Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'inibitore orale del ricevitore dell'androgeno migliora i risultati per gli uomini con mHSPC

Enzalutamide, un inibitore orale del ricevitore dell'androgeno, può migliorare i risultati per gli uomini con a carcinoma della prostata ormone sensibile metastatico (mHSPC), secondo un grande studio presentato da Christopher Sweeney, MBBS del centro liscio dell'istituto del Cancro di Dana-Farber per l'oncologia urogenitale, durante la società americana della riunione annuale clinica (ASCO) dell'oncologia.

L'analisi provvisoria dall'dell'internazionale guidata ANZUP ripartita con scelta casuale, prova di fase III ENZAMET ha dimostrato che fra gli uomini con mHSPC che ha ricevuto la soppressione del testoterone, quelle enzalutamide anche dato hanno sopravvissuto al camice più lungo che coloro che egualmente è stato dato gli inibitori non steroidei standard del ricevitore dell'androgeno. Fra i partecipanti di prova, 80% di quelli curati con il enzalutamide erano vivi dopo tre anni confrontati a 72% degli uomini che hanno ricevuto gli inibitori standard.

“Questi risultati sono vero pratica-informare, aggiungente un'efficace opzione della droga nel trattamento del mHSPC,„ ha detto il co-presidente Christopher Sweeney di studio che ha presentato i risultati durante la seduta plenaria di ASCO.

Le funzionalità di seduta plenaria quattro studi reputati per avere il più grande impatto potenziale su cura paziente, da più di 6.000 estratti descritti alla conferenza di cinque giorni. I dettagli sono stati pubblicati simultaneamente in New England Journal di medicina.

Aggiungendo il enzalutamide alla soppressione del testoterone negli uomini con mHSPC può dare il controllo molto migliore del cancro e la sopravvivenza molto più lunga. Ciò è vera entrambi per i pazienti con l'alto carico della malattia, con le metastasi multiple dell'osso o le metastasi del fegato come pure uomini con un carico più basso della malattia. La nuova opzione del trattamento è particolarmente pertinente per gli uomini che non possono tollerare la chemioterapia ed hanno un carico più basso della malattia.„

Christopher Sweeney, MBBS del centro liscio dell'istituto del Cancro di Dana-Farber per oncologia urogenitale

I vantaggi del enzalutamide già erano stati stabiliti per i carcinoma della prostata che più non stanno rispondendo alla terapia ormonale. Il risultato reale in pazienti che iniziano la terapia ormonale, notante i pazienti ha avuto un miglioramento di 60% nel tempo che cattura per individuare il cancro crescere ancora con una possibilità di sopravvivenza di aumento di 33%, era ben superiore a abbiamo preveduto.„

Ian D. Davis, MBBS, PhD, presidenza di ANZUP e co-presidente di studio

Una domanda importante che la prova cercata per capire era come il enzalutamide ha confrontato a, o si è combinata con, docetaxel, una droga della chemioterapia approvata per la circostanza che è stata stabilita a circa 45% dei partecipanti di prova. ENZAMET ha mostrato quello in questa popolazione, “il enzalutamide e il docetaxel sono sia attivo che sono alternative ragionevoli ma hanno effetti secondari differenti, costi, rischi e vantaggi,„ Sweeney ha detto.

L'analisi preventiva suggerisce che fra gli uomini con un carico più basso della malattia metastatica dato la soppressione del testoterone, il enzalutamide possa offrire più vantaggio che il docetaxel, Sweeney ha detto. Tuttavia, ha avvertito che questa individuazione ha bisogno dell'indagine successiva. Combinando la soppressione del testoterone con sia il enzalutamide che il tempo in ritardo del docetaxel affinchè la malattia progredisca, ma i ricercatori deve continuare sui partecipanti di prova per vedere se questa combinazione del tripletto egualmente migliora la qualità di vita e la sopravvivenza globale.

L'in generale in ENZAMET, effetti secondari conosciuti per essere associato con il enzalutamide è stato osservato e provocato un aumento modesto negli eventi avversi ha confrontato agli uomini che ricevono uno degli anti-androgeni non steroidali standard.

L'istituto nazionale contro il cancro stima che 175.000 uomini siano diagnosticati con carcinoma della prostata e 32.000 uomini moriranno dalla malattia questo anno negli Stati Uniti. Circa 95% degli uomini sono diagnosticati con la malattia localizzata via la selezione specifica dell'antigene (PSA) della prostata. La maggior parte sono essiccati tramite chirurgia o radiazione ed alcuni non hanno bisogno del trattamento, Sweeney ha detto.

I 5% rimanenti dei pazienti inizialmente presenti con la malattia molto aggressiva e molti altri pazienti ricadono dopo che il trattamento per la malattia localizzata ma tende ad avere progressione più lenta di malattia. Gli Stati Uniti Food and Drug Administration hanno approvato il enzalutamide per gli uomini in cui la malattia continua a progredire, sia per gli uomini che sono stati curati con docetaxel che gli uomini che non hanno. Altre cure ormonali egualmente sono state approvate.

ENZAMET è uno studio ricercatore-iniziato di collaborazione piombo dall'australiano e la Nuova Zelanda urogenitale e le prove del Cancro della prostata (ANZUP) raggruppano e patrocinato dall'università di Sydney, in collaborazione con le prove canadesi Irlanda di prove gruppo, di Dana-Farber e del Cancro del Cancro. Intorno al mondo, 83 centri di ricerca hanno partecipato. La prova ha iscritto 1.125 partecipanti e li ha seguiti per una mediana di 34 mesi. Il Pharma di Astellas ha fornito la droga ed il contributo finanziario per ENZAMET ma non è stato compreso nel comportamento o nell'analisi dello studio. L'altro finanziamento è venuto da Cancro Australia e dall'associazione del cancro canadese.

Ian Davis è presidenza di ANZUP e Christopher Sweeney è un membro del comitato consultivo scientifico di ANZUP. Entrambi funzionano alle istituzioni da cui hanno ricevuto il contributo finanziario della ricerca e si sono consultati per Astellas e Pfizer, che commercializzano il enzalutamide. Sweeney ha ricevuto la compensazione finanziaria per la sua consulenza da Pfizer e da Astellas.

Sorgente:

Dana-Farber Cancer Institute

Riferimento del giornale:

Davis, identificazione et al. (2019) Enzalutamide con la terapia prima linea standard nel carcinoma della prostata metastatico. New England Journal di medicina. doi.org/10.1056/NEJMoa1903835.