Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'uso concorrente di benzodiazepina e degli opioidi complica la sindrome neonatale di astinenza

Bambini sopportati dopo l'esposizione ad entrambi gli opioidi e benzodiazepine prima che la nascita sia più probabile avere ritiro di droga severo, richiedenti i farmaci come morfina per il trattamento, confrontata agli infanti esposti agli opioidi da solo, secondo uno studio del centro medico di Vanderbilt University pubblicato nella pediatria dell'ospedale.

Le benzodiazepine sono classe A di droghe psicoattive, compreso Xanax e Ativan, prescritti comunemente per ansia ed altre circostanze.

I nuovi risultati fanno luce su quali fattori complicano ed intensificano i segni della sindrome neonatale di astinenza (NAS), che possono accadere quando i bambini cronicamente sono esposti agli opioidi prima della nascita. La gente con i disordini di uso della sostanza riferisce spesso la cattura della combinazione di sostanze. Per esempio, molta gente riferisce l'uso degli opioidi come pure l'alcool, benzodiazepine e sostanze prescritte o non prescritte altra.

Lo studio mostra ad impatti concorrenti dell'esposizione della benzodiazepina la severità del NAS di più in modo da che altre sostanze legali o illecite, hanno detto Lauren Sanlorenzo, MD, MPH, assistente universitario della pediatria, neonatologist all'ospedale pediatrico del Jr. di Monroe Carell a Vanderbilt e primo autore dello studio.

Gli infanti con il NAS ed esposti alle benzodiazepine erano più di 50% più probabilmente per richiedere l'uso dei farmaci trattare i sintomi che gli infanti non esposti.

“I nostri risultati riflettono la realtà che molte donne che usano gli opioidi egualmente usano le benzodiazepine, che ora conosciamo ha implicazioni reali per il bambino, che è più probabili avere incidenza della malattia severa. Se mettiamo a fuoco appena sugli opioidi, possiamo trascurare altri farmaci che possono essere rischiosi sia alla madre che all'infante,„ abbiamo detto Sanlorenzo.

I ricercatori hanno condotto un'analisi in tutto lo stato delle cartelle sanitarie da 112.029 paia che sono state coperte nel quadro del programma di Medicaid del Tennessee, TennCare del bambino e della madre, dal 2009 al 2011. C'erano 822 casi confermati del NAS, di cui trattamento farmacologico richiesto 72,7%.

Il collegamento della severità di malattia alle benzodiazepine è importante per tutti i fornitori che trattano e cura per le donne prima e durante la gravidanza come pure coloro che consegna e cura i bambini. Per le donne incinte, catturare una benzodiazepina come Xanax con un opioide può aumentare il rischio di dose eccessiva.

I ricercatori hanno usato una combinazione di dati, di prescrizioni riempite, di anamnesi e di prova di tossicologia per riunire le informazioni sia sulle sostanze legali che illegali usate. Mentre i ricercatori hanno trovato che l'uso della benzodiazepina ha aumentato la severità di NAS, altre sostanze, compreso marijuana, cocaina, metamfetamine, tabacco ed antideprimente, non ha aumentato la severità della sindrome.

Il centro di Vanderbilt per i ricercatori di politica sanitaria di salute dei bambini ha indicato precedentemente che una conseguenza della crisi dell'opioide della nazione è stata un aumento importante nel numero dei neonati che danno segni di ritiro dagli opioidi. Dal 2000 al 2014, la tariffa del NAS ha stato in rialzo da 1,2 casi per 1.000 nascite dell'ospedale a 8 casi per 1.000 nascite. Nel 2014, la media era un infantile sopportata ogni 15 minuti negli Stati Uniti con il NAS.

Anche se le benzodiazepine sono lasciate spesso dalla conversazione circa uso della sostanza, il numero delle prescrizioni scritte per le benzodiazepine ha triplicato negli ultimi anni negli Stati Uniti. L'uso a lungo termine delle benzodiazepine, che sono progettate per il trattamento a breve termine di ansia, con un opioide nella gravidanza può essere rischioso per le mamme ed i bambini. La diminuzione dell'uso di questa combinazione particolare può essere utile alle madri e può diminuire il rischio di ritiro severo in infanti.„

Stephen Patrick, MD, MPH, ms, Direttore del centro di Vanderbilt per politica sanitaria di salute dei bambini e l'autore senior del documento