Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La scoperta delle vie distinte del cancro polmonare ha potuto aiutare i pazienti futuri

Noto per la sua prognosi difficile, l'adenocarcinoma del polmone è il tipo più comune di cancro polmonare, responsabile di circa 4 di 10 diagnosi, secondo l'istituto nazionale contro il cancro. I ricercatori sulla città universitaria della Florida della clinica di Mayo possono ora distinguere fra due vie dove questo cancro micidiale può svilupparsi. Dicono che la loro scoperta potrebbe aiutare i pazienti futuri. I risultati compaiono in cellula tumorale.

La capacità di identificare la via specifica cui l'adenocarcinoma del polmone di un paziente ha ottenuto circa aumenta la nostra capacità di predire quale pazienti sono probabili o improbabili da trarre giovamento da un trattamento particolare ed eventualmente offre le opzioni alternative ai pazienti di cui il sottotipo del cancro è improbabile da rispondere.„

Campi di Alan, Ph.D., biologo del cancro e l'autore senior dello studio

Il Dott. Fields è il professore di Monica Flynn Jacoby di ricerca sul cancro alla clinica di Mayo.

Lui ed il suo gruppo hanno studiato le funzionalità molecolari dell'adenocarcinoma del polmone in mouse ed hanno trovato due modi che questo cancro può sviluppare. Il primo modo dipende dal gene cancerogeno conosciuto come “la chinasi proteica la C lo iota (PKCiota).„ La seconda via, identificata come “il Wnt/Beta-catenin via di segnalazione,„ è stata trovata per funzionare indipendentemente da PKCiota. Gli adenocarcinomi del polmone che provengono dalle due vie differenti egualmente sono stati trovati per formarsi nelle regioni differenti del polmone ed attraverso le celle differenti dell'origine.

Una volta che queste due vie fossero rivelate in mouse, il Dott. Fields e colleghi ha considerato come la loro scoperta può applicarsi alla gente. Per cominciare, ha confrontato le vie nel modello del mouse ai sei sottotipi molecolari conosciuti di questo cancro in esseri umani. Gli scienziati hanno trovato una corrispondenza: un indicatore molecolare che li ha permessi di predire quali celle umane dell'adenocarcinoma del polmone sono provenuto dalla via dell'PKCiota-indipendente che avevano scoperto in mouse.

Per provare se i tumori in seguito alle vie PKCiota-dipendenti e indipendenti potrebbero essere sensibili alle terapie specifiche del cancro, il gruppo del Dott. Fields quindi ha eseguito un esperimento sulle cellule umane e sul modello del mouse. Come supposto, hanno trovato che due droghe pregiudicassero diversamente i sottotipi dell'adenocarcinoma, secondo la loro via di fondo. Questi risultati suggeriti ai ricercatori che possano predire come questi sottotipi del cancro risponderanno alle terapie mirate a.

Come punto seguente, il gruppo lavorerà per determinare se essi può efficacemente e specificamente identificare PKCiota-dipendente contro l'adenocarcinoma indipendente del polmone in pazienti umani e confermare se le droghe sperimentali possono prevedibile inibire la crescita del cancro polmonare nei pazienti PKCiota-dipendenti e indipendenti.

Poiché la via di PKCiota è egualmente importante ad altri cancri, i ricercatori ritengono che i loro risultati possano applicarsi oltre il cancro polmonare.

Configurazioni di questo lavoro sugli sforzi precedenti da Dott. Fields e colleghi, che erano i primi per scoprire la connessione fra PKCiota e l'inizio, la promozione e la diffusione dei cancri polmonari.