Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le tariffe di gastrectomia del manicotto stanno aumentando fra i pazienti degli Stati Uniti con insufficienza renale

Un'analisi recente delle tendenze relative alla chirurgia di perdita di peso fra i pazienti con insufficienza renale e l'obesità rivela che la gastrectomia del manicotto è sicura ed il suo uso è aumentato negli ultimi anni. I risultati, che compaiono in un'emissione imminente di CJASN, suggeriscono che l'insufficienza renale non dovrebbe essere considerata una controindicazione per la chirurgia di perdita di peso.

Come nella popolazione in genere, le tariffe dell'obesità stanno essendo in rialzo in persone con insufficienza renale. Analizzando tutti i reclami di Assistenza sanitaria statale per gli anni 2006 fino al 2016, un gruppo piombo dalle attese di Seth, il MD e Kyle Sheetz, il MD, il MSc (università del Michigan) hanno accertato l'entità a cui questi pazienti sono subenti e traenti giovamento dalla chirurgia di perdita di peso.

Il numero dei pazienti con insufficienza renale che subisce la chirurgia di perdita di peso ha aumentato la volta 9 fra 2006 e 2016. L'uso proporzionale della gastrectomia del manicotto; quale è eseguito laparoscopically ed è più semplice di altri ambulatori di perdita di peso; aumentato meno di 1% degli ambulatori di perdita di peso nel 2006 a 84% da nel 2016. Le tariffe di complicazione per la gastrectomia del manicotto erano simili fra i pazienti con e senza insufficienza renale (3,4% contro 3,6%); tuttavia, i pazienti con insufficienza renale hanno avuti più riammissioni dell'ospedale (8,6% contro 5,4%) e gli ospedali leggermente più lunghi resta (2,2 contro 1,9 giorni).

Questo studio indica che le tendenze del contemporaneo si sono spostate verso la gastrectomia laparoscopic del manicotto per i pazienti con insufficienza renale, probabilmente dovuto il più a basso rischio delle complicazioni e di più brevi degenze in ospedale. L'ambulatorio di perdita di peso ora è terreno comunale e generalmente sicuro in questi pazienti. I risultati da questo studio suggeriscono che la comunità medica dovrebbe mettere a fuoco sulla determinazione quanto il più bene usare la chirurgia di perdita di peso come una gestione dello strumento a lungo termine dei pazienti con insufficienza renale. Egualmente evidenzia il potenziale per maggior collaborazione fra medici di pronto intervento, i nefrologi ed i chirurghi.„

Kyle Sheetz, MD, MSc, università del Michigan

In un editoriale accompagnante, Kevin Erickson, il MD, il ms e Sankar Navaneethan, il MD (istituto universitario di Baylor di medicina) hanno notato che sebbene lo studio trovasse le tariffe relativamente basse delle complicazioni post-chirurgiche, le domande rimangono circa la sicurezza e l'impatto più a lungo termine della chirurgia di perdita di peso sulla salubrità dei pazienti e del loro accesso a trapianto di rene. “I test clinici che confrontano i vantaggi ed i rischi di queste procedure nella popolazione di dialisi sarebbero ideali,„ essi hanno scritto.

Source:
Journal reference:

Sheetz, K.H. et al. (2019) Trends in Bariatric Surgery Procedures among Patients with ESKD in the United States. CJASN. doi.org/10.2215/CJN.01480219.