Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'inibizione di proteina p38 amplifica la formazione di vasi sanguigni nel tumore del colon

Uno studio svolto all'istituto per la ricerca in biomedicina (IRB Barcellona) e pubblicato nelle comunicazioni della natura del giornale dimostra che l'inibizione della proteina p38 amplifica la formazione di vasi sanguigni nei tumori del colon dei mouse e dell'essere umano. Conosciuto come angiogenesi, questo trattamento è critico nel rifornimento delle cellule tumorali di combustibile, permettendoli di coltivare e finalmente di sviluppare le metastasi.

Il gruppo piombo da ángel il R. Nebreda, dalla testa della segnalazione e dal laboratorio del ciclo cellulare a IRB Barcellona, ha indicato che l'attività di p38 è importante in cellule staminali mesenchymal (MSCs), che mostrano l'alta plasticità e possono localizzare intorno ai vasi sanguigni. Queste celle partecipano ai vari trattamenti, quale lo sviluppo del tumore e questo studio rivela la loro pertinenza nel regolamento dell'angiogenesi.

L'attività di p38 in cellule tumorali già era stata descritta. Tuttavia, finora, piccolo è stato conosciuto circa il ruolo di questa proteina in MSCs e perfino più di meno circa la sua partecipazione nell'angiogenesi.

L'obiettivo di questo studio era di esaminare il ruolo di p38 nella nuova formazione del vaso sanguigno durante il tumorigenesis, in particolare tenendo conto del contributo dei MSCs.

In questo senso, come spiegato da Nebreda, il ricercatore di ICREA a IRB Barcellona, lo studio dimostra che “p38 reprime l'angiogenesi esercitando il suo atto specificamente in MSCs. Facendo uso del mouse genetico modella, indichiamo che l'inibizione di p38 stimola la formazione di nuovi vasi sanguigni sia in tumori che durante la riparazione del tessuto nocivo„.

Le conclusioni di questo studio fanno luce sui meccanismi che regolamentano la formazione del vaso sanguigno e possono avere implicazioni per l'ottimizzazione ai dei trattamenti del cancro basati a chemioterapia come pure per il trattamento delle malattie che comprendono l'angiogenesi compromessa.

Speriamo che la conoscenza biologica che il nostro lavoro ha generato possa contribuire allo sviluppo delle terapie più efficienti.„

Raquel Batlle, autore di studio primo e collega postdottorale, IRB Barcellona  

La ricerca è stata costituita un fondo per dal consiglio della ricerca europeo, il Fundación Olga Torres, il Marató de TV3, il Ministero di scienza, innovazione ed università e AGAUR (agenzia per la gestione dell'università e dei sussidi per la ricerca).

Source:
Journal reference:

Batlle, R. et al. (2019) Regulation of tumor angiogenesis and mesenchymal-endothelial transition by p38α through TGF-β and JNK signaling. Nature Communications. doi.org/10.1038/s41467-019-10946-y.