I ricercatori propongono un nuovo sguardo al ruolo del ferroptosis nello sviluppo del cancro

Professore dell'università di Gand (Belgio) ed il ricercatore del cavo all'istituto di biologia ed alla biomedicina dell'università di Lobachevsky (UNN) Dmitri Krysko insieme agli scienziati dalla Germania, al professor Marcus Conrad ed al professor Jose Pedro Friedmann Angeli recentemente hanno pubblicato un articolo nel Cancro di esami della natura del giornale, una delle pubblicazioni alto-stimate che occupa la seconda riga nella sezione dell'oncologia fra 223 pubblicazioni in questa categoria ed ha un fattore di impatto di 42,78 secondo i dati dei WoS.

Malgrado gli avanzamenti significativi nella medicina, il cancro rimane la seconda causa della morte principale universalmente (WHO, 2018). Uno degli approcci principali alla distruzione delle cellule tumorali, con immunoterapia del cancro, è di lanciare la morte delle cellule con il chemo e la radioterapia. In loro articolo, i ricercatori hanno proposto un nuovo sguardo al ruolo del ferroptosis (un tipo di morte delle cellule) nello sviluppo di cancro.

Secondo Dmitri Krysko, le cellule tumorali ferroptotic possono stimolare il sistema immunitario e piombo all'attivazione di immunità anticancro, così contribuendo al potenziamento dell'efficacia della terapia anticancro. In questo caso, il cosiddetto meccanismo immunogeno di morte delle cellule è lanciato.

D'altra parte, secondo i dati pubblicati, le celle del tumore che muoiono dal ferroptosis possono causare la soppressione di una risposta immunitaria antitumorale, piombo allo sviluppo ed alla progressione di un tumore in un corpo umano. Quindi, le celle del tumore che muoiono dal ferroptosis eseguono la funzione doppia “di una spada a doppio taglio.„

Dmitri Krysko

La morte delle cellule è un trattamento biologico essenziale che svolge un ruolo attivo sia nello sviluppo embrionale umano che nell'inizio di varie malattie. Ogni giorno, circa 100 miliardo celle muoiono nel corpo umano. La morte delle cellule è controllata ai livelli molecolari, genetici e biochimici. Normalmente, le celle morte sono assorbite dalle celle del sistema immunitario umano senza sovra-attivare il sistema immunitario.

Tuttavia, lo sviluppo di molte malattie è associato con uno squilibrio fra la morte delle celle e la loro sopravvivenza. La morte di una volta eccessivamente massiccia o intensiva delle cellule nell'organismo o nell'alta sensibilità delle celle alla morte può causare l'infiammazione e piombo allo sviluppo di varie malattie neurodegenerative. È importante notare che lo sviluppo della resistenza alla morte delle cellule direttamente è collegato con lo sviluppo di cancro e l'inefficacia successiva della terapia anticancro.

La terapia antitumorale moderna mira ad avviare la morte delle cellule in cellule tumorali, che quando muore, attiveranno il sistema immunitario. Durante le decadi passate, gli scienziati dappertutto attivamente stanno studiando i meccanismi molecolari della morte delle cellule e l'interazione delle cellule tumorali con il sistema immunitario umano.

Ferroptosis è uno di 12 tipi di morti regolamentate delle cellule, che sono state scoperte soltanto nel 2012. Ferroptosis è differente da altri tipi di morti regolamentate delle cellule, quali il apoptosis e il necroptosis ed è avviato tramite l'errore dei meccanismi di difesa antiossidanti delle celle, che piombo a perossidazione incontrollata dei lipidi della membrana cellulare ed alla morte delle cellule tumorali. Le cellule tumorali che muoiono dal ferroptosis emettono i segnali attraverso cui interagiscono con le celle del sistema immunitario dell'organismo, che provoca nella soppressione della risposta immunitaria e nella progressione del tumore o lo stimolo di una risposta immunitaria antitumorale. Ciò indica la natura immunogena della morte delle cellule e piombo alla partecipazione del sistema immunitario nella lotta contro il tumore.

Il professor Krysko continua, “in questo documento, fondamentalmente un nuovo concetto di comprensione dell'interazione fra le celle del tumore che muoiono dal ferroptosis e le celle del sistema immunitario è proposto e un nuovo ruolo del ferroptosis nello sviluppo e del trattamento di cancro è discusso.„

Quindi, gli autori presentano alcuni argomenti che sottolineano il ruolo ambiguo del ferroptosis nel trattamento di cancro. Ulteriori direzioni della ricerca sono definite in questo articolo che contribuirà a rispondere alla domanda: “È il ferroptosis un modulo immunogeno o immunosopressivo della morte delle cellule?„

Un altro aspetto importante egualmente è dimostrato dagli autori. È collegato con il fatto che durante le celle anticancro del tumore di terapia acquista spesso la resistenza al apoptosis, un tipo di morte delle cellule che è avviata il più spesso con i metodi moderni di chemioterapia e di radioterapia. Ciò piombo ad una diminuzione nell'efficacia del trattamento e nella progressione di cancro. In questo caso, è importante usare i nuovi metodi di trattamento puntati su lanciando i tipi alternativi di morti regolamentate delle cellule.

Quindi, il lancio del ferroptosis può contribuire a sormontare la resistenza alla morte delle cellule ed ad aumentare l'efficacia della terapia antitumorale. In questa fase, è troppo in anticipo per parlare della commercializzazione di questi risultati della ricerca, poiché la ricerca più fondamentale è richiesta, compreso gli studi sul mouse modella. È necessario da verificare dettagliatamente e studiare la possibilità di lancio del ferroptosis per permettere all'introduzione di questo metodo in pratica clinica in futuro.

“Vorrei notare che nel 2018, UNN ha lanciato un progetto unico per studiare la morte immunogena delle cellule in gliomi, alcuni dei tumori cerebrali più aggressivi e più metastatici,„ dice il professor Krysko.

I ricercatori dell'università di Lobachevsky piombo dal professor Dmitri Krysko e dal Dott. Maria Vedunova, Direttore dell'istituto di UNN di biologia e della biomedicina, stanno studiando l'immunizzazione della morte delle cellule in gliomi nel quadro del progetto russo No.18-15-00279 “meccanismi delle fondamenta di scienza della morte delle cellule nella terapia fotodinamica delle malattie neuro-oncologiche„.

Gli esperimenti scientifici sono eseguiti sia in vitro che in vivo nei modelli del mouse. Questi studi sono basati su interazione sinergica e vasta su esperienza accumulate in molti anni dai gruppi di ricerca sulla morte immunogena delle cellule (piombo dal professor Dmitri Krysko) e sulla terapia fotodinamica in neuro-oncologia (piombo da Dott. Maria Vedunova).

Sorgente: Università di Lobachevsky