Lo studio decifra gli impatti dei lipidi polari del latte sul rischio cardiovascolare di donne di peso eccessivo

I prodotti lattier-caseario contengono un'ampia varietà di lipidi, sia trigliceridi che lipidi polari, gli ultimi che sono lipidi specifici che stabilizzano naturalmente le goccioline grasse e considerevolmente sono trovati in crema e latticello. Gioco polare dei lipidi un ruolo fisiologico cruciale poichè sono componenti essenziali delle membrane cellulari. Gli esperimenti preliminari in roditori avevano rivelato gli effetti benefici dei lipidi polari del latte sul metabolismo del fegato ed il regolamento dei livelli di colesterolo di sangue. Tuttavia, finora, questi effetti non erano stati dimostrati mai in volontari umani con un alto rischio cardiovascolare.

I gruppi di ricerca quindi hanno provato a decifrare gli impatti dei lipidi polari del latte sul profilo di rischio cardiovascolare delle donne postmenopausali di peso eccessivo, una popolazione che è particolarmente vulnerabile a questo rischio. Per raggiungere questo, 58 tali volontari sono stati chiesti di includere il formaggio cremoso che più o meno è stato arricchito in lipidi polari del latte come componente della loro dieta quotidiana. Dopo che un mese di consumo del concentrato speciale-progettato del latticello arricchito in lipidi polari del latte (un sottoprodotto della lavorazione del burro), il gruppo ha osservato una riduzione significativa dei loro livelli di sangue di colesterolo di LDL, di trigliceridi e di altri indicatori importanti del rischio cardiometabolic. Questi mungono i lipidi polari così hanno migliorato il profilo cardiovascolare di salubrità di queste donne postmenopausali.

Gli scienziati poi hanno cercato di disfare il meccanismo che è alla base di questo effetto. I loro studi complementari hanno suggerito che sicuro munga i lipidi polari ed il colesterolo (sia dell'origine dietetica che endogena) può formare un complesso nell'intestino tenue che non può essere assorbito dall'intestino ed infine è espulso nei feci.

Questi risultati hanno potuto infine fornire le fondamenta affinchè le nuove strategie nutrizionali diminuiscano i fattori di rischio cardiovascolari in popolazioni vulnerabili sicure. Ancora, dovrebbero contribuire ad una differenziazione degli ingredienti usati dall'industria agroalimentare. Effettivamente, i beni funzionali dei lipidi polari del latte riguardante la tessitura degli alimenti, accanto ai loro effetti protettivi potenziali su salubrità, potrebbero offrire un'alternativa di promessa alla lecitina della soia che corrente è utilizzata in tantissimi alimenti come pure offrendo un'occasione della valorizzazione di latticello.

Sorgente:

AICN

Riferimento del giornale:

Vors, 2019) lipidi polari del latte del C. et al. (diminuisce i fattori di rischio cardiovascolari del lipido in donne postmenopausali di peso eccessivo: verso un'interazione del sfingomielina-colesterolo dell'intestino. Intestino. doi.org/10.1136/gutjnl-2018-318155