Lo sfruttamento della funzione antinfiammatoria dei macrofagi tiene il grande potenziale per il trattamento delle malattie

I ricercatori all'università dell'Illinois a Chicago hanno identificato un'opzione molecolare che le celle immuni di cause hanno chiamato i macrofagi per pulire le causate da infezione cellulari dei detriti invece di contributo all'infiammazione ed alla lesione del tessuto. I loro risultati sono riferiti negli atti del giornale dell'Accademia nazionale delle scienze.

I macrofagi sono un tipo di cella immune trovato in tutto l'organismo. Queste celle possono produrre l'infiammazione, che è buona nella moderazione perché i segnali infiammatori portano altre celle immuni ad una posizione specifica annullare un'infezione. Tuttavia, quando l'infiammazione esce di controllo, come può nei casi delle malattie infiammatorie, può causare il danno in eccesso di tessuto e cellulare, contribuente ad un circolo vizioso che è molto difficile da invertire. Ma i macrofagi egualmente svolgono un ruolo significativo nella diminuzione dell'infiammazione quando inghiottono i detriti cellulari o i microbi non Xeros che contribuiscono ad infiammazione. Il meccanismo dietro la capacità dei macrofagi di passare avanti e indietro fra questi due ruoli diametralmente opposti a a lungo ha imbarazzato gli scienziati.

I ricercatori piombo da Saroj Nepal, assistente universitario della ricerca nel dipartimento di farmacologia all'istituto universitario di UIC di medicina, hanno trovato che una molecola chiamata Gas6 è richiesta per indurre i macrofagi ad eseguire il loro ruolo antinfiammatorio inghiottendo e digerendo i detriti cellulari che possono contribuire ad infiammazione. La molecola ha potuto servire da obiettivo potenziale della droga per i produttori di droga interessati a persuadere le celle verso il loro stato antinfiammatorio per contribuire a curare la gente.

In un modello del mouse della lesione di polmone acuta, il Nepal ed i colleghi hanno trovato che i macrofagi del polmone hanno espresso sia le proteine infiammatorie che antinfiammatorie. Una delle proteine antinfiammatorie era Gas6. In un modello del mouse della lesione di polmone acuta dove i macrofagi degli animali sono stati vuotati artificialmente di Gas6, la distanza delle molecole infiammatorie e le proteine nei polmoni sono state alterate severamente e l'infiammazione non potrebbe essere risolta. Quando hanno amplificato artificialmente i livelli di Gas6 nei macrofagi del mouse, l'infiammazione era molto più veloce risolto di in mouse con i macrofagi normali.

Sfruttando la funzione antinfiammatoria dei macrofagi facendo uso del Gas6 passi il grande potenziale delle tenute per il trattamento delle malattie che variano dalla malattia di cuore a cancro all'artrite reumatoide, dove l'infiammazione è una funzionalità di fondo chiave.„

Saroj Nepal, assistente universitario di ricerca, dipartimento di farmacologia, istituto universitario di UIC di medicina

Source:
Journal reference:

Nepal, S. et al. (2019) STAT6 induces expression of Gas6 in macrophages to clear apoptotic neutrophils and resolve inflammation. PNAS. doi.org/10.1073/pnas.1821601116.