Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori rivelano la causa molecolare per disordine severo dell'multi-organo

Tre famiglie indipendenti su tre continenti (dal Portogallo continentale, dagli Stati Uniti e dal Brasile), tutti con gli antenati in buona salute, hanno avute bambini con una malattia molto rara. Questo stato dell'multi-organo causa ad presto-inizio la degenerazione retinica, la perdita dell'udito neuro-sensoriale, la microcefalia, l'inabilità intellettuale e la displasia scheletrica con la scoliosi e la breve altezza.

La causa molecolare rivela l'origine di consanguinal

L'analisi genetica di un gruppo intorno a Carlo Rivolta, capogruppo per l'oftalmologia genetica a IOB e prof. Andrea Superti-Furga, direttore della divisione di medicina genetica all'ospedale universitario di Losanna, ha rivelato che la malattia rintraccia di nuovo ad una variante comune del fondatore, possibilmente provenente da un portatore sano della mutazione che vive nel Portogallo circa 125 anni fa.

Nel 1986 l'oftalmologo Ruth Liberfarb ed i suoi colleghe in primo luogo hanno descritto la circostanza in un paziente che proviene dalle Azzorre, ma risiedente in U.S.A. al periodo della diagnosi. Potremmo indicare nel nostro studio che la causa molecolare della malattia è la stessa in tutti i pazienti. Di conseguenza Andrea Superti-Furga ha avuta l'idea che potremmo suggerire chiamarla la sindrome di Liberfarb.„

Carlo Rivolta, capogruppo per oftalmologia genetica, IOB

Speranza per le terapie future

Il gruppo di ricerca è particolarmente piacevole che il loro lavoro non solo ha documentato la migrazione probabile di una mutazione genetica rara dal Portogallo a due continenti, ma egualmente evidenzia il collegamento fra il metabolismo del fosfolipide e formazione dell'osso, difetti sensitivi e lo sviluppo cerebrale, mentre solleva la possibilità della sostituzione terapeutica del fosfolipide per i pazienti futuri.

La sindrome di Liberfarb

La sindrome di Liberfarb è causata da un difetto recessivo omozigotico nella decarbossilasi della fosfatidilserina (PISD). PISD è arricchito specialmente in membrane mitocondriali ed è richiesto per attuabilità. Le persone commoventi esaminate in questo studio hanno diviso una regione di Mb 3,36 di autozygosity sul cromosoma 22q12.2, compreso un'eliminazione di 10 B.P. (NM_014338.3: c.904-12_904-3delCTATCACCAC), immediatamente controcorrente dall'ultimo esone del gene di PISD. L'ordinamento del tessuto paraffina-incassato ofPISDfrom dal caso 1986 ha rivelato la variante omozigotica identica, che probabilmente completamente non abolisce l'attività della decarbossilasi della fosfatidilserina, ma provoca una malattia severa. Persone che portano altre mutazioni nei fenotipi clinici abbastanza divergenti di manifestazione di PISD, possibilmente relativi alla severità delle varianti individuate. Stanno variando da displasia scheletrica apparentemente isolata alle circostanze multi-sistematiche che pregiudicano il cervello, l'orecchio, l'occhio, il tessuto connettivo e l'osso.

Source:
Journal reference:

Peter, V.G. et al. (2019) The Liberfarb syndrome, a multisystem disorder affecting eye, ear, bone, and brain development, is caused by a founder pathogenic variant in the PISD gene. Genetics in Medicine. doi.org/10.1038/s41436-019-0595-x.