Il nuovo metodo di rilevazione a cellula T promette l'immunoterapia personale per i melanomi

Un nuovo studio importante indica che la migliore rilevazione a cellula T ora è possibile facendo uso della tecnologia rivoluzionaria. Le celle di T sono un tipo di linfocita, che a sua volta appartiene alla diversa famiglia delle celle immuni. Partecipano al combattimento del cancro come pure alla maggior parte delle altre risposte immunitarie. Gli studi recenti hanno dimostrato che capire e caratterizzare i tipi di cellula T che svolgono un ruolo nel riconoscimento delle cellule tumorali sono importanti nella creazione delle terapie individualizzate per i malati di cancro.

Lo studio viene dalla tecnologia di salubrità di DTU e dall'università di Jacobs, di Brema ed è stato pubblicato in immunologia di scienza del giornale il 19 luglio 2019.

Un nuovo modulo super-stabile dei reagenti del tetramero di MHC, sviluppato dai ricercatori danesi e tedeschi, apre un intervallo di nuove possibilità per le celle di T pertinenti di video e tenenti la carreggiata migliori di malattia in via di sviluppo delle immunoterapie personali del cancro. Credito di immagine: DTU
Un nuovo modulo super-stabile dei reagenti del tetramero di MHC, sviluppato dai ricercatori danesi e tedeschi, apre un intervallo di nuove possibilità per le celle di T pertinenti di video e tenenti la carreggiata migliori di malattia in via di sviluppo delle immunoterapie personali del cancro. Credito di immagine: DTU

Le celle di T o, dei linfociti T mentre sono chiamate comunemente, hanno la capacità di selezionare entrambe le celle e cellule tumorali infettate da virus e poi le distruggono. Le loro capacità sono quindi cruciali nella risposta immunitaria alle infezioni virali ed ai tumori. Quando l'immunoterapia è usata per trattare alcuni cancri, lo scopo è di stimolare le celle di T nella circolazione del paziente che sono specifiche al tumore. Queste celle di T tumore-specifiche devono essere identificate ed il loro conteggio riflesso per scoprire come il trattamento sta funzionando.

Questa identificazione è effettuata da una tintura molecolare, chiamata un tetramero di MHC. Questo composto colorato permette che gli scienziati prevedano le celle di T specifiche per il tumore in questione e le contino, nei campi microscopici o nel usando un cytometer di flusso che tiene conto le valutazioni di alto-capacità di lavorazione.

Le proteine di MHC sono state conosciute a lungo. Questi aiutano le celle immuni a riconoscere gli antigeni specifici che denotano l'infezione virale o il cancro. Ciò è a causa di un sito chiamato lo spacco dell'peptide-associazione che è responsabile del fissare un tumore particolare o un peptide virale sulla superficie della cella commovente. Il complesso del MHC-peptide poi è identificato facilmente da un clone specifico delle celle di T, facilitante l'eliminazione della cella infettata o cancerogena quello. Il peptide fissato è che cosa stabilizza la molecola di MHC e senza la molecola è intrinsecamente instabile. È la presenza del complesso specifico del MHC-peptide che è importante per l'attivazione delle celle di T specifiche pure.

Questi complessi del MHC-peptide sono comuni a tutte le proteine naturali di MHC. Tuttavia, finora, i tetrameri vuoti stabili di MHC non erano disponibili, poiché (` non peptide-caricato') la molecola vuota di MHC è degradata troppo rapidamente per sintetizzare in laboratorio in tutta la misura significativa, anche quando memorizzato nel freddo.

La sola uscita finora era di impegnare un produttore commerciale per il trattamento di produzione, che ha consumato quattro - sei settimane.

Questa mora ha potuto compromettere i termini urgenti della ricerca o la diagnosi paziente. Lo studio corrente si è occupato di questo usando un nuovo processo che comprende la stabilizzazione del bisolfuro (DS) delle molecole della classe I MHC che non sono fissate ai peptidi del tumore o virali. Ciò ha conceduto loro lo sviluppo di un modulo molto stabile dei reagenti del tetramero di MHC.  

La stabilizzazione comprende introdurre un legame bisolfurico fra due atomi dello zolfo su due eliche separate, sulle eliche α1 e α2, vicino alla casella di F. Ciò permette che tutto il peptide si aggiunga immediatamente alle molecole di MHC secondo le esigenze del ricercatore, con l'identità strutturale completa alla molecola peptide-caricata naturale, eccezione fatta per il legame bisolfurico. In questo modo i ricercatori hanno permesso di sviluppare una grande libreria dei reagenti del MHC-peptide.

I ricercatori hanno sintetizzato le versioni DS-stabilizzate di tre molecole di MHC in questa classe. Durante le prove, potevano schermare rapidamente le celle di T trovate all'interno dei melanomi maligni umani, facendo uso delle librerie del multimer del peptide DS-HLA-A2. Queste librerie sono state costruite da Moritz et al. e sono usate per schermare TCR affinità-maturato per individuare una reazione crociata con i complessi del auto-peptide-MHC. Lo scopo della selezione era di individuare tutte le reazioni specifiche fra questi celle di T ed antigeni recentemente emergenti sulle celle del melanoma.

I tetrameri bisolfuro-stabilizzati di MHC sono ancora migliori reagenti di macchiatura per le celle di T antigene-specifiche confrontate alle molecole selvaggio tipe o naturali. I ricercatori prevedono che il loro sviluppo delle molecole vuote stabili della classe I MHC in tetramero si formi, quello possono immediatamente essere convertiti in tetrameri antigene-specifici di MHC per individuare una cellula T specifica ad appena un punto, aiuteranno questo campo per espandersi.

Ciò contribuirà ad individuare le celle di T che legano ai nuovi antigeni generati dalle mutazioni del tumore come pure altri antigeni tipicamente espressi in celle umane del melanoma.

Il seno Reker Hadrup del ricercatore del cavo dice, “la tecnologia apre un intervallo di nuove possibilità per tenere la carreggiata le celle di T pertinenti di malattia in pazienti e manipolare le celle di T specificamente per combattere per esempio il cancro.„ Ritiene che la proteina stabile di MHC potrebbe aiutare notevolmente ad ulteriore trattamento a cellula T personale con delle le celle di T de proprietà di paziente che sono specifiche per il loro tumore. Questi saranno estratti dal sangue del paziente, per essere attivati e poi possono essere usate per combattere il tumore. Ciò è chiamata terapia cellulare attivata precisione.

Con Sebastian senior Springer autore, Hadrup pianificazione commercializzare e vendere questo prodotto inventivo, che è nella grande richiesta dalle società che stanno esplorando i nuovi moduli di immunoterapia facendo uso delle celle di T, o le nuove tecniche diagnostiche. L'immunoterapia a cellula T attivata precisione ha potuto essere ancora un altra applicazione commerciale.

Journal reference:

Empty peptide-receptive MHC class I molecules for efficient detection of antigen-specific T cells, Sunil Kumar Saini, Tripti Tamhane, Raghavendra Anjanappa, Ankur Saikia, Sofie Ramskov, Marco Donia, Inge Marie Svane, Søren Nyboe Jakobsen, Maria Garcia-Alai, Martin Zacharias, Rob Meijers, Sebastian Springer, and Sine Reker Hadrup, Science Immunology  19 Jul 2019: Vol. 4, Issue 37, eaau9039, DOI: 10.1126/sciimmunol.aau9039, https://immunology.sciencemag.org/content/4/37/eaau9039

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2019, August 12). Il nuovo metodo di rilevazione a cellula T promette l'immunoterapia personale per i melanomi. News-Medical. Retrieved on December 14, 2019 from https://www.news-medical.net/news/20190812/New-T-cell-detection-method-promises-personalized-immunotherapy-for-melanomas.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Il nuovo metodo di rilevazione a cellula T promette l'immunoterapia personale per i melanomi". News-Medical. 14 December 2019. <https://www.news-medical.net/news/20190812/New-T-cell-detection-method-promises-personalized-immunotherapy-for-melanomas.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Il nuovo metodo di rilevazione a cellula T promette l'immunoterapia personale per i melanomi". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20190812/New-T-cell-detection-method-promises-personalized-immunotherapy-for-melanomas.aspx. (accessed December 14, 2019).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2019. Il nuovo metodo di rilevazione a cellula T promette l'immunoterapia personale per i melanomi. News-Medical, viewed 14 December 2019, https://www.news-medical.net/news/20190812/New-T-cell-detection-method-promises-personalized-immunotherapy-for-melanomas.aspx.