Facendo uso delle e-sigarette il quotidiano aiuta i fumatori a terminare le sigarette combustibili

Un nuovo studio dal centro della ricerca e (MGH) del trattamento del tabacco del policlinico di Massachusetts fornisce della la prova livella della popolazione critica che dimostra che usando il quotidiano delle e-sigarette aiuta i fumatori degli Stati Uniti a terminare fumare (le sigarette combustibili cioè del regular).

Il rapporto, pubblicato nella ricerca del tabacco e del nicotina online, fornisce i primi dati longitudinali circa l'efficacia delle e-sigarette per cessazione da un'indagine che è rappresentante della popolazione degli Stati Uniti. I dati analizzati gruppo di MGH a partire dai primi tre anni della valutazione della popolazione di tabacco e di salubrità (PERCORSO) studiano, un rappresentante di indagine della popolazione adulta degli Stati Uniti che intervista ogni anno le stesse persone. L'indagine ha permesso che i ricercatori misurassero col passare del tempo il cambiamento di una persona nell'uso del tabacco.

Facendo uso dei dati da più di 8.000 fumatori adulti, i ricercatori hanno misurato quanto probabilmente un fumatore doveva terminare fumare e restare ha terminato, paragonando gli utenti quotidiani e non-giornalmente della e-sigaretta a coloro che ha fumato soltanto le sigarette regolari. Hanno trovato che i fumatori che hanno usato le e-sigarette ogni giorno, confrontati ai non utenti della e-sigaretta, erano più probabili terminare le sigarette combustibili in un anno e restare ha terminato per almeno un altro anno. Egualmente hanno trovato che i fumatori che hanno usato le e-sigarette erano non di più probabili ricadere di nuovo a fumare le sigarette regolari che i fumatori non facendo uso delle e-sigarette.

All'inizio dello studio, 3,6% dei fumatori erano utenti quotidiani correnti della e-sigaretta, 18% erano utenti non-giornalmente correnti della e-sigaretta e 78% non ha usato le e-sigarette affatto. Entro i secondi e terzi anni di acquisizione dati, gli utenti quotidiani della e-sigaretta hanno riferito un'più alta tariffa di astinenza prolungata dal tabagismo (11%) che i non utenti (6%). I fumatori che hanno usato le e-sigarette, ma non giornalmente, non erano più probabili dei non utenti dimostrare l'astinenza prolungata dalle sigarette combustibili.

Ciò che trova suggerisce che fumatori che usano le e-sigarette per terminare fumare la necessità di usarle regolarmente - ogni giorno--affinchè questi prodotti siano più utili.„

Autore principale Sara Kalkhoran, medico di MD, di MAS, di MGH e assistente universitario, medicina alla facoltà di medicina di Harvard

“Fumatori che pianificazione smettere di fumare dovrebbero ancora essere incoraggiati alle terapie approvate dalla FDA di primo uso piuttosto che le e-sigarette,„ dice Nancy Rigotti, MD, autore senior del documento e Direttore del centro della ricerca e del trattamento del tabacco di MGH. Le terapie approvate dalla FDA per cessazione di fumo includono la vareniclina, bupropione, o toppe del nicotina, gomma, o losanghe. “Ma, questo studio suggerisce che le e-sigarette possano essere utili per alcuni fumatori che non possono terminare con questi trattamenti attuali,„ lei abbiano aggiunto.

le E-sigarette contengono il nicotina ma non bruciano il tabacco, che sia responsabile di molti dei problemi sanitari connessi con il fumo delle sigarette combustibili. “Per un fumatore, e-sigarette sia meno nocivo alla loro salute che continuando a fumare le sigarette, dice Rigotti, che è egualmente un professore di medicina alla facoltà di medicina di Harvard. “Ma le e-sigarette sono diventato così rapidamente popolari che molte domande rimangono circa come possono essere usate il più bene per aiutare i fumatori a terminare e minimizzare tutto il danno.„ Il terzo membro di questo gruppo di ricerca di MGH era Yuchiao Chang, PhD.

Sebbene la tariffa di fumo in questo paese stia cadendo, gli Stati Uniti concentrano per controllo di malattie (CDC) riferiscono che quello più di 34 milione Americani corrente fumano le sigarette. Il fumo causa più di 480.000 morti all'anno in questo paese da solo, compreso più di 41.000 morti dall'esposizione del fumo di seconda mano.

Source:
Journal reference:

Kalkhoran, S. et al. (2019) Electronic Cigarette Use and Cigarette Abstinence Over Two Years among U.S. Smokers in the Population Assessment of Tobacco and Health Study. Nicotine & Tobacco Research. doi.org/10.1093/ntr/ntz114.