Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I farmaci comuni possono masquerade come demenza in anziani

Da tutti i conti la donna, nel suo fine anni '60, è sembrato avere demenza severa. Era in gran parte incoerente. La sua memoria a breve termine era terribile. Non potrebbe mettere a fuoco sulle domande che i professionisti medici gli hanno fatto.

Ma il Dott. Malaz Boustani, un professore della ricerca di invecchiamento alla scuola di medicina di Indiana University, qualcos'altro sospettato potrebbe accendere. Il paziente stava catturando Benadryl per le allergie stagionali, un altro antistaminico per itching, Seroquel (un farmaco antipsicotico) per le fluttuazioni dell'umore come pure i farmaci per l'incontinenza urinaria ed il ribaltamento gastrointestinale.

Ai vari gradi, ciascuna di queste droghe blocca un messaggero chimico importante nel cervello, acetilcolina. Boustani ha pensato che l'impatto cumulativo potrebbe causare le difficoltà conoscitive della donna.

Era giusto. Oltre sei mesi, Boustani e un farmacista hanno catturato il paziente fuori da quei farmaci ed hanno sostituito i trattamenti alternativi. Miracoloso, è sembrato recuperare completamente. Il suo punteggio iniziale sull'esame di stato Mini-Mentale era stato 11 di 30 - significando la demenza severa - ed ha sparato fino a 28, nell'intervallo normale.

Un 1 stimato in 4 droghe anticolinergiche della presa degli adulti più anziani - una vasta classe di farmaci usati per trattare le allergie, insonnia, le vesciche colanti, diarrea, vertigini, cinetosi, asma, malattia del Parkinson, malattia polmonare ostruttiva cronica ed i vari disordini psichiatrici.

Gli adulti più anziani sono altamente suscettibili delle risposte negative a questi farmaci. Dal 2012, gli anticolinergici sono stati descritti prominente sulla lista americana di criteri delle birre della società della geriatria dei farmaci che sono potenzialmente inadeguati per gli anziani.

“Le droghe che sono più si sono preoccupate circa nella mia clinica, quando devo pensare a che cosa potrebbe contribuire a perdita di memoria dei pazienti più anziani o a cambiamenti conoscitivi, sono gli anticolinergici,„ ha detto il Dott. Rosemary Laird, un geriatra e Direttore medico della clinica di maturazione di menti a AdventHealth nella sosta dell'inverno, Fla.

Qui è che cosa gli adulti più anziani dovrebbero conoscere circa queste droghe:

Le basi

Acetilcolina anticolinergica dell'obiettivo dei farmaci, un messaggero chimico importante nel sistema nervoso parasimpatico che dilata i vasi sanguigni e regolamenta le contrazioni del muscolo, le secrezioni corporee e frequenza cardiaca, tra altre funzioni. Nel cervello, l'acetilcolina svolge un ruolo chiave nell'attenzione, concentrazione e formazione e consolidamento di memoria.

Alcuni farmaci hanno forti beni anticolinergici, altri di meno così. Fra le medicine di prescrizione con i forti effetti sono gli antideprimente quali imipramina (marca Trofanil), gli antistaminici quale il hydroxyzine (Vistaril e Atarax), gli antipsicotici quale clozapina (Clozaril e FazaClo), gli antispasmodici quale il dicyclomine (Bentyl) e le droghe per l'incontinenza urinaria quale la tolterodina (Detrol).

Oltre ai farmaci di prescrizione, molti medicinali in libera vendita comuni hanno beni anticolinergici, compreso gli antistaminici quali Benadryl e Chlor-Trimeton e gli aiuti di sonno quali Tylenol PM, Aleve PM e Nytol.

Gli effetti secondari comuni comprendono le vertigini, la confusione, la sonnolenza, il disorientamento, l'agitazione, la visione confusa, la bocca asciutta, la costipazione, l'orinata ed il delirio della difficoltà, un cambiamento improvviso ed acuto nella coscienza.

Purtroppo, “i medici attribuiscono spesso i sintomi anticolinergici in anziani invecchiare o alla malattia relativa all'età piuttosto che gli effetti delle droghe,„ secondo un esame della ricerca dai medici all'università di Carolina del Sud medica ed in Gran-Bretagna.

Gli anziani sono più suscettibili degli effetti contrari da questi farmaci per parecchie ragioni: La loro acetilcolina trattata dei cervelli di meno efficientemente. I farmaci sono più probabili attraversare la barriera ematomeningea. Ed i loro organismi catturano più lungamente per ripartire queste droghe.

Effetti a lungo termine

Verso la fine degli anni 70, i ricercatori hanno scoperto che i deficit in un enzima che sintetizza l'acetilcolina erano presenti nei cervelli della gente con il morbo di Alzheimer. “Che ha messo i geriatri ed i neurologi sull'avviso e la parola sono uscito: Fanno non mettere vecchio adulto, particolarmente quelli con disfunzione conoscitiva, sulle droghe con gli effetti di acetilcolina-didascalia,„ ha detto il Dott. Steven DeKosky, vice direttore dell'istituto del cervello di McKnight all'università di Florida.

Eppure, gli esperti hanno pensato che gli effetti degli anticolinergici fossero a breve termine e che se i pazienti più anziani smettessero di catturarli, “che è - tutto ritorna a normale,„ Boustani ha detto.

Le preoccupazioni hanno montato nel della metà del 2000 la s quando i ricercatori hanno preso i segnali che le droghe anticolinergiche potrebbero avere un effetto a lungo termine, possibilmente piombo alla morte dei neuroni del cervello e della capitalizzazione delle placche ed ai grovigli connessi con il neurodegeneration.

Da allora parecchi studi hanno notato un'associazione fra gli anticolinergici e un rischio intensificato di demenza. Alla fine di giugno, questo rischio è stato evidenziato in un nuovo rapporto nella medicina interna di JAMA che ha esaminato le età 55 di più di 284.000 adulti e più vecchio in Gran-Bretagna fra 2004 e 2016.

Lo studio ha trovato che più della metà di questi oggetti erano stati prescritti almeno una di 56 droghe anticolinergiche. (Le prescrizioni multiple di queste droghe erano comuni pure.) La gente che ha catturato una dose quotidiana di forte anticolinergico per tre anni ha avuta un rischio aumentato 49% di demenza. Gli effetti erano più pronunciati per la gente che ha catturato gli antideprimente anticolinergici, gli antipsicotici, le droghe antiepilettiche ed i farmaci di controllo della vescica.

Questi risultati non costituiscono la prova che le droghe anticolinergiche causino a demenza; mostrano soltanto un'associazione. Ma basato su questi studio e ricerca più iniziale, Boustani ha detto, ora compare adulti più anziani che catturano i forti farmaci anticolinergici per un - tre anni sono vulnerabili agli effetti secondari a lungo termine.

Impedire danno

L'attenzione ora sta girandosi verso quanto il più bene svezzare gli adulti più anziani fuori dagli anticolinergici e se agire in tal modo potrebbe migliorare la cognizione o impedire la demenza.

I ricercatori alla scuola di medicina dell'università di Indiana sperano di rispondere a queste domande in due nuovi studi, comincianti questa caduta, di supporto da $6,8 milioni in finanziamento dall'istituto nazionale su invecchiamento.

Uno iscriverà 344 adulti più anziani che stanno catturando gli anticolinergici e di cui la cognizione è alterata leggermente. Un farmacista lavorerà con questi pazienti ed i loro medici per catturarli fuori dai farmaci e la cognizione dei pazienti sarà valutata semestralmente per due anni.

Lo scopo è di vedere se i cervelli dei pazienti “migliorano,„ ha detto Noll Campbell, un ricercatore all'istituto del Regenstrief dell'università di Indiana e un assistente universitario all'istituto universitario dell'università di Purdue della farmacia. In caso affermativo, quello costituirebbe la prova che le droghe anticolinergiche causano il declino conoscitivo.

La seconda prova, facente partecipare 700 adulti più anziani, esaminerà se un app che istruisce gli anziani circa potenziale nuoce ad associato con i farmaci anticolinergici e definisce un punteggio personale di rischio per demenza incita la gente ad iniziare le conversazioni con i medici circa scendere queste droghe.

I pazienti mobili fuori dalle droghe anticolinergiche richiede “affusolare lento giù dei farmaci„ oltre tre - sei mesi, al minimo, secondo Nagham Ailabouni, un farmacista geriatrico al banco dell'università di Washington della farmacia. Nella maggior parte dei casi, le buone alternative del trattamento sono disponibili.

Consiglio per gli adulti più anziani

Gli anziani responsabili circa la cattura delle droghe anticolinergiche “devono avvicinarsi al loro medico di pronto intervento e parlare dei rischi contro i vantaggi di cattura dei questi farmaci,„ ha detto Shellina Scheiner, un assistente universitario e farmacista geriatrico clinico all'università di Minnesota.

Non provi a fermare la disintossicazione spontanea o sui vostri propri. “La gente può diventare dipendente da queste droghe ed effetti secondari di ritiro di esperienza quali agitazione, vertigini, confusione e jitteriness,„ Ailabouni ha detto. “Questo può essere gestito, ma dovete lavorare con un fornitore medico.„

Inoltre, “non faccia il presupposto che se la droga [a] è disponibile sopra il contatore che è automaticamente sicuro per il vostro cervello,„ Boustani ha detto. Consiglia generalmente gli adulti più anziani di chiedere ai medici riguardo a come tutti i farmaci che stanno catturando potrebbero pregiudicare il loro cervello.

Per concludere, medici “non farmaci anticolinergici di elasticità alla gente con qualsiasi tipo di demenza,„ DeKosky ha detto. “Questo non solo interferirà con la loro memoria ma è probabile renderli confuse ed interferire con il loro funzionamento.„

Siamo desiderosi di sentire dai lettori circa le domande che gradireste risposto, problemi state avendo con la vostri cura e consiglio avete bisogno di trattando il sistema sanitario. Visualizzi khn.org/columnists per presentare le vostri richieste o suggerimenti.

Notizie di salubrità di KaiserQuesto articolo è stato ristampato da khn.org con l'autorizzazione delle fondamenta di Henry J. Kaiser Family. Le notizie di salubrità di Kaiser, un servizio di notizie editorialmente indipendente, sono un programma delle fondamenta della famiglia di Kaiser, un organismo di ricerca indipendente di polizza di sanità unaffiliated con Kaiser Permanente.