Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Come il cherokee orientale ha catturato il controllo della loro sanità

L'indicatore luminoso versa attraverso le grandi finestre ed i massimali di vetro dell'ospedale indiano cherokee su un camino, su una cascata e sui murali. La montagna del crotalo, che gli anziani cherokee dicono le potenze curative antiche delle tenute, è visibile dalla maggior parte dei angoli. Il motto dell'ospedale - “il Li di TSE di tsa del Ni ciao„ o “appartiene a voi„ - è scritto nel sillabario cherokee sulla parete all'entrata principale.

“Non assomiglia ad un ospedale e non ritiene come un ospedale,„ Kristy Nations ha detto su una visita recente di prendere i farmaci alla farmacia. “Realmente si sente bene per essere qui.„

Gli utili dal casinò della tribù hanno aiutato i 12.000 membri della banda orientale degli indiani cherokee a lasciare il servizio sanitario indiano diretto governo disturbato degli Stati Uniti. Fa parte di un esperimento espandentesi nella decentralizzazione, in cui circa 20% delle tribù federalmente riconosciute in Oklahoma, la California, Arizona ed altrove sono stati accordati l'autorizzazione a catturare il controllo totale della loro sanità.

Per il North Carolina cherokee, il auto-controllo ha significato l'adozione del modello integrato di cura destinato dai nativi dell'Alaska per consegnare la cura che non solo migliora la salubrità dei pazienti, ma egualmente è su misura per i bisogni della tribù. Ha significato l'apertura di una funzione avanzata di 20 letti nel 2015 e la costruzione di una clinica di 18 salute mentale del letto preveduta per aprirsi nell'ottobre 2020.

L'ospedale è “una casa medica per la nostra gente,„ ha detto il bottaio di Casey, il CEO dell'ospedale che è un membro della tribù.

La metà del bilancio indiano di servizio sanitario ora è gestita dalle tribù indiane ai vari gradi. Ma mentre il controllo totale ha risolto bene per le tribù con le risorse come il cherokee orientale, sono uno appena di alcuni punti luminosi in un paesaggio medico altrimenti terribile. Resta vedere quanto ampiamente questo modello può essere applicato.

“Non tutte le comunità tribali hanno accesso alle opportunità economiche che abbiamo,„ Cooper hanno detto. “Alcune tribù sono in questi desolati, posizioni remote dove non ci sono risorse naturali o opportunità di sviluppo economico. Ottengo quello.„

Autogorvernante per cambiare la descrizione

Gli Stati Uniti sono costretti legalmente ad offrire i servizi sanitari a tutti i membri delle 573 tribù federalmente riconosciute. Eppure il servizio sanitario indiano federale, che corrente fornisce la cura diretta a circa 2,2 milioni sulla nazione stimata 3,7 milione indiani e nativi americani dell'Alaska, è cronicamente non alla portata. La corrente il SUO bilancio è circa $5,4 miliardo, eppure i preventivi indiani nazionali del comitato per la salute il livello totale di necessità di essere quasi $37 miliardo.

Gli indiani americani sono più di due volte probabilmente per ottenere il diabete e sei volte quanto probabilmente ottenere la tubercolosi che la popolazione media degli Stati Uniti. La malattia mentale e particolarmente l'abuso di sostanza, funziona su in paese indiano. I nativi americani sono più probabili commettere il suicidio che qualunque altro gruppo etnico o razziale.

Le disparità di salubrità sono particolarmente dure nella regione nordica degli spazi. Nei Dakota, la speranza di vita media fra gli indiani americani è di 20 anni di meno che fra gli Americani bianchi.

“Non dovete attraversare un oceano per trovare gli stati di salute del terzo mondo,„ ha detto il Dott. Donald Warne, un professore della salute pubblica all'università di Dakota del Nord e un membro di tribù di Oglala Lakota. “Potete trovarli giuste qui, nella zona centrale degli Stati Uniti.„

Un specialmente esempio torvo è la prenotazione indiana di Rosebud nel Dakota del Sud. Nel 2015, i centri per Assistenza sanitaria statale & i servizi di Medicaid hanno trovato le violazioni della sicurezza al locale il SUO ospedale così severe che hanno interrotto il pronto soccorso per sei mesi. Durante questo tempo, almeno cinque pazienti sono morto in viaggio ad altri ospedali hanno individuato a volte 100 o più miglia di distanza. Da allora, la situazione leggermente è migliorato soltanto.

“Il servizio sanitario indiano rispetta la sovranità tribale ed è impegnato in auto-controllo tribale,„ ha detto il SUO portavoce Joshua Barnett. “SUO riconosce che le guide ed i membri tribali sono nella migliore posizione per capire i bisogni di sanità e le priorità delle loro comunità.„

il Auto-controllo egualmente permette che le tribù siano ammissibili per Assistenza sanitaria statale, Medicaid, l'assicurazione sanitaria del settore privato, le associazioni con i più grandi sistemi di salubrità e perfino i sussidi federali che sono progettati per le comunità underserved - tutte che possano essere limitate per SUO.

“In linea generale, i sistemi sanitari tribale di gestione tendono a funzionare più efficientemente, più efficacemente e con più di alta qualità di cura di quanto i sistemi Suo-gestiti,„ ha detto che Warne.Money fa una differenza

L'ospedale indiano cherokee è fortunato essere supportato da una tribù che è economicamente prosperare dovuto i redditi di gioco, secondo il bottaio. Il limite di Qualla è domestico alla località di soggiorno cherokee del casinò di Harrah. È una situazione unica, ha detto l'esperto indiano Warne in salubrità, poichè la maggior parte dei casinò di prenotazione non realizzano i profitti enormi.

Il bilancio annuale dell'ospedale si è sviluppato da $20 milioni a più $80 milioni nei 17 anni scorsi. Le più grandi sorgenti sono risarcimenti di terzi, principalmente da Medicaid e da Assistenza sanitaria statale, a $27,4 milioni, seguiti dai SUOI contributi e finanziamento tribale.

Nel 2012, l'ospedale ha deciso di applicare un nuovo, approccio paziente-centrato chiamato il sistema di Nuka di cura, creato dalle fondamenta Southcentral, un fornitore senza scopo di lucro di salubrità di proprietà e piombo dai nativi dell'Alaska. Una delega cherokee ha visualizzato un programma di Nuka per vedere come potrebbe essere adeguato ai loro bisogni di salubrità e della cultura.

“Un approccio integrato è più coerente con la guarigione tradizionale,„ Warne ha detto. Poiché “non separiamo il nostro fisico, salubrità mentale, spirituale ed emozionale il modo che facciamo nella sanità specializzata moderna.„

All'ospedale indiano cherokee, a pazienti sono definiti un gruppo, che include tipicamente un medico di pronto intervento o un professionista dell'infermiere della famiglia come pure un dietista, un farmacista e uno specialista comportamentistico di salubrità.

La ricostruzione della loro sanità ha richiesto l'esigenza di nuovo ospedale. Il reddito di gioco ha coperto la maggior parte dei costi per la funzione $82 milioni. “La vecchia edilizia era antiquata ed inefficiente,„ ha detto il bottaio, “un ricordo costante del servizio sanitario indiano paternalistically fornito.„

Il concorso principale del nuovo ospedale - Riverwalk chiamato - racconta le storie dalla legenda cherokee attraverso i grafici di un fiume, di un pesce e delle tartarughe di bobina intarsiati nel pavimento di terrazzo. I segni sono scritti in inglese e cherokee. Una traduzione letterale del segno del pronto soccorso è “migliora in fretta,„ e la serie dentaria è “il posto che elasticità voi un grande sorriso.„

I pazienti possono ricevere la dialisi, l'agopuntura, la terapia di massaggio e la cura di chiroterapia. La campata dell'ambulanza, la serie chirurgica e l'unità del ricoverato sono situate dal punto di vista dei pazienti per diminuire l'ansia e lo sforzo.

“La costruzione realmente è uno grande strumento strategico,„ Cooper ha detto.

Le nazioni, il paziente che visualizza recentemente, ricorda i vecchi giorni in cui lei e la sua famiglia, molte di loro che si occupano del diabete ed alcune su dialisi, usato per aspettare per ore e ore nel precedente ospedale, uno spazio scuro definito “il bunker.„

Il 46enne ha detto che avrebbe veduto tipicamente i fornitori differenti ogni visita. “Ed ogni volta che dovrei raccontare la mia storia ripetutamente e più.„ Ora, ritiene in qualche modo responsabile al suo gruppo di cura - e motivato per prendere e tenere gli appuntamenti.

“Allora, se il mio fornitore mi avesse voluto vedere un dietista, per esempio, probabilmente avrei detto, “qualunque, “e dimenticato a questo proposito,„ ha detto.

“Stiamo provando a sviluppare una relazione con i nostri pazienti,„ ha detto Richard Bunio, il Direttore clinico dell'ospedale indiano cherokee che è canadese ed ha sposato ad un membro della tribù. Ha notato che i nativi americani hanno sofferto generalmente molto trauma storico, piombo alla sfiducia profondamente piantata della medicina della corrente principale.

Dalle misure di qualità, compreso l'insieme ampiamente usato di dati e di informazioni dell'efficacia di sanità, l'ospedale recentemente ha eseguito nel quartile superiore per controllo di pressione sanguigna, controllo dello zucchero di sangue e parecchi screening dei tumori. Inoltre, il bottaio ha aggiunto che durante i quattro anni scorsi la tariffa del diabete nella comunità ha livellato.

Potrebbe lavorare dappertutto?

È incerta se il auto-controllo funzionasse per le tribù quali Rosebud Sioux o il Oglala Lakota sulla prenotazione indiana di Ridge del pino, dove l'isolamento geografico, la povertà e una mancanza di risorse rendono i nuovi investimenti di sanità difficili.

“È una sfida enorme, ma è possibile,„ ha detto Warne, aggiungente che la filantropia o le associazioni con un sistema accademico di salubrità potrebbe contribuire a finanziare tali progetti.

Non troppo tempo fa, i funzionari tribali dal Dakota del Sud hanno visualizzato l'ospedale indiano cherokee. Malgrado le loro sfide geografiche e socioeconomiche, Cooper ha detto, crede che l'autodeterminazione sia essenziale per il loro futuro. “Impianti di autodeterminazione. L'autodeterminazione è la giusta cosa. E l'autodeterminazione è il catalizzatore a riparare la salubrità delle nostre comunità.„

Eppure molte delle guide tribali del Dakota del Sud rimangono scettiche. Sono interessate che l'autodeterminazione lascerebbe il governo federale fuori dall'amo dalla sua responsabilità di fornire ai servizi sanitari.

Di conseguenza, Rosebud Sioux ha catturato un itinerario differente. Invece appena dei modi di separazione con SUO, hanno citato il governo federale per la violazione dei trattati. Il caso è in corso in tribunale.

Notizie di salubrità di KaiserQuesto articolo è stato ristampato da khn.org con l'autorizzazione delle fondamenta di Henry J. Kaiser Family. Le notizie di salubrità di Kaiser, un servizio di notizie editorialmente indipendente, sono un programma delle fondamenta della famiglia di Kaiser, un organismo di ricerca indipendente di polizza di sanità unaffiliated con Kaiser Permanente.