Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Indossi il vestiario di protezione per diminuire il rischio di danno dell'interfaccia dalle razze UV del sole

Ogni volta che siete all'aperto questa estate, è sicuro di intraprendere le azione per impedire il eritema solare, la reazione cutanea acuta all'eccessiva esposizione a radiazione ultravioletta (UV).

Traduzione: Non ottenga una solarizzazione.

Se permettete che il sole ottenga cuocia, frigga o cuocia alla griglia la vostra interfaccia pagherete un prezzo subito con il rossore doloroso, la sbucciatura e la vescica possibile. Quegli effetti sono di breve durata, ma la solarizzazione può anche generare i problemi a lungo termine quale invecchiamento che iniziale dell'interfaccia (fungino, grinze di malattia) e del cancro di interfaccia.

Il cancro di interfaccia è uno dei moduli più evitabili di cancro là fuori e c'è oggi maggior consapevolezza globale che la sovresposizione al sole non è buona per la vostra salubrità. Ma ancora vediamo i lotti della gente che si impegna nei comportamenti rischiosi.„

William Huang, M.D., dermatologo battista di salubrità della foresta di risveglio  

Per cominciare, come una sfera superhot dei gas d'ardore che è di 93 milione miglia di distanza riesce a danneggiare la nostra interfaccia?

Il sole emette molti moduli di energia differenti in onde di radiazione elettromagnetica, ma circa 99 per cento di quei che colpiscano la terra sono razze di radiazione infrarossa (calore), di indicatore luminoso visibile e dell'indicatore luminoso (invisibile) di ultravioletto. Le razze UV hanno più brevi lunghezze d'onda e quindi contengono più energia che riscaldano e raggi luminosi visibili e sono quelle che possano devastare l'interfaccia.

Due tipi di razze ultraviolette ci raggiungono, UVA e UVB.

“UVA, che ha la lunghezza d'onda più lunga dei due, penetra più profondo nell'interfaccia e contribuisce all'increspatura prematura e ad invecchiare,„ Huang ha spiegato. “UVB non penetra come profondamente ma ha impatto ad alta energia che i danni affiorano cellule epiteliali e contribuisce più alla solarizzazione. Entrambi contribuiscono al rischio di cancro globale dell'interfaccia.„

L'interfaccia ha un meccanismo di difesa contro le razze del sole: melanina, il pigmento marrone che le elasticità pelano il suo colore.

Quando l'organismo percepisce gli effetti delle cellule epiteliali UV delle razze chiamate melanocytes produce la melanina supplementare per assorbire la radiazione. Un'abbronzatura indica quella risposta al danno. La solarizzazione accade quando l'impatto dell'esposizione del sole sopraffa l'output della melanina di una persona. Ecco perché qualcuno con interfaccia molto leggera (melanina bassa) potrebbe ottenere una solarizzazione in 15 minuti un giorno soleggiato mentre la persona con interfaccia molto scura (alta melanina) può tollerare la stessa esposizione per molto più tempo.

Ma quello non significa che la gente con le carnagioni più scure è immune dagli effetti dell'esposizione alle razze UV. Anche quando non brucia l'interfaccia, la radiazione UV può causare il danno e le mutazioni finali nel DNA delle cellule epiteliali, che possono piombo alla formazione di tumori maligni.

“In generale la persona all'elevato rischio per il cancro di interfaccia ha interfaccia più equa, facilmente è bruciata ed ha avuta molto danno del sole sopra la loro vita, ma vediamo il cancro di interfaccia nella gente di tutte le età e peliamo i tipi,„ Huang ha detto. “La radiazione ultravioletta è un agente cancerogeno. La relazione tra radiazione ultravioletta e il cancro di interfaccia è più forte di quella di fumo al cancro polmonare.„

E come gli effetti del fumo della sigaretta sui polmoni, il danno del sole è cumulativo.

“Il danno di Sun vi segue durante la vostra intera vita; l'interfaccia non dimentica mai il danneggiamento fatto,„ ha detto Huang, che è egualmente professore associato della dermatologia alla scuola di medicina della foresta di risveglio ed a Direttore del programma della residenza del dipartimento. “Gran parte del cancro di interfaccia che vediamo nella gente nel loro 50s, 60s e di là proviene da danno che del sole hanno avuti quando erano nel loro 30s, 20s o persino più giovane.„

Il cancro di interfaccia è il modulo più comune di cancro nell'assistenza medica, rappresentante più diagnosi - oltre 5 milioni all'anno in questo paese - che tutti i altri moduli della malattia combinata. È stimato che 20 per cento di tutti gli Americani sviluppino il cancro di interfaccia ad un certo punto nelle loro vite.

Fortunatamente, i tipi più comuni di cancri di interfaccia non sono micidiali la vasta maggioranza del tempo.

I due il più delle volte moduli diagnosticati, basalioma e carcinoma spinocellulare, rappresentano circa 97 per cento di tutte le casse negli Stati Uniti. Entrambi sono probabili comparire sulle aree esposte al sole, possono possono essere eliminati solitamente chirurgicamente e spargersi raramente ad altre parti del corpo se catturati presto.

Il terzo più comune ma la maggior parte del modulo serio del cancro di interfaccia è melanoma maligno, che pregiudica annualmente circa 200.000 residenti degli Stati Uniti ed ucciderà i 7.000 stimati questo anno. Può comparire sulle aree o sulle parti del corpo esposte al sole che non ottengono sole affatto ed è molto più probabile riprodurrsi per metastasi che gli altri moduli.

“Se lasciate un melanoma deselezionato abbastanza a lungo là siete un'alta probabilità che si spargerà,„ Huang ha detto. “D'altra parte, se un melanoma è identificato presto può essere eliminato senza complicazioni nella maggior parte delle istanze.„

Il migliore modo difendersi dallo sviluppo del cancro di interfaccia è di esaminare regolarmente il vostro organismo per i nuovi urti, i punti, le toppe squamose o altre anomalie e per i cambiamenti nelle mole, in lentiggini o in voglie attuali. Non sia timido circa chiedere ad un membro della famiglia o qualcun altro affinchè la guida controlli duro vede le aree.

“Se c'è qualcosa che non sembri giusto, dovreste vedere un professionista medico,„ Huang ha detto. “Se un dermatologo è interessato che potrebbe essere cancerogeno, una biopsia dell'interfaccia è un modo rapido ed accurato di scoprire se qualcosa è maligno.„

Ed i migliori modi proteggere la vostra interfaccia da danno UV?

L'accademia americana della dermatologia raccomanda di provare a limitare generalmente l'esposizione quando le razze del sole sono più forti, fra le 10 di mattina e le 3 del pomeriggio; vestiario di protezione d'uso (camicia a maniche lunghe, pantaloni lunghi, cappello a tesa larga, occhiali da sole) ove possibile; facendo uso dell'avvertenza extra vicino ad acqua, alla sabbia, alla neve ed alle strutture in cemento armato (che possono riflettere le razze UV) e quando alle più alte altitudini ed alle latitudini tropicali; prevenzione i letti e delle lampade abbronzante d'abbronzatura (che possono fare più danno che il sole); e generoso applicando uno vasto-spettro, protezione solare con uno SPF di 30 o più alto resistente all'acqua a tutta l'interfaccia esposta ogni volta che state andando essere fuori, anche i giorni nuvolosi.

“Quando si tratta di protezione solare, la gente in generale non metta abbastanza sopra,„ Huang ha detto. “E non la mettono sopra spesso come dovrebbero.

“Dico i miei pazienti che dovrebbe diventare sistematica, come pulire i vostri denti. Riterreste sconosciuto se non puliste i vostri denti ogni giorno e dovrebbe ritenere sconosciuta se non state usando la protezione solare ogni giorno.„