La via alterna della crescita delle cellule potrebbe porta aperta ai nuovi trattamenti per i cancri metastatici

Mentre i ricercatori hanno una conoscenza di base di come le cellule tumorali primarie si sviluppano, di meno è conosciuto circa la metastasi, il trattamento micidiale tramite cui diffusione dei cancri. Un gruppo piombo dal Dott. Paul Krebsbach, decano del banco del UCLA dell'odontoiatria e professore di periodontics, ha trovato che mEAK-7, un gene che hanno scoperto l'anno scorso, può svolgere un ruolo significativo nella metastasi del cancro, almeno nei cancri polmonari.

L'edilizia su quella scoperta più iniziale del gene in cellule umane, il gruppo ha confrontato i livelli di espressione mEAK-7 in normale e cellule tumorali facendo uso di informazioni genetiche delle cellule del tumore da parecchi database come pure campioni di tessuto dai malati di cancro.

Mettendo a fuoco sul non piccolo cancro polmonare delle cellule, abbiamo trovato che mEAK-7, che è importante per proliferazione e migrazione delle cellule, altamente è stato espresso nel non piccolo cancro polmonare metastatico delle cellule. Egualmente abbiamo scoperto che mEAK-7 è stato espresso in cellule tumorali primarie ma non è stato espresso in celle non cancerogene, che indica che la proteina potrebbe essere un colpevole chiave nella metastasi del cancro.„

Dott. Joe Nguyen, primo autore e studioso postdottorale all'istituto nazionale contro il cancro

La ricerca è stata pubblicata nel iScience del giornale.

I ricercatori egualmente hanno trovato che mEAK-7, una volta combinato con una grande molecola ha chiamato DNA-PKcs (che le guide regolamentano la riparazione ed i comandi del DNA o migliora la crescita del cancro), ha creato una via alternativa di segnalazione del mTOR usata dalle cellule tumorali per la loro crescita e proliferazione. In celle normali, due vie ben esaminate sono gestite da un gene chiamato mTOR, che regolamenta la crescita, la proliferazione e la sopravvivenza normali delle cellule.

“Questo terzo complesso o via è molto importante per le cellule staminali di cancro, che cominciano il trattamento di formazione della colonia e di proliferazione delle cellule e piombo alla metastasi che è la causa della morte principale nella maggior parte dei cancri,„ Krebsbach ha detto. “Abbiamo determinato che ci sono livelli elevati della proteina mEAK-7 nei tumori e nei linfonodi dei malati di cancro metastatici. Lo sviluppo degli inibitori mEAK-7 può avvantaggiare i pazienti con i cancri metastatici che dimostrano la segnalazione aberrante del mTOR connessa con gli alti livelli di mEAK-7.„

I ricercatori, che egualmente hanno esaminato queste molecole di segnalazione in cellule staminali del cancro, hanno determinato che il romanzo, complesso del mTOR “di terzo„ in cellule tumorali si è composto di mTOR, di mEAK-7 e di DNA-PKcs.

“Capire le interazioni molecolari di cancro metastatico è determinante per la determinazione dei trattamenti per cancro a questi stadi avanzati,„ ha detto Jin Koo Kim, co-author e uno scienziato del progetto dell'odontoiatria del UCLA. “Corrente, i trattamenti per i tumori solidi comprendono le radioterapie e della chirurgia. Tuttavia, molti pazienti ricadono, poichè i tumori dell'obiettivo sviluppano la resistenza a radiazione e ad altri trattamenti. Questo studio ha trovato che questa resistenza è correlata all'più alta espressione mEAK-7 in cellule tumorali.„

Source:
Journal reference:

Nguyen, J.T. et al. (2019) mEAK-7 Forms an Alternative mTOR Complex with DNA-PKcs in Human Cancer. iScience. doi.org/10.1016/j.isci.2019.06.029.