L'assunzione quotidiana per i fosfati in infanti, bambini può superare i valori di orientamento di salubrità

Si aggiungono a tantissimi alimenti per eseguire le varie funzioni tecnologiche, per esempio come regolatori dell'acidità. Questi comprendono le bibite, particolarmente bevande della cola, crema e prodotti montati della crema, bevande a base di latte, di latte in polvere e decolorante del caffè come pure prodotti a base di carne.

Nell'ambito di una rivalutazione pubblicata il 12 giugno 2019, l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha derivato una dose giornaliera ammessa (ADI) per i fosfati. Il valore della DGC di 40 mg/kg del peso corporeo al giorno espresso come fosforo si applica all'assorbimento di fosforo dagli alimenti che possono contenere naturalmente i fosfati e da quelli a cui i fosfati possono aggiungersi come additivi alimentari.

EFSA ha derivato il gruppo una DGC di 40 mg/kg del peso corporeo al giorno per gli adulti in buona salute. Non si applica alla gente con un moderato a danno severo della funzione del rene che costituisce un gruppo di rischio speciale.

Gli infanti, i bambini ed i bambini possono superare questo valore anche con le quantità del consumo medio. Ciò egualmente si applica agli adolescenti con di una dieta ricca di fosfato.

La dose giornaliera ammessa per fosfato è l'importo massimo stimato a cui le persone possono essere esposte giornalmente sopra le loro vite senza rischio sanitario apprezzabile. Da un punto di vista tossicologico quindi, l'assunzione totale di fosfato non dovrebbe provocare un exceedance della dose giornaliera ammessa in maniera regolare. EFSA raccomanda l'introduzione dei livelli massimi per diminuire i livelli di fosfati utilizzati come additivi negli integratori alimentari. La Commissione Europea sta considerando le misure per abbassare i livelli del fosfato in alimento. I FB è d'accordo con la valutazione scientifica di EFSA.

I consumatori non possono riconoscere quanto fosfato è contenuto in alimenti non trattati. Per gli alimenti trasformati, la lista degli ingredienti fornisce le informazioni sopra se gli additivi alimentari che contengono i fosfati sono contenuti. EFSA stima che gli additivi alimentari rappresentino fra 6 e 30 per cento dell'assunzione totale media del fosforo.