Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Vedendo le fronti di taglio sfigurate evoca le reazioni negative del cervello e comportamentistiche

La gente con le fronti di taglio attraenti è veduta spesso come più in maniera fidata, regolato e più capace socialmente competenti e migliori in banco e nel lavoro. La correlazione dell'attrattiva e dei tratti di carattere positivi piombo “ad un bello è buon„ stereotipo. Tuttavia, piccolo è stato capito circa le risposte comportamentistiche e neurali a quelli con le anomalie facciali, quali le cicatrici, i cancri di interfaccia, le voglie ed altri sfregi. Un nuovo studio piombo da Penn i ricercatori della medicina che, che ha pubblicato oggi nei rapporti scientifici, hanno scoperto un automatico “ha guastato è cattivo„ diagonale che egualmente esiste contrariamente “a bello è buono.„

I giudizi sull'attrattiva e sull'attendibilità sono coerenti attraverso le culture e questi presupposti basati su bellezza facciale sono fatti estremamente rapidamente. D'altra parte, la gente con lo sfregio facciale è spesso obiettivi di distinzione, che sembra estendere oltre gli effetti specifici dell'attrattiva globale più bassa e può legare in più con il reticolo dei risultati con i gruppi stigmatizzati. Per radrizzare tutta la distinzione, il primo punto è di capire come e perché tali tendenziosità esistono, che è perché precisiamo per scoprire le risposte neurali alle fronti di taglio sfigurate.„

L'autore principale Anjan Chatterjee dello studio, MD, un professore di neurologia e Direttore del centro di Penn per Neuroaesthetics

Gli studi di Neuroimaging mostrano che quello che vede le fronti di taglio attraenti evoca le risposte del cervello nella ricompensa, nell'emozione e nelle aree visive confrontate a vedere le fronti di taglio dell'attrattiva media. Specificamente, le fronti di taglio attraenti evocano le maggiori risposte neurali rispetto alle fronti di taglio dell'attrattiva media nelle aree corticali occipito-temporali ventrali, che fronti di taglio trattate ed altri oggetti. Ulteriormente, l'attrattiva correla con le attivazioni aumentate nella corteccia anteriore del cingulate e nella corteccia mediale-prefrontale; aree che sono associate con le ricompense, l'empatia e la cognizione sociale.

I ricercatori precisano per valutare le reazioni del cervello e comportamentistiche alle fronti di taglio sfigurate e per studiare se il trattamento chirurgico attenua queste risposte. In due esperimenti, i ricercatori hanno usato un insieme delle fotografie dei pazienti con differenti tipi di anomalie facciali, prima e dopo il trattamento chirurgico, per verificare se la gente che il porto “ha guastato è cattivo„ diagonale e per misurare le risposte neurali.

Nel primo esperimento, uno studio comportamentistico con 79 partecipanti, i ricercatori ha provato se la gente harbor le tendenziosità implicite contro le fronti di taglio sfigurate e se tali tendenziosità implicite fossero coscientemente differenti da informato, auto-riferito le tendenziosità esplicite. L'esperimento comportamentistico ha consistito di una prova di associazione implicita (IAT) e di un questionario diagonale esplicito (EBQ) per identificare se la gente ha una tendenziosità negativa per le fronti di taglio sfigurate. Per lo IAT, i ricercatori hanno usato l'insieme prima e dopo delle fotografie come stimolo. Il EBQ ha consistito di 11 domanda che interrogano le tendenziosità coscienti contro la gente con gli sfregi facciali. Mentre il gruppo non ha trovato indicazione di una tendenziosità esplicita, hanno trovato che le fronti di taglio non guastate sono state preferite nello IAT. Questa tendenziosità era particolarmente robusta per gli uomini.

In uno studio di risonanza magnetica funzionale di seguito (fMRI) con 31 partecipante, i ricercatori hanno verificato le risposte del cervello alle stesse paia della maschera. I partecipanti hanno giudicato il genere di ogni fotografia che hanno osservato. I ricercatori trovati hanno aumentato le risposte neurali nelle regioni visive del cervello (le aree corticali occipito-temporali ventrali) e le diminuzioni nelle regioni connesse con l'empatia (il cingulate anteriore e la corteccia medio-prefrontale).

In somma, gli autori hanno trovato che la gente ha tendenziosità negative implicite contro la gente con le fronti di taglio sfigurate, senza deliberatamente harboring tali tendenziosità. Le risposte neurali diminuite nella corteccia anteriore del cingulate suggerisce che la gente sia meno comprensiva quando esamini le persone con lo sfregio; ciò è egualmente un indicatore neurale potenziale di dehumanization, come risposte neurali diminuite nella corteccia anteriore del cingulate egualmente è osservata in risposta all'altra gente stigmatizzata, quali il senzatetto ed i tossicomani.

“L'enfasi dell'attrattiva e della sua associazione con gli attributi del positivo evidenzia l'effetto dominante dell'aspetto nell'interazione sociale. Chatterjee ha detto. “Mentre abbiamo trovato che l'ambulatorio correttivo attenua il sociale negativo e le risposte psicologiche alla gente con le anomalie facciali, egualmente stiamo esplorando le strategie alternative per minimizzare di sbieco verso la gente con le circostanze facciali.„

Sorgente:

Scuola di medicina di Perelman all'università della Pennsylvania

Riferimento del giornale:

Chatterjee, risposte comportamentistiche e neurali del A. et al. (2019) allo sfregio facciale. Rapporti scientifici. https://www.nature.com/articles/s41598-019-44408-8