Il dispositivo portatile fissato allo smartphone può diagnosticare a distanza la malattia dell'occhio

Un dispositivo portatile fissato ad uno smartphone può contribuire a catturare le immagini precise della retina per diagnosticare la malattia dell'occhio. Il nuovo metodo da uno start-up, le tecnologie di Phelcom, è uno strumento più a basso costo che può aiutare medici a diagnosticare a distanza, con telemedicina.

La ricerca innovatrice Del FAPESP nel programma di Small Business (CONDUTTURA) ha accordato il finanziamento ed il contributo a Phelcom nel 2016. Con la concessione, il gruppo ha dovuto sviluppare un prototipo, che recentemente ha estratto il finanziamento per la lavorazione e la commercializzazione dell'unità. Oltre alla concessione, la società caritatevole Ebreo-Brasiliana di Albert Einstein (SBIBAE) ha investito in Phelcom.

Un app che fa funzionare l
Un app che fa funzionare l'unità ottica invia le immagini della retina sopra Internet alla nuvola di Eyer, che memorizza e gestisce i file pazienti. Credito di immagine: Tecnologie di Phelcom

L'unità, chiamata Eyer, è destinata per illuminare e visualizzare la retina. È connessa alla macchina fotografica di uno smartphone. Un'applicazione invia le immagini catturate sopra Internet via la nuvola di Eyer, che memorizza i file pazienti. L'oftalmologo può osservare a distanza le immagini attraverso la nuvola accedendo ai file pazienti.

dovuto mancanza di collegamento a Internet in alcune aree attraverso il globo, le immagini sono tenute nello smartphone app e sono inviate alla nuvola quando un collegamento a Internet, Wi-Fi o la rete 4G è disponibile.

Phelcom Eyer
Phelcom Eyer

La guida diagnostica le malattie dell'occhio retiniche

La nuova unità può contribuire a diagnosticare le malattie dell'occhio, specialmente quelle che pregiudicano la retina. La retina è il tessuto di percezione trovato nella parte posteriore dell'occhio. Uno dei sui ruoli è di trasmettere le immagini al cervello.

le malattie dell'occhio del fondo o dell'Retro-de--occhio comprendono i termini quali la malattia di Stargardt, la degenerazione maculare senile, lo strappo retinico, la retinopatia diabetica ed il distacco della retina, tra l'altro. La malattia di Stargardt si riferisce ad un gruppo di malattie ereditate che pregiudica le celle sensibili alla luce nella retina per deteriorarsi. La degenerazione maculare senile è una circostanza dove il centro della retina si deteriora, piombo alla visione centrale vaga o ad un angolo morto. Lo strappo retinico accade quando la sostanza vitrosa e o del tipo di gel nel centro dell'occhio si restringe, tirando lo strato sottile del rivestimento del tessuto nella retina, causante una rottura del tessuto. La retinopatia diabetica può causare la cecità nella gente con il diabete. Accade quando lo zucchero di sangue aumenta vertiginosamente, danneggiando i vasi sanguigni che forniscono la retina.

Il progetto Eyer

A marzo, Phelcom ha stabilito la sua fabbrica di São Carlos dopo avere ottenuto una certificazione dall'agenzia nazionale di controllo sanitario (ANVISA) e dall'istituto nazionale della metrologia, della qualità e della tecnologia (INMETRO).

La fabbrica fabbrica 30 unità un il mese ma è aggettata raggiungere circa 100 unità da ora alla fine del 2019. L'unità è fissata il prezzo di a $5.000, di accompagnamento da uno smartphone di alta qualità. L'unità è modo più economico dell'apparecchiatura convenzionale. L'unità corrente-usata dell'oftalmoscopio deve essere connessa ad un computer alle immagini di bloccaggio e costa intorno $30.000.  

“Abbiamo investito significativamente nell'ottica e nella progettazione. Una sfida stava producendo una versione portatile di un'unità che è in genere molto grande. Un altro stava permettendo all'operazione nonmydriatic in moda da potere catturare le immagini di alta qualità della retina senza l'esigenza di dilatazione della pupilla,„ José Augusto Stuchi, CEO di Phelcom, ha detto in un'istruzione.

La nuvola di Eyer

La società egualmente ha sviluppato la nuvola di Eyer, un'innovazione destinata per memorizzare e gestire tutti i dati, compreso informazioni pazienti e le immagini retiniche, acquistate nel test diagnostico. Il software funziona organizzando i dati, in modo da medici possono accedere a a distanza per la diagnosi.

Al contrario, la strumentazione corrente utilizzata oggi deve essere collegata ad un computer. Il Eyer è portatile, più facile usare e più accessibile. Per installare il Eyer e la sua nuvola, l'utente dovrebbe creare un conto, dove le immagini possono essere salvate automaticamente.

I ricercatori hanno assicurato che tutti i dati sono tenuti privati e confidenziali. Inoltre, hanno lavorato a fare la trasmissione delle immagini dall'unità alla nuvola più velocemente, in modo da medici possono accedere alle immagini indipendentemente dalla posizione dell'unità.

L'unità usa la telemedicina, poiché un tecnico autorizzato o formato utilizza l'unità per catturare le immagini ed invia le foto alla nuvola. Nel frattempo, un oftalmologo può visualizzare ed analizzare le foto in un'altra posizione. Il trattamento rende la diagnostica più veloce e più conveniente.

Attualmente, la società pianificazione stabilire un'associazione con gli oftalmologi per sviluppare una parte del sistema responsabile della segnalazione. Per medici, il pagamento previsto è da una sottoscrizione mensile ed ogni rapporto costerà approssimativamente circa $5 - $10.

Intelligenza artificiale

Oltre alla nuvola, il gruppo sta lavorando all'intelligenza artificiale aiutare nell'individuazione dei reticoli, individuanti la retinopatia diabetica. Le perizie mediche saranno collocate in un database, in cui il computer usa il AI per trovare i reticoli collegati alle malattie retiniche.

Un software, approvato dagli Stati Uniti Food and Drug Administration (FDA), ha chiamato IDx-DOTT, utilizza il AI per esaminare le immagini dell'occhio catturate da una macchina fotografica retinica. Queste immagini saranno analizzate per individuare la retinopatia diabetica, potenzialmente diagnosticante presto la circostanza per impedire la cecità.

La società ha l'anno prossimo più di 10.000 immagini della retina e dei progetti circa 50.000 pazienti. Pianificazione avere il più grande database attraverso il globo.

Angela Betsaida B. Laguipo

Written by

Angela Betsaida B. Laguipo

Angela is a nurse by profession and a writer by heart. She graduated with honors (Cum Laude) for her Bachelor of Nursing degree at the University of Baguio, Philippines. She is currently completing her Master's Degree where she specialized in Maternal and Child Nursing and worked as a clinical instructor and educator in the School of Nursing at the University of Baguio.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Laguipo, Angela. (2019, June 26). Il dispositivo portatile fissato allo smartphone può diagnosticare a distanza la malattia dell'occhio. News-Medical. Retrieved on April 06, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20190626/Portable-device-attached-to-smartphone-can-diagnose-eye-disease-remotely.aspx.

  • MLA

    Laguipo, Angela. "Il dispositivo portatile fissato allo smartphone può diagnosticare a distanza la malattia dell'occhio". News-Medical. 06 April 2020. <https://www.news-medical.net/news/20190626/Portable-device-attached-to-smartphone-can-diagnose-eye-disease-remotely.aspx>.

  • Chicago

    Laguipo, Angela. "Il dispositivo portatile fissato allo smartphone può diagnosticare a distanza la malattia dell'occhio". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20190626/Portable-device-attached-to-smartphone-can-diagnose-eye-disease-remotely.aspx. (accessed April 06, 2020).

  • Harvard

    Laguipo, Angela. 2019. Il dispositivo portatile fissato allo smartphone può diagnosticare a distanza la malattia dell'occhio. News-Medical, viewed 06 April 2020, https://www.news-medical.net/news/20190626/Portable-device-attached-to-smartphone-can-diagnose-eye-disease-remotely.aspx.