Lo studio non trova aumento nelle morti dagli arresti cardiaci a fine settimana

La gente ammessa agli ospedali di NHS con un arresto cardiaco durante il fine settimana non affronta un elevato rischio della morte confrontato a quelli ammessi durante la settimana, secondo la nuova ricerca presentata oggi alla conferenza cardiovascolare britannica (BCS) della società a Manchester.

La ricerca piombo dal Dott. Rahul Potluri, fondatore dell'unità di studio di ACALM all'Aston University, ha studiato 4,803 persone che vanno all'ospedale con un arresto cardiaco.

Il gruppo ha esaminato la sopravvivenza quinquennale per la gente che soffre un arresto cardiaco e che è trattata in un ospedale di NHS. Hanno trovato che non c'erano differenze nella sopravvivenza per quelle ammesse nel fine settimana.

La ricerca era regolato per rappresentare i fattori esterni in grado di influenzare i tassi di mortalità, quali l'età, il genere, il gruppo etnico e la maggior parte delle cause comuni di morte nel Regno Unito.

Un arresto cardiaco è quando un guasto elettrico nel cuore accade, inducendolo a smettere improvvisamente di pompare il sangue intorno all'organismo. Le probabilità della sopravvivenza dell'arresto cardiaco dell'fuori de ospedale sono intorno 1 in 10, ma con il CPR rapido-amministrato e l'uso di un defibrillatore, una differenza enorme può essere fatta alle possibilità di sopravvivenza.

Questo studio segue sopra da lavoro precedentemente presentato alla conferenza che suggerisce che ci sia “un effetto di fine settimana„ nella gente che va all'ospedale con infarto o la fibrillazione atriale, il tipo più comune di BCS di ritmo anormale del cuore. Tuttavia, la presenza di arresto cardiaco teams il lavoro 24 ore al giorno, tutto l'anno, potrebbe essere responsabile dello stesso livello di cura e del risultato di quelle che soffrono un arresto cardiaco se stanno curandi nella settimana o a fine settimana.

Il Dott. Rahul Potluri, conferenziere clinico in cardiologia alla facoltà di medicina di Aston, ha detto:

Nessuna materia che il giorno della settimana qualcuno va all'ospedale con un arresto cardiaco, hanno la stessa possibilità di sopravvivenza e quella dovrebbe enorme rassicurare al pubblico.

In nessun caso è l'effetto di fine settimana un il fenomeno generale. Sappiamo che esiste per la gente influenzata da altre condizioni del cuore. È quindi importante da prendere in giro fuori chi è influenzato dall'effetto di fine settimana con la ricerca per assicurare che i servizi di sanità dello specialista siano prestati quando e dove essi è necessario la maggior parte.„

Il professor Metin Avkiran, associa Direttore medico alle fondamenta britanniche del cuore ha detto:

Ciò è un esempio di successo e mostra l'importanza della salvavita dei gruppi dello specialista che lavorano in NHS. Un arresto cardiaco è un'emergenza medica e le statistiche indicano che per ogni minuto che passa senza CPR e defibrillazione, la possibilità di sopravvivenza di una persona fa diminuire vicino intorno 10 per cento.

Se vedete qualcuno che improvvisamente sia sprofondato e sia insensibile, è vitale che chiamate 999 e cominciate amministrare il CPR immediatamente per aumentare le loro possibilità di sopravvivenza. Quando i servizi di soccorso arrivano, potete riposare rassicurante che avete fatto il vostro bit e gli specialisti sono pronti e l'attesa per assumere la direzione di.„

Il Dott. Shajil Chalil, cardiologo del consulente alla fiducia delle fondamenta di NHS delle cliniche universitarie di Blackpool e co-author, ha detto:

Non potete scegliere quando direzione giù tramite un arresto cardiaco devastante. Ma la nostra ricerca potenzialmente evidenzia il valore principale dei gruppi di arresto cardiaco nell'impostazione degli ospedali per assicurare a cura ottimale per questi pazienti di cuore ogni minuto di ogni giorno.„

Sorgente: Fondamenta britanniche del cuore