Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La limitazione dell'esposizione UV è il modo di numero uno diminuire le tariffe femminili stanti in rialzo del cancro di interfaccia

Il cancro di interfaccia è il cancro più comune negli Stati Uniti, pregiudicanti uno in cinque Americani nella loro vita. La limitazione dell'esposizione a radiazione ultravioletta è il modo che di numero uno le persone possono diminuire il loro rischio di cancro di interfaccia, sebbene i nuovi dati suggeriscano che l'esposizione UV sia sull'aumento, specialmente fra le ragazze e le giovani donne caucasiche.

La ricerca presentata all'accademia di 2019 americani della seduta estiva della dermatologia in New York indica che fra 1970 e 2009, valuta del melanoma, il modulo più micidiale del cancro di interfaccia, ha aumentato 800% fra le età delle donne 18-39, rendentegi il secondo cancro comune in giovani donne. Durante il simile calendario, le tariffe del carcinoma spinocellulare e della cellula basale egualmente sono aumentato marcato di 145% e di 263%, rispettivamente.

Poiché c'è una mora fra l'esposizione UV e quando il cancro di interfaccia compare, la maggior parte delle donne non pensano che accada loro. Questi dati rivelano l'aumento sproporzionato nel numero dei cancri di interfaccia in donne e l'esigenza dell'educazione più permanente per quanto riguarda l'esposizione UV.„

M. Laurin il Council, MD, FAAD, FACMS, quadro-ha certificato il dermatologo, professore associato della dermatologia, università di Washington a St. Louis

L'uso continuato delle unità d'abbronzatura dell'interno dalle ragazze e dalle giovani donne caucasiche è dell'attenzione particolare, poichè i ricercatori stimano che possa causare ogni anno più di 400.000 casi del cancro di interfaccia negli Stati Uniti. Le donne sono molto più probabili utilizzare le unità d'abbronzatura dell'interno che gli uomini (7,8 contro 1,9 milioni) e delle donne che hanno cominciato a abbronzarsi prima dell'età di 16, più mezzo (54%) ha agito in tal modo con la loro madre.

Anche una sessione d'abbronzatura dell'interno può aumentare il rischio della vita di un utente di sviluppare il melanoma di 20%, il carcinoma spinocellulare da 67% ed il basalioma da 29%. Gli aumenti di rischio per i più giovani utenti; l'abbronzatura dell'interno prima dell'età 35 può aumentare il suo rischio di melanoma di 59%. Questo rischio aumenta con ogni uso.

“È importante che i giovani capiscono l'impatto potenziale delle abitudini che si formano quando sono più giovani,„ dicono il Dott. il Council. “Ci sono conseguenze gravi e a lungo termine alle attività come l'esposizione al sole e per mezzo delle unità d'abbronzatura dell'interno.„

Il Dott. il Council raccomanda che i genitori parlino con i loro bambini circa la limitazione dell'esposizione UV, che è il modo più facile impedire il cancro di interfaccia. Ciò significa le abitudini di pratica della Sun-sicurezza, quale tonalità di ricerca, particolarmente quando le razze del sole sono il più forte fra le 10 di mattina e le 2 del pomeriggio; vestiario di protezione d'uso, compreso una camicia leggera e a maniche lunghe, i pantaloni, un cappello a tesa larga e gli occhiali da sole; e regolarmente applicando uno vasto-spettro, protezione solare con uno SPF di 30 o più alto resistente all'acqua. I genitori dovrebbero anche scoraggiare l'uso delle unità d'abbronzatura dell'interno.

“Ognuno dovrebbe essere soddisfatto dell'interfaccia che nascevano con e proteggerla,„ dice il Dott. il Council. “Alcuni cancri di interfaccia sono trattabili con chirurgia, ma altri sono avanzati e possono essere micidiali. È importante che modifichiamo i comportamenti rischiosi quale l'esposizione UV per impedire l'avvenimento del cancro di interfaccia.„