Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il ricercatore di QUT riceve il premio per lo strumento di valutazione del rischio per la guarigione in ritardo delle ulcere venose del cosciotto

La presentazione del Dott. Parker sullo strumento di valutazione ed il suo potenziale di contribuire a porre freno il costo annuale $4 miliardo di trattamento delle ferite croniche hanno ricevuto il premio superiore all'associazione di CRC collaborano innovano conferenza di 2019 la settimana scorsa.

Lo strumento è semplice. Raccoglie le variabili, quali l'età del paziente, l'area della ferita, se le alte calze o fasciature di compressione sono utilizzate, per predire con 80 per cento di accuratezza che le ferite hanno bisogno dell'intervento extra iniziale o per riferirsi a uno specialista. Le guide in anticipo di questo intervento si appropriano la gestione della ferita e salva il tempo e le risorse e possono diminuire il dolore dei pazienti, l'emergenza e le limitazioni di stile di vita.„

Dott. Parker, istituto di salubrità e di innovazione biomedica, QUT

La presentazione del Dott. Parker ha messo a fuoco su uno studio finalizzato di una donna che aveva resistito ad un'ulcera venosa del cosciotto per 15 anni, ma, dice, ulteriore ricerca ha messo a fuoco su tutti i tipi di ferite quali le ulcere diabetiche del piede che sono egualmente dure da guarire.

“Finché non abbiate avuto uno, la maggior parte della gente non realizza il finanziario e costo sociale al paziente dalle ferite che non guariscono,„ ha detto.

“La donna nel mio studio finalizzato aveva avuta una ferita cronica per più di 15 anni, non la stessa ferita ma non era stata mai senza una ferita in tutto quel volta.

“Anche era stata chiesta di lasciare una caffetteria a causa della quantità di stilla ed odora venente dalla sua ferita.

“Di conseguenza più non incontra gli amici alle caffetterie ed a volte ha non potuta pagare assistere alle uscite degli anziani dovuto i costi dei condimenti, delle nomine e dei farmaci.„

Il Dott. Parker ha detto che le ulcere venose hanno composto 70 per cento di tutte le ulcere del cosciotto.

“I filoni possono essere danneggiati mentre invecchiamo ma 25 per cento della gente con le ferite croniche sono sotto 65 e questo ha un impatto significativo sulla loro capacità di lavorare e sulla qualità di vita. La gente che spende molto tempo sui loro piedi, quali gli infermieri ed i parrucchieri, può essere ad ulcere venose inclini del cosciotto.„

Lo strumento di valutazione del rischio già è stato sviluppato in un'applicazione del cellulare e del computer. Il Dott. Parker è convalida principale dello strumento nel Regno Unito, Vienna ed in Nuova Zelanda ed è stata usata per guidare la ricerca nel Canada.

La ricerca del Dott. Parker sulla convalida dello strumento è stata pubblicata nel giornale internazionale della ferita.

Lo sviluppo dello strumento è stato discusso in questa convalida:

Parker, Christina N., Finlayson, Kathleen J., & Edwards, Helen E. (2017) predicente la probabilità di guarigione e della ricorrenza venose in ritardo dell'ulcera del cosciotto: Prova di affidabilità e di sviluppo degli strumenti di valutazione del rischio. Gestione della ferita di Ostomy, 63(10), pp. 16-33.