Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'ingrediente della cannabis mostra la promessa come antibiotico potenziale per i superbugs

I ricercatori all'università di Queensland hanno trovato che una formulazione attuale che contiene il cannabidiol (CBD) è efficace ad uccidere le infezioni batteriche dell'interfaccia e potrebbe costituire la base di nuova droga.

ElRoi/Shutterstock

Il gruppo ha trovato che l'ingrediente non psicoattivo ha ucciso tutti gli sforzi dei batteri che hanno analizzato, compreso gli sforzi che sono diventato altamente resistenti agli antibiotici attualmente disponibili.

I risultati recentemente sono stati presentati alla riunione di quest'anno della società americana per microbiologia.

Il lavoro recente ha dimostrato che CBD è attivo contro i batteri gram-positivi, compreso gli sforzi che causano molte malattie serie quali MRSA, lo streptococco pneumoniae ed il E. fecale, che possono essere interni fra la gente con i sistemi immunitari indeboliti.

Ancora, i batteri non hanno sviluppato la resistenza alla droga dopo l'esposizione a per i 20 giorni, che è quanto ci vuole solitamente i batteri per sopravvivere ad alcuni degli antibiotici corrente usati.

CBD, il composto non psicoattivo principale trovato in cannabis ed impianti della canapa, già è stato approvato dalla FDA per il trattamento di un tipo di epilessia e corrente sta studiando come trattamento per parecchi altri termini compreso, ansia, dolore ed infiammazione.

Gli scienziati già hanno saputo che determinati cannabinoidi possiedono i beni antibatterici impressionanti.

Mentre un piccolo numero di studi hanno suggerito che CBD possa uccidere i batteri, non è stato esplorato correttamente come antibiotico potenziale.

Il Dott. marzo LK Blaskovich e colleghi, lavoranti in collaborazione con prodotti farmaceutici srl della droga di un Botanix chiamati società di scoperta, ora ha trovato che il sintetico CBD era sorprendente efficace ad uccidere i batteri gram-positivi differenti, compreso un che fossero resistenti ad altri antibiotici ed è rimanere efficace per un periodo esteso.

Botanix sta provando a sfruttare l'attività antibatterica potenziale di CBD trovando gli efficaci delivery system che potrebbero essere utilizzati per trattare un intervallo delle infezioni dell'interfaccia.

Gli effetti antinfiammatori documentati dei cannabidiol dati, dati attuali della sicurezza in esseri umani e potenziale per gli itinerari vari della consegna, è un antibiotico nuovo di promessa degno indagine successiva. La combinazione di attività e di potenziale antimicrobici inerenti diminuire il danno causato dalla risposta infiammatoria alle infezioni è particolarmente attraente.„

Blaskovich

D'importanza, la droga ha ucciso rapidamente i batteri appena in alcune ore ed era egualmente efficace contro i batteri che hanno sviluppato la resistenza agli antibiotici stabiliti quali le vancomicine e la daptomicina. Dopo un periodo esteso dell'esposizione, dove i batteri avrebbero sviluppato solitamente la resistenza a queste droghe, CBD è rimanere efficace. Egualmente ha interrotto con successo i biofilms, un modulo della crescita batterica che causa solitamente le infezioni che sono difficili da trattare.

Inoltre, quando il gruppo ha verificato il trattamento in mouse, hanno trovato che era efficace a trattare un'infezione dell'interfaccia.

È importante notare che lo studio ancora pari-non è stato esaminato o non pubblicato stato in un giornale e soltanto ha compreso gli stati del laboratorio ed i modelli animali, significanti ulteriore ricerca è necessari prima che tutta la conclusione possa essere tratta circa l'efficacia della droga in esseri umani. Tuttavia, Botanix ha parecchie formulazioni di CBD che corrente stanno subendo le prove in esseri umani. Più avanzato quello, che è un trattamento dell'acne, ha indicato il potenziale in una prova di fase 1 ed è ora dovuto essere provato alla fine di quest'anno nelle prove di fase 2.

La limitazione più significativa in termini di effetto antibatterico potenziale di CBDs è il fatto che sembra soltanto uccidere i batteri gram-positivi e quei non gram-negativi. Sebbene questo significhi il composto è improbabile da risolvere più largamente il problema di resistenza a antibiotici, il fatto che CBD può mirare a determinate infezioni batteriche dell'interfaccia suggerisce che potrebbe ancora essere usato come approccio terapeutico nuovo di promessa.

Commentando come la droga funziona, Blaskovich dice che il gruppo ancora non sa lavora: “Che cosa può essere realmente emozionante, ma non sappiamo ancora, siamo come funziona. Se uccide i batteri da un nuovo meccanismo non usato dagli antibiotici attuali, quello sarebbe realmente emozionante.„

Aggiunge finora quello, essi soltanto ha trovato che funziona attuale, sulla superficie dell'interfaccia.

Per essere realmente utile, sarebbe buono se potessimo indicare che ha trattato la polmonite sistematica di infezioni per esempio, o ha complicato le infezioni del tessuto, dove dovete darlo oralmente o dal dosaggio endovenoso. Uno studio molto preliminare non ha indicato che funziona in questi modelli più difficili.„

Blaskovich

Una volta interrogato riguardo se i risultati potrebbero essere interpretati come ragione di smettere di usando gli antibiotici regolari a favore alle delle terapie basate a marijuana, Blaskovich ha detto che questo non deve accadere, a riferirsi a come il composto è stato studiato soltanto in provette ed avrebbe bisogno molto più della ricerca prima che potrebbe essere usato per curare gli esseri umani.

Ha sottolineato che avrebbe stato “molto pericoloso„ da provare trattare un'infezione seria con CBD invece di un antibiotico sperimentate.

Il microbiologo molecolare Andrew Edwards dall'istituto universitario imperiale Londra che non è stato compreso nella ricerca dice che i beni antibatterici di CBD non erano stati apprezzati precedentemente e che i beni antibatterici sembrano possedere sia significativo: “Questo è importante perché se il cannabidiol è trovato per essere efficace nel trattamento dell'infezione potrebbe rapido essere tenuto la carreggiata nelle cliniche.„

Edwards egualmente precisa che la ricerca è soltanto preliminare e che il CBD uccide soltanto i batteri gram-positivi:

Non è efficace contro i batteri gram-negativi, cui sia particolarmente difficile da sviluppare i nuovi antibiotici per perché hanno una esterno-membrana molto selettiva che impedisce la maggior parte delle droghe entrare nella cella batterica.„

Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally has a Bachelor's Degree in Biomedical Sciences (B.Sc.). She is a specialist in reviewing and summarising the latest findings across all areas of medicine covered in major, high-impact, world-leading international medical journals, international press conferences and bulletins from governmental agencies and regulatory bodies. At News-Medical, Sally generates daily news features, life science articles and interview coverage.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2019, June 25). L'ingrediente della cannabis mostra la promessa come antibiotico potenziale per i superbugs. News-Medical. Retrieved on June 05, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20190625/Cannabis-ingredient-shows-promise-as-potential-antibiotic-for-superbugs.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "L'ingrediente della cannabis mostra la promessa come antibiotico potenziale per i superbugs". News-Medical. 05 June 2020. <https://www.news-medical.net/news/20190625/Cannabis-ingredient-shows-promise-as-potential-antibiotic-for-superbugs.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "L'ingrediente della cannabis mostra la promessa come antibiotico potenziale per i superbugs". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20190625/Cannabis-ingredient-shows-promise-as-potential-antibiotic-for-superbugs.aspx. (accessed June 05, 2020).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2019. L'ingrediente della cannabis mostra la promessa come antibiotico potenziale per i superbugs. News-Medical, viewed 05 June 2020, https://www.news-medical.net/news/20190625/Cannabis-ingredient-shows-promise-as-potential-antibiotic-for-superbugs.aspx.