Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Unità minuscole basate sull'insieme di microfluidics per rivoluzionare rilevazione e trattamento di cancro

Una nuova generazione di laboratori di patologia montati sui chip è collocata per rivoluzionare la rilevazione ed il trattamento di cancro usando le unità leggermente come capelli umani per analizzare i liquidi corporei.

La tecnologia, conosciuta come il microfluidics, promette il portatile, unità economiche che potrebbero non solo permettere alla selezione diffusa per i segni in anticipo di cancro ma anche contribuire a svilupparsi ha personalizzato i trattamenti per i pazienti, ha detto Ciprian Iliescu, un co-author di un esame dei metodi microfluidic per l'analisi del cancro pubblicata nel giornale Biomicrofluidics, dalla pubblicazione di AIP.

Se isolate alcune celle e le esponete ai candidati della droga, potete predire in anticipo la risposta del paziente. Poi potete tenere la carreggiata come il tumore sta evolvendosi in risposta al trattamento.„

Ciprian Iliescu, ricercatore, IMT-Bucarest in Romania

Le unità scandiscono il sangue, la saliva o l'urina per le determinate celle, proteine o tessuto che sono prodotti dai tumori e poi si spargono in tutto l'organismo.

L'uso dei liquidi come biopsia liquida, invece di una biopsia solida convenzionale da un tumore, presenta molti vantaggi. È meno dilagante, diminuendo il disagio paziente ed egualmente fornisce informazioni sui tumori di duro Access, quali nei feti.

Poiché le bugne biologiche, o i biomarcatori, di cancro finiscono nella circolazione sanguigna, una biopsia liquida può dare le comprensioni allo stato genomica di tutto il cancro nell'organismo, includendo al suo sito primario e se si è sparsa. Gli autori chiamano queste comprensioni che capiscono “lo stato molecolare globale del paziente.„

La più grande sfida è la diversità di cancro. Ciascuno dei più di 100 cancri conosciuti ha loro propri biomarcatori, che gli autori classificano in quattro categorie: cumuli cellulari (microemboli di circolazione del tumore); celle libere (celle di circolazione del tumore, celle endoteliali di circolazione del progenitore e cellule staminali di cancro); piastrine e vescicole cellulari (exosomes) e macro e nanomolecules (acidi nucleici e proteine).

Una vasta gamma di unità microfluidic stanno destinande per isolare questi biomarcatori, fare leva sulla giraffa nella nanofabbricazione negli ultimi decenni. Strutture complesse, quali i canali di flusso, le colonne, le spirali e le portate biforcati dei raggruppamenti, precisamente del setaccio e di struttura di controllo, mentre le superfici sono allineate con le molecole che attirano le specie specifiche. Alcune unità egualmente usano campi elettrici, magnetici o acustici per aiutare selezionato l'obiettivo di biomarcatore e perfino per avere circuiti elettronici astuti e incorporati per trattamento dell'informazione.

Ci sono già unità sul servizio, quale CellSearch, che isolano le celle di circolazione del tumore. Tuttavia, i sistemi più sensibili e più veloci stanno mettendi a punto per molti biomarcatori differenti del cancro.

La combinazione del più di un metodo può aiutare con accuratezza, sebbene al costo della velocità. La sensibilità può anche essere migliorata coltivando i biomarcatori per aumentare la loro concentrazione. Iliescu ha detto che il campo ha potenziale ma è ancora nella sua infanzia.

“Abbiamo bisogno delle prove sempre più cliniche di portare questa tecnologia a scadenza,„ ha detto.