Il nuovo studio fa luce sul ruolo della vitamina D in celle di muscolo

Gli studi recenti intrapresi all'istituto di Westmead per ricerca medica hanno fare luce sul ruolo della vitamina D in celle di muscolo. Lo studio ha esaminato il ruolo della vitamina D in muscoli in mouse e che ha mostrato che quella vitamina D segnalare (come le celle comunicano tra loro) è necessaria per la dimensione e la resistenza normali del muscolo.

I ricercatori hanno trovato che i mouse che mancano il ricevitore di vitamina D soltanto in miociti (celle di muscolo) hanno avuti più piccoli muscoli ed erano meno forti. Egualmente avevano fatto diminuire significativamente la velocità di marcia e non hanno funzionato fino ai mouse con atto normale di vitamina D.

Il ricercatore del cavo, il professor Jenny Gunton dice:

A lungo, abbiamo saputo che la carenza di vitamina D è associata con la debolezza di muscolo ed il maggior rischio di cadute e di fratture. Tuttavia, se la vitamina D ha giocato un ruolo diretto in muscolo non è stato conosciuto.

Indichiamo che il ricevitore di vitamina D è presente nei bassi livelli in muscolo normale ed il nostro studio ha trovato che quello cancellare i ricevitori di vitamina D delle cellule di muscolo ha avuta effetti importanti sulla funzione di muscolo.„

Il professor Gunton dice che, confrontato ad uno studio precedente ha condotto quella mouse guardati che mancano i ricevitori di vitamina D attraverso il loro corpo intero, questo nuovo studio ha evidenziato alcune differenze importanti.

“Abbiamo trovato che i mouse che mancano i ricevitori di vitamina D delle cellule di muscolo hanno avuti la dimensione corporea normale ma la meno massa del muscolo e Massachusetts più grasso.

“In termini di scelta funzionare su una ruota nella loro gabbia, i mouse hanno avuti più breve distanza corrente e il più a bassa velocità. Questi hanno potuto contribuire alla massa più bassa del muscolo ed aumentare in grasso.

In termini di forza muscolare, questi mouse egualmente hanno avuti una forza prensile significativamente in diminuzione da un'età molto giovane.„

Mentre la più ricerca è necessaria, il professor Gunton dice che questi risultati indicano che quello mantenere la vitamina D normale che segnala in muscolo è importante per la conservazione la massa e della funzione del muscolo.

“Questi risultati egualmente hanno il potenziale di aprire i viali per perseguire le nuove terapie che mirano ai ricevitori di vitamina D delle cellule di muscolo. Queste terapie potrebbero contribuire ad indirizzare o impedire il sarcopenia relativo all'età (perdita degenerante di massa del muscolo scheletrico) ed altri disordini si è riferito alla funzione di muscolo.„