I ricercatori sviluppano il nuovo approccio gene-mirato a alla malattia del deperimento cronico di studio in mouse

Proteine contagiose chiamate causa dei prioni un il gruppo di disordini neurodegenerative relativi, interni ed incurabili, compresi encefalopatia spongiforme bovina o malattia della mucca pazza e morbo di Creutzfeldt-Jakob, di cui tutt'e due pregiudicano gli esseri umani.

La malattia del deperimento cronico o CWD, anche causato dai prioni, ha raggiunto il punto di un'epidemia globale fra i cervi, gli alci ed i membri della famiglia dei cervi. Gli ultimi preventivi mostrano che 26 stati e tre province canadesi hanno riferito la malattia in animali sulle aziende agricole e su coloro che è libero. CWD è stato presentato involontariamente in Corea del Sud negli anni 90 ed egualmente recentemente è stato identificato in Norvegia, in Finlandia ed in Svezia.

Gli sforzi degli scienziati più completamente alla ricerca di comportamento sono stati ostacolato dovuto i vincoli di studio della questa malattia in cervi ed in alci; questo tipo di ricerca è provocatorio, costoso e richiede i grandi spazi del laboratorio.

Ma quello può ora cambiare. I ricercatori alla Colorado State University, piombo dal professor Glenn Telling, hanno sviluppato un nuovo approccio gene-mirato a alla malattia del deperimento cronico di studio in mouse, permettendo le opportunità per la ricerca che precedentemente non è esistito.

È un'innovazione reale nel campo.„

Dicendo, Direttore, centro di ricerca del prione, CSU

Lo studio è stato pubblicato il 29 maggio negli atti dell'Accademia nazionale delle scienze.

Il gruppo di ricerca egualmente ha individuato una differenza nei beni di sforzo del prione in cervi ed in alce, che è significativo perché questi beni gestiscono l'abilità di se i prioni possono trasmettere una malattia fra le specie.

Dire ha detto che lo sviluppo di nuovo modello del mouse è stato negli impianti per anni. Gli scienziati hanno sostituito il gene che codifica la proteina del prione nel mouse e la ha sostituita con una replica esatta del codice dai cervi o dagli alci.

Attraverso questo lavoro, il gruppo di ricerca ha imparato che i mouse gene-mirati a video gli sforzi differenti della malattia del deperimento cronico. Ciò è analoga degli sforzi differenti dei virus che esistono per i termini come influenza e herpes, dicenti ha detto.

I ricercatori precedentemente non avevano potuti individuare questi sforzi differenti nei modelli del mouse, anche se i cervi e gli alci hanno sparso gli sforzi differenti di CWD.

Facendo uso di questo nuovo modello della ricerca, dicente ha detto che gli scienziati inscatolano più prontamente lo studio gli itinerari usati dai prioni per accedere al sistema nervoso centrale e per spargere la malattia, conosciuta come la patogenesi periferica.

La comprensione del numero degli sforzi di CWD che esistono nel mondo è incredibilmente importante per l'animale e le sanità.

“Infine, vogliamo capire indipendentemente da fatto che gli esseri umani esposti ai prioni di CWD contrattino un nuovo modulo della malattia da prioni umana,„ dire abbiamo detto. “Ancora non capiamo il potenziale affinchè i prioni trasmettiamo la malattia dalle specie una ad un altro.„

Il gruppo di ricerca già sta lavorando ad un modello gene-mirato a per studiare il potenziale per la trasmissione di CWD agli esseri umani.

Sorgente:

Colorado State University

Riferimento del giornale:

Bian, 2019) differenze strutturali primarie del J. et al. (a residuo 226 di selezione di dettame di PrP degli alci e dei cervi degli sforzi distinti del prione di CWD in mouse gene-mirati a. Atti dell'Accademia nazionale delle scienze. doi.org/10.1073/pnas.1903947116.