L'identificazione del sottotipo di cancro colorettale può aiutare gli oncologi a determinare la maggior parte di efficace trattamento

Il cancro colorettale è la seconda causa principale della morte del cancro negli Stati Uniti, preveduta per causare circa 51.000 morti nel 2019. Ma finora, era poco chiaro che le droghe erano più efficaci per quali pazienti.

I ricercatori al centro completo del Cancro di USC Norris hanno trovato che quello identificare il sottotipo molecolare del consenso di un malato di cancro colorettale metastatico (CMS) potrebbe aiutare gli oncologi a determinare il corso del trattamento più efficace. Il CMS egualmente ha avuto valore prognostico, significante che ogni sottogruppo era indicativo della sopravvivenza globale di un paziente, indipendentemente dalla terapia. I risultati provengono a partire dalla fase multicentrata III CALGB/SWOG 80405 di prova e pubblicato nel giornale dell'oncologia clinica.

Il CMS categorizza il cancro colorettale in quattro distinti, sottogruppi biologicamente caratterizzati basati su come le mutazioni nel tumore si comportano. I sottogruppi sono stati creati facendo uso dei dati da parecchi gruppi di ricerca intorno al mondo che precedentemente aveva analizzato i tumori dei malati di cancro colorettali che sono stati curati con chirurgia e la chemioterapia ausiliaria. Sebbene la classificazione del CMS non sia basata sui risultati clinici, là sembrati per essere reticoli in come i sottotipi differenti hanno reagito al trattamento.

“Abbiamo voluto capire l'importanza del CMS per i pazienti con la malattia metastatica che sono curati con le due terapie prima linee più importanti,„ diciamo Heinz-Josef Lenz, MD, professore di medicina nella divisione dell'oncologia alla scuola di medicina di Keck di USC e presidenza di J. Terrence Lanni nella ricerca sul cancro gastrointestinale a USC Norris. Lenz era l'autore principale sullo studio. “Abbiamo anticipato che il CMS ha avuto valore prognostico, ma siamo stati impressionati a quanto il CMS è stato associato forte con i risultati.„

Lo studio ha confrontato l'efficacia di due terapie differenti (chemioterapia e cetuximab contro bevacizumab) su 581 malato di cancro colorettale metastatico categorizzato dal CMS. I dati hanno mostrato una forte associazione fra il sottotipo del CMS di un paziente e sia sopravvivenza globale che sopravvivenza senza progressione. Per esempio, i pazienti in CMS2 hanno avuti una sopravvivenza globale mediana di 40 mesi confrontati a 15 mesi per i pazienti in CMS1.

Il CMS egualmente era premonitore della sopravvivenza globale fra i pazienti su qualsiasi trattamento, con i pazienti in determinati sottotipi che vanno meglio su una terapia sopra l'altra. La sopravvivenza per i pazienti CMS1 su bevacizumab era due volte quella di quelle su cetuximab, mentre la sopravvivenza per i pazienti CMS2 su cetuximab era sei mesi più di lunghezza di per bevacizumab.

Questo studio stabilisce l'utilità clinica del CMS nel trattamento del cancro colorettale. Egualmente fornisce la base affinchè la più ricerca scopra clinicamente le impronte premonirici significative supplementari all'interno di questi sottotipi che potrebbero personalizzare meglio la cura paziente.„

Heinz-Josef Lenz, MD, il professor di medicina, divisione di oncologia, scuola di medicina di Keck di USC

Corrente, non è possibile ordinare subtyping paziente, sebbene gli sforzi multipli siano in corso sviluppare un'analisi approvata per uso clinico. Lenz stima che questo potrebbe accadere in un aspetto dei mesi. Sino a quel momento, lui ed i suoi colleghi continuano ad analizzare i dati da più di 44.000 campioni di sangue, tessuto e plasma in uno dei più gran, la maggior parte dei sforzi di ricerca completi caratterizzare il DNA, RNA e DNA di germline nel tumore del colon. “Questo è soltanto uno studio di molto da venire che ci aiuteranno a capire questa malattia al livello molecolare in modo da possiamo fornire la migliore cura per i pazienti,„ Lenz dice.

Sorgente:

Università della California del Sud - scienze di salubrità

Riferimento del giornale:

Lenz, 2019) impatti del H. et al. (del sottotipo molecolare di consenso sulla sopravvivenza in pazienti con Cancro colorettale metastatico: Risultati da CALGB/SWOG 80405 (Alliance). Giornale di oncologia clinica. doi.org/10.1200/JCO.18.02258.