Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio scopre la nuova via di fame nel cervello

Una via recentemente identificata di fame nel cervello può modificare rapidamente l'ingestione di cibo in presenza di alimento, secondo uno studio dei mouse pubblicati in JNeurosci. Questa via ha potuto essere un obiettivo futuro per il trattamento dei disordini alimentari.

Lo studio scopre la nuova via di fame nel cervello
Rappresentazione fluorescente del calcio dei neuroni nell'ipotalamo. Credito: Andrew Rau et al., JNeurosci 2019

L'ingestione di cibo è modificata dai segnali a lungo termine quali gli ormoni e le molecole rilasciati durante la digestione, ma un circuito recentemente riconosciuto nell'ipotalamo può cambiare il comportamento alimentante su una più breve scala cronologica. Facendo uso della rappresentazione fluorescente del calcio e della registrazione elettrofisiologica, Shane Hentges ed Andrew Rau alla Colorado State University hanno identificato una via nell'ipotalamo che pregiudica l'ingestione di cibo ed il peso corporeo attraverso la versione del neurotrasmettitore GABA, che può accadere dovuto la rilevazione, piuttosto che il consumo, di alimento.

I ricercatori hanno trovato che i mouse alimento-sfavoriti hanno esibito l'attività più in relazione con GABA del neurone, indicante che gli stati di energia temporanei possono direttamente pregiudicare il comportamento alimentante. La conoscenza di questa via migliora la nostra comprensione di come il cervello gestisce il bilancio energetico.

Source:
Journal reference:

Rau, A.R & Hentges, S.T (2019) GABAergic inputs to POMC neurons originating from the dorsomedial hypothalamus are regulated by energy state. Journal of Neuroscience. doi.org/10.1523/JNEUROSCI.3193-18.2019.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Society for Neuroscience. (2019, June 25). Lo studio scopre la nuova via di fame nel cervello. News-Medical. Retrieved on August 15, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20190625/Study-uncovers-new-hunger-pathway-in-the-brain.aspx.

  • MLA

    Society for Neuroscience. "Lo studio scopre la nuova via di fame nel cervello". News-Medical. 15 August 2020. <https://www.news-medical.net/news/20190625/Study-uncovers-new-hunger-pathway-in-the-brain.aspx>.

  • Chicago

    Society for Neuroscience. "Lo studio scopre la nuova via di fame nel cervello". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20190625/Study-uncovers-new-hunger-pathway-in-the-brain.aspx. (accessed August 15, 2020).

  • Harvard

    Society for Neuroscience. 2019. Lo studio scopre la nuova via di fame nel cervello. News-Medical, viewed 15 August 2020, https://www.news-medical.net/news/20190625/Study-uncovers-new-hunger-pathway-in-the-brain.aspx.