Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Similarità genetiche del cancro di osso micidiale fra i cani ed i bambini rivelatori

Un cancro di osso conosciuto come osteosarcoma è geneticamente simile in cani ed in bambini umani, secondo i risultati di uno studio pubblicato oggi dalla Tufts University e dall'istituto di ricerca di traduzione di genomica (TGen), una filiale della città di speranza. I risultati potrebbero contribuire a rompere l'intoppo nel trattamento di questa malattia micidiale, che non ha veduto un'innovazione medica significativa in quasi tre decadi.

Mentre l'osteosarcoma (OS) è raro in bambini, è tutto troppo comune in molti razze del cane, che gli renda un candidato principale per il genere di studi comparativi di biologia del cancro che potrebbero migliorare lo sviluppo della droga per entrambi i bambini ed i nostri amici canini.„

Hendricks, Ph.D., assistente universitario, divisione integrata di genomica del Cancro di TGen ed uno degli autori senior dello studio

Facendo uso delle piattaforme livelle molecolare multiple di test, i ricercatori dei ciuffi e di TGen hanno ordinato i genoma di 59 cani, trovanti che azioni canine di OS molte delle funzionalità genomiche dell'OS umano, compreso le tariffe basse di mutazione, la complessità strutturale, le vie cellulari alterate e le funzionalità genetiche uniche dei tumori metastatici che si sono sparsi ad altre parti del corpo.

I risultati di studio sono comparso oggi nel giornale della natura, biologia di comunicazioni.

“Questi risultati collocano la fase per la comprensione dello sviluppo di OS in cani ed in esseri umani e stabiliscono i contesti genomica per le analisi comparative future,„ ha detto Cheryl il A. Londra, DVM, Ph.D., il Anne Engen e professore polveroso in oncologia comparativa al banco di Cummings di medicina veterinaria alla Tufts University ed autore senior dello studio all'altro.

Lo studio egualmente ha identificato le nuove funzionalità dell'OS canino, compreso le mutazioni ricorrenti e potenzialmente cancerogene in due geni, SETD2 e DMD. Lo studio suggerisce che questi risultati meritino ulteriore prospezione.

L'OS è una malattia aggressiva ed il tumore dell'osso primario comune-diagnosticato in cani ed in bambini. Comunque un cancro relativamente raro in esseri umani -- con più poco di 1.000 casi ogni anno -- L'OS direzione annualmente più di 25.000 cani.

Sebbene l'ambulatorio e la chemioterapia possano estendere la sopravvivenza, circa 30 per cento dei pazienti pediatrici di OS muoiono dai tumori metastatici in 5 anni. Il cancro si muove molto più velocemente in cani, con più di 90 per cento soccombenti alla malattia metastatica in 2 anni.

“La similarità genetica fra i cani e gli esseri umani fornisce un'opportunità unica e un modello comparativo che permetterà allo sviluppo di nuove terapie all'interno di una cronologia compressa,„ ha detto l'erica L. Gardner, DVM, un candidato di Ph.D. a scuola del Sackler dei ciuffi delle scienze biomediche laureate e l'autore principale dello studio.

Jeffrey Trent, Ph.D., FACMG, Presidente e direttore di ricerca di TGen e un autore di contributo, ha detto che l'approccio comparativo dell'oncologia è vitale allo sviluppo rapido di nuovi trattamenti per la gente e gli animali domestici che hanno bisogno oggi della guida.

“Fare leva le similarità fra i moduli umani e canini dell'OS aggiunge notevolmente alla nostra comprensione di come questo cancro aggressivo si sviluppa e si sparge. Più d'importanza, fornisce un'opportunità di sviluppare le terapie che fanno una differenza nelle vite dei bambini e degli animali domestici,„ ha detto il Dott. Trent, che è stato un fautore dell'oncologia comparativa per più di una decade.

Source:
Journal reference:

Gardner, H.L. et al. (2019) Canine osteosarcoma genome sequencing identifies recurrent mutations in DMD and the histone methyltransferase gene SETD2. Communications Biology. doi.org/10.1038/s42003-019-0487-2.