Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La droga di asma può inibire i cambiamenti nelle fasi iniziali di retinopatia diabetica

In uno studio il 26 luglio pubblicato online nel diabete del giornale, medico-ricercatori dai bambini del Rainbow degli ospedali universitari e ospedale pediatrico e scuola di medicina di Case Western Reserve University ha trovato che il montelukast del farmaco di asma (marca Singulair) può inibire i cambiamenti in anticipo nella retinopatia diabetica, la malattia dell'occhio che sviluppa dovuto il diabete, in un modello del mouse del diabete di tipo 1.

Abbiamo trovato che il montelukast (Singulair) poteva interrompere la segnalazione delle molecole infiammatorie chiamate leukotrienes. Questa rottura ha diminuito significativamente il piccolo danno del vaso sanguigno e del nervo che vediamo nelle fasi iniziali di retinopatia diabetica.

Mentre la maggior parte delle terapie mirano alle fasi recenti della malattia dell'occhio in diabete, questi risultati offrono un approccio tanto necessario per trattare molto più presto la malattia.„

Rosa senior Gubitosi-Klug autore, M.D., Ph.D., capo di endocrinologia pediatrica al Rainbow di UH ed il William T. Dahms professore di pediatria alla scuola di medicina di CWRU

“Mentre la maggior parte delle terapie mirano alle fasi recenti della malattia dell'occhio in diabete, offerta di questi risultati un approccio tanto necessario per trattare molto più presto la malattia.„

“Ri-purposing di un farmaco già approvato dalla FDA per uso in bambini ed in adolescenti colloca la fase per la traduzione rapida di questi risultati di modello animali ai soggetti umani,„ ha detto il Dott. Gubitosi-Klug. “L'equivalente quotidiano della dose utilizzato nello studio corrente è simile alla dose una volta quotidiana utilizzata nel trattamento di asma. Felicemente, nel nostro modello del diabete come nell'asma studia, questa dose permette l'efficace soppressione di infiammazione cronica, che può impedire la patologia, ma evita l'inibizione completa di infiammazione, che può compromettere l'immunità innata.„

“Inoltre, il montelukast era efficace sia nella prevenzione che approcci in ritardo di intervento, che implica la pertinenza con pazienti con il diabete come pure le persone neo-diagnosticati che vivono con il diabete della durata più lunga,„ ha detto. “Così, c'è promessa che un trattamento sicuro che efficacemente stabilizza le gallerie di ventilazione nell'asma può anche conservare i piccoli vasi sanguigni e cellule nervose in diabete.„