Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il cattivo gene si è associato con morte improvvisa nell'epilessia e nei problemi respiranti

Nella morte improvvisa nell'epilessia, la gente smette di respirare per nessuna ragione evidente e muore. Ora, un gruppo di neuroscenziati di UConn ha un cavo quanto a perché, riferisce nel eLife del giornale.

La gente con l'epilessia ha un alto tasso di mortalità, ma è misterioso.„

Dan Mulkey, un neuroscenziato nella fisiologia di UConn e nell'instituto di neurobiologia

Più di uno di ogni 1,000 persone con l'epilessia muore ogni anno da che cosa è chiamato morte inattesa improvvisa nell'epilessia (SUDEP). Nessuno conosce perché.

La spiegazione data solitamente è che il paziente ha avuto un attacco che li ha uccisi. Ma gli attacchi accadono nella corteccia, nella cima del cervello e nei trattamenti vita sostenenti come respirando sono gestiti da qualche altra parte interamente: il tronco cerebrale, la parte inferiore stessa del cervello che connette al midollo spinale. Le due parti del cervello sono abbastanza distanti l'uno dall'altro.

“È come, se l'attacco è in New York, il tronco cerebrale è a San Francisco,„ Mulkey dice.

Molti neurologi sostengono che un attacco particolarmente cattivo può attraversare giù through il cervello dalla corteccia al tronco cerebrale per causare la disfunzione di battito cardiaco o di respirazione e quello è che cosa uccide in SUDEP. Ma Mulkey non lo compra. La gente muore di SUDEP senza avere un attacco ovvio ed i pazienti dell'epilessia possono avere problemi respiranti in assenza degli attacchi.

Invece, Mulkey ed i suoi colleghi, Fu-Shan Kuo dei dottorandi e Colin chiaramente, si sono domandati se ci fosse una base genetica per SUDEP. Forse la stessa mutazione genetica che causa gli attacchi egualmente interrompe le celle nel tronco cerebrale che gestiscono la respirazione.

Kuo ha sollevato i mouse con la mutazione umana per un modulo severo della sindrome di Dravet chiamata l'epilessia. La sindrome di Dravet è causata dalle mutazioni in un gene che modella i canali tramite cui il sodio si muove dentro e fuori delle celle nel cervello. Se i canali del sodio non funzionano correttamente, le celle possono ottenere sovraeccitate. L'una sovreccitazione delle cellule può attraversare through il cervello come isteria attraverso uno stadio ammucchiato, precipitantesi in un attacco.

Il gene mutato nella sindrome di Dravet è chiamato gene 1a del canale del sodio, o Scn1a. Ha considerato un super-colpevole per l'epilessia, con più di 1.200 mutazioni differenti di Scn1a identificate. La severità dell'epilessia causata da Scn1a dipende sopra se la mutazione causa la perdita parziale o completa della funzione del canale del sodio. La mutazione di Dravet è sulla conclusione severa dello spettro. La gente con la sindrome di Dravet tende a fare esacerbare gli attacchi drammatici, da caldo e la sindrome è molto dura da gestire con i farmaci antiepilettici. SUDEP è tristemente un frequente modo per la gente con la sindrome di Dravet morire.

C'è una parte in qualche modo paradossale della sindrome di Dravet, ugualmente: questa mutazione di Scn1a rende ai canali del sodio meno attivo, non di più. Invece di rendere le celle iperattive, le rende underactive. Ma c'è una cattura. Questa mutazione principalmente pregiudica le celle inibitorie - cioè, celle incaricate di calmare il cervello giù. Sono i buttafuori dello stadio, per così dire. E se i buttafuori sono addormentati sul processo, i neuroni sovraeccitati possono precipitare disinibito.

Per capire come questo potrebbe piombo a SUDEP, Kuo ha voluto verificare due cose: in primo luogo, se i mouse con la mutazione di sindrome di Dravet mostrano i problemi respiranti e muoiono prematuramente di SUDEP ed in secondo luogo, se le celle nella parte del tronco cerebrale dei mouse che gestisce la respirazione erano normali o in qualche modo sono state perturbate dalla mutazione.

La prima domanda è stata risposta a rapidamente: i mouse con la sindrome di Dravet hanno avuti cattivi attacchi che sono diventato più severi quando i mouse hanno ottenuto il piccante, esattamente come gli esseri umani con la sindrome di Dravet. Hanno teso a morire molto giovane, in un modo simile a SUDEP; nessuno hanno vissuto molto scorso tre settimane.

La seconda domanda ha catturato più lungamente alla risposta, ma c'erano bugne iniziali che Kuo e Mulkey erano sopra a qualcosa. I mouse con la sindrome di Dravet hanno avuti respirazione disordinata. Hanno teso a hypoventilate (respiri too little) per nessuna ragione evidente a volte. Altre volte avrebbero le apnee lunghe, o pause fra i respiri. E questi mouse non hanno respirato di più in risposta ai livelli ad alto tenore di carbonio nell'aria, gli esseri umani del diossido di modo ed i mouse normali fanno.

“Abbiamo ritenuto che il nostro modello stesse riflettendo lo stato umano,„ Mulkey realmente buon diciamo.

Il punto seguente era realmente di esaminare i tronchi cerebrali dei mouse e di vedere se qualcosa fosse sbagliato.

Quando Kuo ha zummato da parte del tronco cerebrale che gestisce la respirazione, ha veduto che le celle inibitorie - i buttafuori dello stadio del tronco cerebrale - erano definitivamente meno attivo che essi dovrebbe essere. Ciò piombo i neuroni eccitanti per eseguire selvaggio e costantemente dice la parte del cervello che genera il ritmo respirante per spingere più velocemente. Ma non dovrebbe questo piombo alla respirazione aumentata, non fermantesi?

C'è male definitivamente qualcosa con il circuito respirante nel tronco cerebrale in questi mouse, ma Mulkey e Kuo non possono segnare il problema con esattezza esatto. Così sono ancora sul caso. I punti seguenti saranno di esaminare i mouse che esprimono soltanto la mutazione di Scn1a nel tronco cerebrale o soltanto nella corteccia e vedono se egualmente hanno problemi. Se i mouse con una mutazione nella corteccia ma non nel tronco cerebrale non hanno SUDEP, quello parlerebbe contro “attacco che discende dalla corteccia l'ipotesi al tronco cerebrale„. I ricercatori egualmente pianificazione sull'esame delle altre parti del circuito respirante per vedere se altre parti hanno impazzito, anche. Finalmente, sperano di identificare un attore chiave che può essere calmato - o incitato - per impedire il sistema respirante ripartire ed infine salvano le vite della gente con l'epilessia.

Source:
Journal reference:

Mulkey, D. et al. (2019) Disordered breathing in a mouse model of Dravet syndrome. eLife. doi.org/10.7554/eLife.43387.