Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La carne cruda può fungere da bacino idrico per i batteri connessi con le infezioni dell'ospedale

I batteri del complesso dell'acinetobatterio ACB, che si acquistano frequentemente nelle impostazioni dell'ospedale, possono anche essere trovati in carne del manzo, secondo uno studio piombo da ISGlobal, un'istituzione di supporto “da La Caixa„ ed eseguita con i campioni della carne dai servizi a Lima, Perù. Sebbene gli isolati siano suscettibili della maggior parte dei antibiotici, questi risultati indicano che la carne cruda può fungere da bacino idrico per questi batteri patogeni.

Fra i batteri della famiglia dell'acinetobatterio, quelle che appartengono al complesso di ACB (baumannii dell'calcoaceticus-Acinetobatterio dell'acinetobatterio) si sono trasformate in in una minaccia importante in ospedali, dovuto la loro capacità di acquistare la resistenza alle droghe ed ai disinfettanti antimicrobici multipli e di sopravvivere a negli ambienti dell'ospedale. Tuttavia, le specie patogene dell'acinetobatterio egualmente sono state trovate in alimento ed in animali da produzione alimentare, in grado di rappresentare un bacino idrico e una sorgente dell'infezione per gli esseri umani.

I batteri analizzati questo studio hanno recuperato da 138 campioni della carne da pollame, dai maiali e dal manzo, selezionati a caso da sei servizi tradizionali a Lima, il Perù. Gli autori hanno ottenuto 12 isolati dell'acinetobatterio da cinque campioni differenti del manzo, venduti in due servizi indipendenti. Tutti solo uno hanno appartenuto al complesso di ACB: 9 erano pittii dell'acinetobatterio, 1 baumannii del A. e 1 era dijkshoorniae del A., specie recentemente descritte dallo stesso gruppo di ricerca di ISGlobal. Infatti, questo è la prima volta che l'ultimo è identificato nei campioni della carne, o nel Perù.

L'identificazione dei batteri del gruppo di ACB nei campioni della carne sta preoccupandosi, poiché queste specie sono trovate solitamente nelle impostazioni cliniche. Sebbene tutti isolati siano suscettibili degli antibiotici clinicamente pertinenti e la loro prevalenza globale sia bassa, questi risultati indicano che la carne cruda può rappresentare un bacino idrico per la trasmissione dell'acinetobatterio agli esseri umani.

Ricercatore di Ignasi Roca, di ISGlobal e coordinatore di studio

I risultati sottolineano il fatto che molti microbi che infettano gli esseri umani possono anche essere trasmessi attraverso alimento contaminato; quindi la necessità di stabilire le collaborazioni interdisciplinari fra la sanità per gli esseri umani, la salute degli animali e l'ambiente, un approccio conosciuto come “una salubrità.„

Source:
Journal reference:

Marí-Almirall, M. et al. (2019) Pathogenic Acinetobacter species including the novel Acinetobacter dijkshoorniae recovered from market meat in Peru. International Journal of Food Microbiology. doi.org/10.1016/j.ijfoodmicro.2019.108248.