Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I sensori portabili mostrano come i batteri resistenti agli antibiotici si spargono attraverso i reparti di ospedale

Un nuovo studio d'osservazione in Francia ha concluso che mentre alcuni tipi di diffusioni resistenti agli antibiotici dei batteri tramite il contatto fra i pazienti e gli ospiti infettati, altri meccanismi possono essere appena come importanti nella diffusione di altri batteri comuni sicuri. Gli autori suggeriscono che più appena l'igiene rigorosa della mano sia necessaria contenere questi organismi.

Lo studio è stato pubblicato nella biologia di calcolo del giornale PLOS sul 30 maggio 2019.

I batteri resistenti agli antibiotici sono una minaccia enorme contro i pazienti in ospedale.Kateryna Kon | Shutterstock

L'emergenza dei batteri che sono resistenti alle droghe multiple sta trasformandosi in in una minaccia in continuo aumento per i pazienti curati in ospedali ed in altre strutture ospedaliere. Tali batteri producono spesso gli enzimi chiamati esteso-spettro beta-lactamases (ESBL) che li rendono invulnerabili a una vasta gamma di antibiotici. Per impedire e contenere la diffusione di tali sforzi, dobbiamo conoscere più circa come questi sono sparsi da un paziente ad un altro.

Lo studio corrente ha usato i sensori portabili per tenere la carreggiata i contatti, chiamati interazioni di grande prossimità (CPIs), fra 329 pazienti per otto settimane su un periodo di quattro mesi. I sensori sono stati distribuiti ai centinaia di pazienti e di personale di sanità nell'ospedale. Misura con i tag di RFID per contribuire ad individuare i reticoli del contatto.

Le interazioni pazienti alle distanze inferiore a 1,5 metri sono state catturate ad intervalli di 30 secondi. Tutti i pazienti erano settimanale anche schermato per la presenza di pneumoniae producenti ESBL della klebsiella (pneumoniae del K.) ed Escherichia coli (Escherichia coli).

I pneumoniae della klebsiella (pneumoniae del K.) ed Escherichia coli (Escherichia coli) sono organismi prioritari per il nuovo sviluppo antibiotico. Causano un quinto di tutte le infezioni trasmesse durante le visite o i soggiorni di sanità e più della metà di tutte le infezioni di apparato urinario connesse con la sanità.

Infatti, il batterio posteriore causa un quinto di tutte le infezioni sanità-associate da sè, secondo uno studio del WHO. La presenza di infezione sangue-sopportata con uno sforzo producente ESBL aumenta il rischio di morte di 63% confrontato agli sforzi producenti non ESBL.

Che cosa i ricercatori hanno trovato?

Nello studio corrente, il più alto numero delle infezioni attuali e nuove con i pneumoniae di ESBL Escherichia coli e di ESBL K. è stato trovato nei reparti geriatrici e neurologici, rispettivamente. Nessun candidato della trasmissione potrebbe essere rintracciato dentro appena nell'ambito della metà delle infezioni. Gli episodi restanti di nuova infezione durante il periodo di studio sono stati analizzati per i reticoli del contatto.

La maggior parte delle infezioni di pneumoniae di ESBL K. sono state trovate in un singolo reparto mentre Escherichia coli resistente si è sparso rapidamente attraverso la funzione. L'ultimo è stato incluso 8 volte confrontate più frequentemente ai precedenti e profili multipli indicati della resistenza.

Gli scienziati suggeriscono che questo indichi un'origine della comunità per la maggior parte di queste infezioni di ESBL Escherichia coli. Ciò potrebbe anche spiegare perché nessun candidato della trasmissione è stato trovato nella rete del contatto in parecchi casi poiché parecchi pazienti potrebbero essere colonizzati nella comunità prima di arrivare all'ospedale.

Altre spiegazioni per non potere trovare i contatti attraverso la rete del sensore per comprendere esposizione antibiotica che smaschera infezione latente, o acquisizione plasmide-mediata dell'infezione con Escherichia coli che precedentemente aveva acquistato la resistenza agli antibiotici.

Non tutte le infezioni sono sparse tramite il contatto umano

Circa 90% dei pneumoniae producenti ESBL del K. è stato sparso ai pazienti non infetti tramite il contatto diretto o indiretto con il paziente infettato, ma soltanto 54% di Escherichia coli ESBL-positivo. Quindi, applicare le linee guida handwashing rigorose ha potuto contribuire ad impedire la trasmissione in 9 su 10 infezioni di pneumoniae di ESBL K.

Tuttavia, altri punti, come usando i disinfettanti sul circondare ambientale potenzialmente contaminato delle superfici hanno infettato i pazienti, o usando il giusto tipo di antibiotici, sarebbe richiesto per tenere la polmonite di ESBL K. dalla diffusione. Questi risultati sono d'accordo con la ricerca precedente che indica che i pneumoniae di ESBL K. sparge più facilmente 3 volte del ESBL Escherichia coli.

Escherichia coli è un organismo eterogeneo che ha parecchi sforzi capaci di rapida sparsa all'interno di una comunità. Ciò rende ad impianti di cura a lungo termine un bacino idrico potenziale per gli sforzi multidrug-resistenti e mezzi potenti per diffondere questi organismi attraverso le strutture ospedaliere e la comunità at large.

Lo studio egualmente dimostra che i sensori portabili possono essere utilizzati per capire come diffusione resistente dei ceppi batterici del multidrug.

Naturalmente, lo studio ha presentato le sue limitazioni, come gli isolati sono stati classificati hanno basato soltanto sui reticoli fenotipici della resistenza. I falsi positivi sono possibili con l'uso dei caratteri per pollice come il livello delle interazioni.

Combinando l'epidemiologia digitale e gli strumenti diagnostici microbiologici rapidi, possiamo entrare in una nuova era per capire e gestire il rischio di infezione ospedale-acquistata con i batteri multidrug-resistenti.„

Andrey Duval, primo autore

Sorgente

Duval A. et al., (2019). Trasmissione di sostegno di interazioni di grande prossimità di ESBL-K. pneumoniae ma non ESBL-E. coli nelle impostazioni di sanità. Biologia di calcolo di PLOS. doi.org/10.1371/journal.pcbi.1006496

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2019, June 17). I sensori portabili mostrano come i batteri resistenti agli antibiotici si spargono attraverso i reparti di ospedale. News-Medical. Retrieved on July 05, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20190617/Wearable-sensors-show-how-antibiotic-resistant-bacteria-spread-through-hospital-wards.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "I sensori portabili mostrano come i batteri resistenti agli antibiotici si spargono attraverso i reparti di ospedale". News-Medical. 05 July 2020. <https://www.news-medical.net/news/20190617/Wearable-sensors-show-how-antibiotic-resistant-bacteria-spread-through-hospital-wards.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "I sensori portabili mostrano come i batteri resistenti agli antibiotici si spargono attraverso i reparti di ospedale". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20190617/Wearable-sensors-show-how-antibiotic-resistant-bacteria-spread-through-hospital-wards.aspx. (accessed July 05, 2020).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2019. I sensori portabili mostrano come i batteri resistenti agli antibiotici si spargono attraverso i reparti di ospedale. News-Medical, viewed 05 July 2020, https://www.news-medical.net/news/20190617/Wearable-sensors-show-how-antibiotic-resistant-bacteria-spread-through-hospital-wards.aspx.