Il ricercatore di UTA utilizzerà la concessione di NIH per studiare il ruolo delle celle di T nella malattia cardiovascolare

Un ricercatore all'università del Texas all'istituto universitario di Arlington dell'innovazione di salubrità e di professione d'infermiera userà $634.000 istituti nazionali della concessione di salubrità per studiare il ruolo delle celle di T nella malattia cardiovascolare fra la gente più anziana.

La concessione quinquennale di NIH ricevuta a Daniel Wayne Trott, un assistente universitario nel dipartimento della cinesiologia, è un premio dello sviluppo di carriera. Noto poichè K01 una concessione, è destinata per fornire la guida migliorata per promettere alla facoltà minore per imparare le tecniche che aumenteranno i loro profili della ricerca.

Trott, che ha unito presto nel 2018 la facoltà, lavorerà con tre mentori su questo studio: Paul Fadel, un professore di UTA di cinesiologia ed il decano di socio dell'istituto universitario per ricerca; Tony Donato, un professore associato all'università di scuola di medicina di Utah; e Jorg Goronzy, un professore di medicina a Stanford. Tutti e tre le sono studiosi rinomati a livello nazionale della ricerca cardiovascolare.

Trott ha notato che l'età è il fattore più premonitore della malattia cardiovascolare. La sua ricerca preliminare indica che le celle di T si infiltrano nelle arterie nei modelli preclinici.

“Questi studi sono destinati per darci una risposta se questo si presenta in adulti più anziani,„ lui hanno detto. “Sappiamo che c'è un rischio aumentato per la malattia cardiovascolare con invecchiamento. Pensiamo che le celle di T invecchianti possano partecipare a questo rischio aumentato.„

La configurazione di studi sul lavoro di Trott come ricercatore principale del laboratorio integrante dell'immunologia dell'istituto universitario, che mette a fuoco sulla determinazione come il sistema immunitario e le arterie interagiscono in gente più anziana.

La parte di questa concessione contribuirà a formarla nell'apprendimento realizzare la ricerca umana clinica. L'anno prossimo, lui ed il suo gruppo cominceranno a reclutare 54 soggetti umani per lo studio che rientrano in tre categorie dell'età: 18-30, 35-50 e 55-75.

“Stiamo cercando gli adulti generalmente in buona salute,„ ha detto. “Vogliamo esaminare gli effetti dell'indipendente di invecchiamento dalle molte malattie relative all'età. Vogliamo scoprire come il sistema immunitario di invecchiamento interagisce con le arterie.„

Elizabeth Merwin, decano dell'istituto universitario di professione d'infermiera e dell'innovazione di salubrità, ha chiamato il premio un vantaggio per l'istituto universitario.

Ciò è una vittoria per noi a tanti livelli. Questo premio supporta il carriera-miglioramento dell'addestramento della ricerca e fornisce il supporto per uno studio che ha il potenziale di informare come ci avviciniamo al trattamento della malattia di cuore nella nostra popolazione di invecchiamento.„

Elizabeth Merwin, decano, istituto universitario di professione d'infermiera ed innovazione di salubrità