Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'ingestione di plastica può avere un impatto negativo significativo sugli uccelli marini sani

Da uno studio guidato IMAS degli uccelli marini che avevano ingerito i detriti di plastica ha rivelato un intervallo degli impatti non letali sulla loro salubrità e fisiologia.

Mentre le morti dell'uccello marino dovuto inghiottire i detriti di plastica o essere impigliate in hanno ricevuto l'attenzione globale, gli effetti non letali sugli uccelli marini che sopravvivono all'ingestione di plastica sono meno ben noti.

Lo studio piombo dal Dott. Jennifer Lavers di IMAS e pubblicato nella scienza ambientale & nella tecnologia del giornale ha trovato che l'ingestione di plastica può avere un impatto negativo significativo anche sugli uccelli marini superficiale sani.

La ricerca, che gli scienziati inclusi da signore Howe Island Museum ed il museo della storia naturale del Regno Unito, il sangue analizzato e la plastica campiona si è raccolta dalle berte Carne-footed su signore Howe Island.

le popolazioni Carne-footed delle berte stanno diminuendo attraverso la costa sud ad ovest del sud dell'Australia occidentale e dell'oceano Pacifico.„

Dott. Jennifer Lavers, IMAS

“L'ingestione di plastica è stata implicata in questo declino ma i meccanismi da cui pregiudica le berte sono capiti male.

“Il nostro studio ha trovato che gli uccelli che hanno ingerito la plastica avevano diminuito i livelli del calcio di sangue, la massa dell'organismo, la lunghezza di ala e la testa e la lunghezza della fattura.

“La presenza di plastica egualmente ha avuta un impatto negativo sulla funzione del rene degli uccelli, causante un'più alta concentrazione di acido urico come pure sul loro colesterolo ed enzimi.„

Il Dott. Lavers ha detto che lo studio ha trovato che la presenza semplice di plastica era abbastanza per causare le conseguenze negative, indipendentemente dall'importo.

“I nostri dati non hanno mostrato una relazione significativa fra il volume di plastica ingerito e la salubrità delle persone, suggerente che tutta l'ingestione di plastica fosse sufficiente per avere un impatto.

“Finora ci sono stati informazioni limitate sulla composizione di sangue degli uccelli marini nel selvaggio, molti di cui sono stati identificati come specie minacciate.

“Capire come i diversi uccelli marini sono commoventi è egualmente ulteriore complicato dal fatto che passano poco tempo su sbarco o alle colonie dell'allevamento e la maggior parte delle mortalità si presentano in mare in cui le cause della morte sono spesso sconosciute.

“L'intervallo complesso delle emissioni che affrontano uccelli marini - da perdita e dal mutamento climatico dell'habitat alla pesca ed all'inquinamento marino - rendalo vitale che capiamo meglio l'impatto delle sfide particolari quale detriti di plastica,„ il Dott. Lavers ha detto.

Source:
Journal reference:

Lavers, J.L. et al. (2019) Clinical Pathology of Plastic Ingestion in Marine Birds and Relationships with Blood Chemistry. Environmental Science & Technology. doi.org/10.1021/acs.est.9b02098.