Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori aprono il viale possibile per i nuovi trattamenti del cancro senza effetti secondari

I ricercatori hanno aperto un viale possibile per le nuove terapie del cancro che non hanno gli effetti secondari che sovente accompagnassero molti trattamenti del cancro correnti dall'identificazione della modifica della proteina che specificamente supporta la proliferazione e la sopravvivenza delle celle del tumore.

Secondo il genere di cancro ed il tipo di trattamento, un paziente potrebbe soffrire da molti effetti secondari, compreso l'anemia, la perdita di appetito, lo spurgo, l'ammaccatura, la costipazione, il delirio, la diarrea, la fatica, la perdita di capelli, la nausea, le emissioni sessuali o i problemi della vescica.

Gli scienziati all'Oregon State University, l'università di Florida centrale e la New York University hanno fatto la scoperta di proteina-modifica mentre studiavano il tipo di neurofibromatosi - 2. La circostanza, conosciuta comunemente come NF2, è caratterizzata dallo sviluppo dei tumori del sistema nervoso chiamato neurinomi.

L'marchio di garanzia di comportamento delle cellule del tumore è la loro crescita incontrollata. Le celle dei tumori devono produrre costantemente l'energia e le particelle elementari per ripiegare.„

Maca Franco, professore di biochimica e di biofisica, l'istituto universitario di OSU di scienza

I ricercatori piombo dallo studente universitario Jeanine Pestoni dello stato dell'Oregon e di Franco hanno trovato che le celle del neurinoma producono un ossidante ed agente della nitrazione, peroxynitrite, che modifica un amminoacido, tirosina, in proteine.

Quando la tirosina è nitrata in proteine specifiche, un effetto è riprogrammare del metabolismo delle cellule del tumore, permettendo loro di proliferare.

“Sostenere la crescita persistente, celle del tumore cambia il modo che producono l'energia e le particelle elementari e presenta ad un'impronta il fenotipo metabolico che differisce da quello delle celle normali,„ Franco ha detto. “Abbiamo scoperto che peroxynitrite, l'ossidante più potente prodotto dalle celle, comandi i cambiamenti metabolici che si presentano in celle del tumore del sistema nervoso e dei supporti la loro crescita. Crediamo che ci siano proteine che specifiche che quando sono nitrati acquistano una nuova funzione non hanno avuti prima e questa nuova funzione può gestire la crescita del tumore.„

Peroxynitrite è prodotto agli alti livelli “nelle circostanze patologiche,„ ha detto - come quelli trovati in tumori - ma non in tessuti normali.

“Questo apre la possibilità emozionante di ottimizzazione della produzione del peroxynitrite esclusivamente in celle del tumore come nuova strategia terapeutica per il trattamento dei tumori del sistema nervoso, con minimo a nessun effetti secondari sui tessuti normali,„ Franco ha aggiunto. “Stiamo scoprendo una categoria completamente nuova di obiettivi per il trattamento dei tumori solidi e non solo dei tumori del sistema nervoso - può avere più vaste implicazioni per il trattamento di parecchi tipi del cancro. Possiamo andare dopo le proteine che non sono modificate solitamente in celle normali; possiamo mirare a quelle proteine modificate con gli inibitori che non pregiudicano le celle normali, eventualmente sviluppanti un trattamento con gli effetti secondari minimi.„

Source:
Journal reference:

Peston, J.C. et al. (2019) Peroxynitrite supports a metabolic reprogramming in merlin-deficient Schwann cells and promotes cell survival. Journal of Biological Chemistry. doi.org/10.1074/jbc.RA118.007152.