Lo studio esplora vaping dell'adolescente e la sua associazione con la delinquenza

Il professor Dylan Jackson della giustizia penale di UTSA recentemente ha pubblicato uno dei primi studi per esplorare l'uso emergente della droga sotto forma di vaping dell'adolescente e la sua associazione con la delinquenza fra 8th e 10th studenti del grado attraverso la nazione.

Il preventivo di centri per il controllo e la prevenzione delle malattie che gli studenti di 4,9 milione High Schooi medie ed ha usato un certo tipo di prodotto del tabacco nel 2018, su 3,6 milioni nel 2017. Inoltre, la percentuale del livello banco-ha invecchiato i bambini che riferiscono usando le e-sigarette aumentate di più di 75 per cento fra 2017 e 2018.

La nuova legislazione sta mirando a questa tendenza pericolosa. All'inizio di quest'anno, FDA ha introdotto le nuove polizze per impedire agli adolescenti di accedere ai prodotti del tabacco conditi, compreso le e-sigarette. Gli Stati Uniti I senatori Mitch McConnell e Tim Kaine egualmente hanno introdotto una fattura bipartitica per sollevare l'età di fumo federale a 21. La fattura proposta comprende l'uso delle e-sigarette, citante la come “epidemia„ fra gli adolescenti che in gran parte è stata trascurata.

Facendo uso di un campione nazionalmente rappresentativo degli ottavi e decimi selezionatori nel 2017, Jackson ha trovato che adolescenti che il vape è ad un rischio elevato di aggancio nelle attività criminali quale il furto dei beni e di violenza. Egualmente ha trovato che anni dell'adolescenza che la marijuana del vape è ad un elevato rischio significativamente di violento ed offese dei beni che la gioventù che ingeriscono la marijuana con i mezzi tradizionali.

Crede che questi risultati potrebbero essere spiegati dalla capacità di celare una sostanza illegale attraverso il meccanismo di vaping, che può diminuire la probabilità di rilevazione e dell'apprensione fra la gioventù che le sostanze illecite del vape e quindi le incoraggiano per impegnare altri comportamenti delinquenziali.

Infine, discute quella gioventù che le sostanze illecite del vape quale marijuana possono andare facilmente inosservato e/o incontestato dovuto l'ambiguità che circonda la sostanza che vaping e che la facilità del concealability di vaping le unità, che possono assomigliare ad un'unità istantanea.

Questi comportamenti comprendono quattro categorie di delinquenza:

  • delinquenza violenta compreso combattimento al banco, impegnandosi in una lotta di gruppo, provocando ferite ad un altro o portando un'arma al banco
  • delinquenza dei beni come rubare un punto o i beni offensivi del banco
  • “Altri„ tipi di delinquenze come violare o funzionare fuori casa
  • Una certa combinazione dei comportamenti detti precedentemente

Jackson egualmente ha discusso altri fattori relativi a vaping, quali le percezioni della gioventù dei produttori del sottoprodotto di messaggio di media che vaping è accettabile perché è un'opzione “più sana„ che i moduli tradizionali di nicotina o di marijuana di fumo. “La nostra speranza è che questa ricerca piombo al riconoscimento fra i responsabili della politica, i professionisti ed i genitori che la tendenza crescente di vaping adolescente non è semplicemente “non sana„ - o peggiore, un passatempo innocuo - ma che può in effetti essere una bandiera rossa o un indicatore in anticipo del rischio pertinente alla violenza, beni che offendono ed altri atti di cattiva condotta.„

Sorgente:

Università del Texas a San Antonio

Riferimento del giornale:

Jackson, D.B. et al. (2019) sono tutta la collera! Esplorazione delle sfumature nel collegamento fra delinquenza vaping ed adolescente. Giornale di giustizia penale. doi.org/10.1016/j.jcrimjus.2019.04.004.