Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le celle grasse possono egging sulle celle del melanoma per diventare più aggressive

Un nuovo studio ha indicato che le celle grasse potrebbero essere implicate nella trasformazione delle celle del melanoma nell'interfaccia nelle celle altamente maligne che si sono sparse agli organi differenti dell'organismo. Un gruppo dall'università di Tel Aviv, piombo da prof. Carmit Levy e dal Dott. Tamar Golan del dipartimento della genetica umana e della biochimica alla scuola di medicina del Sackler della tau ha pubblicato i loro risultati nella scienza del giornale che segnala questa settimana.

meccanismo del Nano-vaccino di atto: dopo l
meccanismo del Nano-vaccino di atto: dopo l'iniezione, il nano-vaccino interiorizza nelle celle immuni, piombo all'attivazione delle celle di T per riconoscere ed attaccare il melanoma. Credito di immagine: Il professor Carmit Levy/AFTAU

Il loro studio è stato intitolato, “Adipocytes sensibilizza le celle del melanoma alle indicazioni ambientali di TGF-β reprimendo l'espressione di miR-211.„ Altri ricercatori sul gruppo erano il Dott. Hanan Vaknin del centro medico di Wolfson ed il Dott. Dov Hershkowitz ed il Dott. Valentina Zemer del centro medico di Tel Aviv.

Prof. Levy ha detto circa il loro studio, “abbiamo risposto ad una domanda importante che ha preoccupato gli scienziati per anni.„ Ha spiegato che un cambiamento di interfaccia o un melanoma è bloccato solitamente all'interno del livello esterno dell'interfaccia chiamata l'epidermide. In questa fase può essere eliminata e non ha rischio di diffusione. Ha aggiunto, “che cosa fa il modulo del cambiamento del melanoma, girante aggressivo e violento? Bloccato nel livello esterno dell'interfaccia, l'epidermide, melanoma è molto trattabile; è ancora fase 1, non ha penetrato il derma alla diffusione tramite i vasi sanguigni ad altre parti del corpo e può essere eliminato semplicemente senza ulteriore danno. Il melanoma gira interno quando “sveglia,„ inviando le cellule tumorali al livello del derma di interfaccia, sotto l'epidermide e riprodurrsi per metastasi negli organi vitali. Il blocco della trasformazione del melanoma è oggi uno degli obiettivi primari di ricerca sul cancro ed ora sappiamo che le celle grasse sono coinvolgere in questo cambiamento.„

Per questo studio il gruppo dei ricercatori compreso i patologi ha raccolto i campioni di biopsia dai pazienti del melanoma che hanno visualizzato il centro medico di Wolfson ed il centro medico di Tel Aviv. Sotto il microscopio hanno notato che c'era un'abbondanza di celle grasse vicino ai siti del melanoma. Il professor Levy ha aggiunto, “ci siamo chiesti a che celle grasse stavano facendo là ed abbiamo cominciato a studiare. Abbiamo collocato le celle grasse su una capsula di Petri vicino alle celle del melanoma ed abbiamo seguito le interazioni fra loro.„ Questo trattamento di mettere le celle del melanoma con le celle grasse è stato chiamato “un coculture„. Hanno notato che all'interno della capsula di Petri le celle grasse hanno cominciato trasferire determinate proteine alle celle del melanoma. Queste proteine sono state identificate come citochine che potrebbero aiutare le trasformazioni genetiche nelle celle del melanoma che le hanno rese più aggressive. Gli autori hanno scritto, “i membri di trasformazione di superfamiglia di fattore-β della crescita (TGF-β) sono segnali critici in omeostasi e patogenesi del tessuto„. Hanno aggiunto che la progressione del melanoma dipende sopra, “la sensibilità aumentata a TGF-β microenvironmental.„

Il prelievo ha spiegato i risultati che dicono, “i nostri esperimenti hanno indicato che l'effetto principale delle citochine è di diminuire l'espressione di un gene chiamato miRNA211, che inibisce l'espressione di un ricevitore del melanoma di TGF beta, una proteina che è sempre presente nell'interfaccia. Il tumore assorbe un'alta concentrazione di TGF beta, che stimola le celle del melanoma e le rende aggressive.„ Hanno notato, “in un sistema di coculture, i adipocytes hanno secernuto le citochine IL-6 e TNF-α, che hanno indotto un'opzione fenotipica proliferativo--dilagante in celle del melanoma reprimendo l'espressione del microRNA miR-211.„

Come il punto seguente il gruppo ha provato a bloccare questa trasformazione. “È importante notare che abbiamo trovato il reversibile trattato in laboratorio: Quando abbiamo eliminato le celle grasse dal melanoma, le cellule tumorali calmate ed hanno smesso di migrare,„ ha detto il professor Levy. Nei modelli dei mouse hanno represso i geni che codificano per miRNA211. Ciò ha indotto i melanomi a diventare aggressivi ed attaccare altri organi. Una volta che questi geni fossero permessi esprimere ancora il miRNA211, il rischio del melanoma che diventa aggressivo e che si sparge ad altri organi è caduto drasticamente.

Il gruppo spiega che hanno provato le terapie in grado di inibire le citochine e TGF beta. Il Dott. Golan spiegato, “stiamo parlando delle sostanze che corrente stanno studiande come trattamenti possibili per cancro del pancreas e siamo egualmente nei test clinici per i cancri ovarici e di vescica della prostata, del petto. Abbiamo veduto che hanno represso il trattamento metastatico e che il melanoma ha ritornato relativamente alla sua “calma„ ed allo stato sospeso.„ Prof. Levy aggiunto, “i nostri risultati può servire da base per lo sviluppo di nuove droghe fermare la diffusione del melanoma -- le terapie che già esistono, ma non sono state usate mai a questo fine. In futuro, stiamo cercando di collaborare con le compagnie farmaceutiche per migliorare lo sviluppo dell'approccio metastatico di prevenzione del melanoma.„

Journal reference:

Adipocytes sensitize melanoma cells to environmental TGF-β cues by repressing the expression of miR-211, Tamar Golan, Roma Parikh, Etai Jacob, Hananya Vaknine, Valentina Zemser-Werner, Dov Hershkovitz, Hagar Malcov, Stav Leibou, Hadar Reichman, Danna Sheinboi, Ruth Percik, Sarah Amar, Ronen Brenner, Shoshana Greenberger, Andrew Kung, Mehdi Khaled, and Carmit Levy, https://stke.sciencemag.org/content/12/591/eaav6847

Dr. Ananya Mandal

Written by

Dr. Ananya Mandal

Dr. Ananya Mandal is a doctor by profession, lecturer by vocation and a medical writer by passion. She specialized in Clinical Pharmacology after her bachelor's (MBBS). For her, health communication is not just writing complicated reviews for professionals but making medical knowledge understandable and available to the general public as well.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Mandal, Ananya. (2019, July 24). Le celle grasse possono egging sulle celle del melanoma per diventare più aggressive. News-Medical. Retrieved on July 12, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20190724/Fat-cells-may-be-egging-on-melanoma-cells-to-become-more-aggressive.aspx.

  • MLA

    Mandal, Ananya. "Le celle grasse possono egging sulle celle del melanoma per diventare più aggressive". News-Medical. 12 July 2020. <https://www.news-medical.net/news/20190724/Fat-cells-may-be-egging-on-melanoma-cells-to-become-more-aggressive.aspx>.

  • Chicago

    Mandal, Ananya. "Le celle grasse possono egging sulle celle del melanoma per diventare più aggressive". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20190724/Fat-cells-may-be-egging-on-melanoma-cells-to-become-more-aggressive.aspx. (accessed July 12, 2020).

  • Harvard

    Mandal, Ananya. 2019. Le celle grasse possono egging sulle celle del melanoma per diventare più aggressive. News-Medical, viewed 12 July 2020, https://www.news-medical.net/news/20190724/Fat-cells-may-be-egging-on-melanoma-cells-to-become-more-aggressive.aspx.