialmente lipoproteina a bassa densità (LDL). Questo tipo di colesterolo a volte si riferisce a come “cattivo colesterolo„ perché i livelli elevati di LDL possono piombo ad un'accumulazione di colesterolo nelle arterie.

Mentre manifestazione tardiva Alzheimer--il modulo comune della malattia--sembra essere collegato a colesterolo, poca ricerca è stata effettuata su una connessione possibile fra i livelli di colesterolo ed il rischio di Alzheimer di presto-inizio.

l'Presto-inizio Alzheimer è un modulo relativamente raro della circostanza. La malattia è considerata “presto-inizio„ quando compare prima dell'età 65. Circa 10% dei casi di tutto il Alzheimer sono presto-inizio. La ricerca passata ha indicato che la circostanza è in gran parte basata a genetica, significando che è probabile essere ereditato se un genitore lo ha.

Tre varianti specifiche del gene (APP definito, PSEN1 e PSEN2) sono conosciute per essere collegate con il morbo di Alzheimer di presto-inizio. APOE E4 è egualmente un fattore di rischio in questo modulo della malattia, pure. Queste varianti del gene spiegano circa 10% dei casi del morbo di Alzheimer di presto-inizio, significando che 90% dei casi sono non spiegati.

Per provare se il morbo di Alzheimer di presto-inizio è collegato a colesterolo ed identificare le varianti genetiche che potrebbero essere alla base di questa associazione possibile, i ricercatori hanno ordinato le regioni genomiche specifiche di 2,125 persone, 654 di chi ha avuto presto-inizio Alzheimer e 1.471 di chi erano comandi. Egualmente hanno provato i campioni di sangue di 267 partecipanti per misurare la quantità di colesterolo di LDL.

Hanno trovato che APOE E4 ha spiegato circa 10% dell'presto-inizio Alzheimer, che è simile ai preventivi nel morbo di Alzheimer di manifestazione tardiva. I ricercatori egualmente hanno provato a APP, a PSEN1 e a PSEN2. Circa 3% dei casi di Alzheimer di presto-inizio ha avuto almeno uno di questi fattori di rischio di Alzheimer conosciuto di presto-inizio.

Dopo le prove dei campioni di sangue, i ricercatori hanno trovato che i partecipanti con i livelli elevati di LDL erano più probabili avere morbo di Alzheimer di presto-inizio, rispetto ai pazienti con i più bassi livelli del colesterolo. Ciò era vera anche dopo i ricercatori gestiti per i casi con la mutazione di APOE, significando che il colesterolo potrebbe essere un fattore di rischio indipendente per la malattia, indipendentemente da se la variante problematica del gene di APOE è presente.

I ricercatori non hanno trovato un collegamento fra i livelli di colesterolo di HDL (lipoproteina ad alta densità) e l'presto-inizio Alzheimer e soltanto un'associazione molto leggera fra la malattia ed i livelli del trigliceride.

I ricercatori egualmente hanno trovato un nuovo fattore di rischio genetico possibile per il morbo di Alzheimer di presto-inizio. i casi di Alzheimer di Presto-inizio erano più alti in partecipanti con una variante rara di un gene chiamato APOB. Questo gene codifica una proteina che è compresa nel metabolismo dei lipidi, o i grassi, compreso colesterolo. L'individuazione suggerisce un legame diretto fra la mutazione di APOB ed il rischio rari del morbo di Alzheimer, secondo i ricercatori. Tuttavia, il collegamento fra il livello di LDL-C e l'presto-inizio Alzheimer completamente non è stato spiegato da APOE o da APOB, suggerimento che altri geni e meccanismi egualmente aumentano il rischio di malattia.

Mentre lo studio splende l'indicatore luminoso sui fattori di rischio possibili per il morbo di Alzheimer di presto-inizio, i ricercatori dicono che la più ricerca è necessaria completamente spiegare la connessione fra la malattia ed il colesterolo. La rarità relativa del morbo di Alzheimer di presto-inizio presenta una sfida nell'individuazione degli abbastanza campioni per svolgere i grandi studi genetici sulla circostanza, dicono.

Sorgente:

Comunicazioni di ricerca di affari dei veterani

Riferimento del giornale:

Wingo, associazioni di T.S. et al. (2019) del morbo di Aalzheimer di Presto-Inizio con i livelli di colesterolo elevati della lipoproteina a bassa densità e varianti genetiche rare di codifica di APOB. Neurologia di JAMA. doi.org/10.1001/jamaneurol.2019.0648