Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La nuova prova può migliorare la capacità di diagnosticare i moduli più rischiosi dell'infezione di HPV

Novanta nove per cento dei cancri cervicali sono causati dal papillomavirus umano (HPV). Più di 200 HPVs, alcuni di cui sono associati con i vari livelli di rischio di cancro, complicano la diagnosi ed il trattamento. Un rapporto nel giornale dei sistemi diagnostici molecolari, pubblicato da Elsevier, descrive un nuovo “due-per-un„ l'approccio diagnostico che non solo individua il tipo di infezione di HPV, ma egualmente indica gli indicatori precancerosi. Questa prova può migliorare la capacità di diagnosticare i moduli più rischiosi dell'infezione di HPV, di fornire i risultati rapidi a basso costo e di contribuire ad evitare le procedure diagnostiche inutili.

Abbiamo sviluppato HPV RNA-Seguente, una procedura di sistemi diagnostici molecolare in vitro novella per la rilevazione dell'infezione ad alto rischio di HPV e l'identificazione dei pazienti con le lesioni intraepiteliali squamose di prima scelta (HSIL), che è una fase precancerosa della cervice. HPV RNA-Seguente è una prova unica che combina i vantaggi delle analisi molecolari (HPV che digita) e della citologia cervicale (cella che phenotyping).„

Principale inquirente Marc Eloit, DVM, PhD, laboratorio di scoperta dell'agente patogeno, biologia dell'unità di infezione, Institut Pasteur, Parigi e banco veterinario nazionale di Alfort, Parigi-Est università, Maisons-Alfort, Francia

Lo screening del cancro cervicale permette la rilevazione ed il trattamento delle lesioni precancerose prima che il cancro si sviluppi. Corrente, schermare mette a fuoco sulla prova per HPV o sull'identificazione delle celle cervicali anormali con citologia. Tuttavia, i test diagnostici molecolari che individuano il DNA o il RNA dei virus sono poveri ad identificare il cancro o le lesioni precancerose. L'analisi delle celle cervicali con il pap test, anche quando combinato con rilevazione molecolare di HPV ad alto rischio, provoca un numero significativo delle colposcopie inutili, una prova dilagante da cui il medico esamina le lesioni cervicali.

In questo studio del proof of concept, HPV RNA-Seguente è stato usato per analizzare i campioni da 55 pazienti, 28 con le lesioni intraepiteliali squamose di qualità inferiore (LSIL) e 27 pazienti con HSIL precanceroso.

HPV RNA-Seguente poteva individuare e determinare il tipo di infezione di HPV in un comitato di 16 HPVs ad alto rischio con i risultati comparabili ad un kit diagnostico molecolare ampiamente usato ed ufficialmente approvato del DNA di HPV. Infatti, RNA-Seguente di HPV individuato due pazienti HPV-più positivi che la prova del DNA ed anche identificato più pazienti con le infezioni multiple di HPV.

La prova è stata trovata per avere una sensibilità (capacità di individuare la presenza di HPV) di 97,3 per cento e di valore predittivo negativo (NPV, probabilità di non avere HPV) di 93,8 per cento. “L'efficace screening del cancro cervicale richiede l'alta sensibilità e NPV per l'infezione ad alto rischio di HPV, poiché le donne con una prova negativa di HPV sono esaminate solitamente ancora solo dopo parecchi anni,„ prof. celebre Eloit.

La citologia è usata come metodo rapido ai pazienti della valutazione con HPV mentre l'istologia è considerata il sistema monetario aureo per la diagnosi del cancro cervicale. L'analisi istologica, tuttavia, è più dilagante e richiede più tempo di dare i risultati. Per determinare se la nuova prova ha un posto nella valutazione del cancro cervicale, i ricercatori egualmente hanno confrontato la citologia a HPV RNA-Seguente ed hanno trovato gli indicatori di citologia di prima scelta, con l'incoraggiamento delle prestazioni diagnostiche di HPV-RNA-Seguente come prova della valutazione. Egualmente hanno trovato che il valore predittivo positivo (PPV, probabilità di avere infezione di HPV) di HPV RNA-Seguente contro l'istologia era sempre maggior del PPV di citologia contro l'istologia. “Questa osservazione costituisce un argomento solido a favore di un potenziale ha aggiunto il valore medico di RNA-Seguente di HPV rispetto a citologia,„ prof. commentato Eloit.

Prof. Eloit suggerisce che l'uso di HPV RNA-Seguente in pazienti sicuri possa contribuire ad eliminare le colposcopie inutili. Egualmente prevede un periodo quando la tecnologia permetterà che molti campioni siano funzionati simultaneamente, abbassante il costo forse a $10 - $20 per prova. La prova può anche essere applicabile per altri cancri HPV-associati quali cancro anale ed il cancro di collo e capo.

HPV RNA-Seguente è basato sulla combinazione doppia di PCR inversa multiplexata della trascrizione (RT-PCR) e di ordinamento di prossima generazione (NGS). RT-PCR è un modo sensibile misurare le piccole quantità di RNA, il materiale genetico che rispecchia l'attività dei geni di HPV e NGS permette di caratterizzare con precisione la diversità delle sequenze virali ampliate. Ciò permette alla rilevazione di fino a 16 ad alto rischio o di HPV ad alto rischio presunto in un campione come pure della presenza di indicatori precancerosi.

“Il nostro approccio segue la tendenza corrente di sviluppare i comitati del amplicon di NGS per i sistemi diagnostici molecolari, mentre rimanere adattabile alle analisi molecolari tradizionali formatta. Questa flessibilità può rendere a HPV RNA-Seguente una soluzione conveniente, robusta ed accessibile per molti laboratori,„ autore principale aggiunto Philippe Pérot, PhD, laboratorio di scoperta dell'agente patogeno, biologia dell'unità di infezione, Institut Pasteur, Parigi, Francia.

Source:
Journal reference:

Pérot, P. et al. (2019) Broad-Range Papillomavirus Transcriptome as a Biomarker of Papillomavirus-Associated Cervical High-Grade Cytology. Journal of Molecular Diagnostics. doi.org/10.1016/j.jmoldx.2019.04.010.