Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Migliore formazione e comunicazione critiche per donazione di sangue aumentante fra le minoranze

La migliori formazione e comunicazione della comunità sono critiche per i livelli aumentanti di donazione di sangue fra le minoranze, secondo uno studio dai ricercatori alla Georgia State University ed alla Georgia Southern University.

Il professore associato Regena Spratling di professione d'infermiera nell'istituto universitario di Byrdine F. Lewis di professione d'infermiera e delle professioni sanitarie allo stato della Georgia e nei suoi colleghi nel banco di Georgia Southern University della salute pubblica ha effettuato la prima revisione bibliografica sistematica della ricerca sulle barriere e sugli agevolatori fra le minoranze con le donazioni di sangue.

La ricerca ha trovato che la sfiducia medica è una barriera significativa a donazione di sangue fra le minoranze. Più significativa ai fornitori di cure mediche è una mancanza di spiegazione ai donatori di minoranza quando sono girate giù in essere un donatore. Per esempio, i donatori potenziali trovati per avere emoglobina bassa possono credere che permanentemente li vieti dal dare il sangue quando dentro possono essere ammissibili più successivamente se mangiano una dieta sana e bevono l'abbondanza dei liquidi. La migliore formazione dai fornitori di cure mediche che lavorano con questi donatori può diminuire questa barriera, i ricercatori hanno detto.

Conoscere un destinatario di trasfusione di sangue ha fatto le minoranze più probabilmente per donare, i ricercatori trovati. In molte minoranze, donanti il sangue per un amico, la famiglia, la chiesa o il membro della comunità è osservata positivamente. I legami della comunità o culturali sono collegati molto attentamente a donazione di sangue. Dare il sangue per avvantaggiare la sua comunità era un motivatore primario.

Un'più alta prevalenza delle malattie basate a sangue e ereditarie, quali la cellula falciforme e la talassemia, è trovata fra le minoranze. Queste malattie aumentano l'esigenza dei prodotti di sangue nelle popolazioni di minoranza. Il sangue dai donatori con i simili ambiti di provenienza diminuisce la probabilità delle complicazioni severe della trasfusione. Queste similarità sottili vanno più profonde nello sfondo di sangue che i gruppi sanguigni A, B, ab ed O e fattore Rh positivo e negativo.

I ricercatori hanno esaminato quasi quattro dozzina articoli in pubblicazioni pari-esaminate su donazione di sangue con i dati corrispondenti sui donatori. La metà degli articoli è comparso in pubblicazioni messe a fuoco su trasfusione di sangue. Il resto era in pubblicazioni relative. Molto pochi articoli in professione d'infermiera o più vaste pubblicazioni di sanità hanno messo a fuoco sulle donazioni di sangue nella corsa specifica ed in popolazioni etniche. I ricercatori hanno trovato che la mancanza di discussione diffusa su donazione di sangue bassa di minoranza era una barriera primaria a risolvere il problema.