Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La gente che recupera dal disordine di uso dell'alcool lotta per riconoscere le espressioni facciali arrabbiate

La gente nel ripristino della fase iniziale da disordine di uso dell'alcool può lottare per riconoscere le espressioni facciali del ─ di rabbia di emozione ─particularly secondo uno studio pubblicato nell'alcolismo del giornale: Ricerca clinica & sperimentale. La configurazione di risultati su prove crescenti che l'uso improprio a lungo termine dell'alcool può alterare la capacità del cervello di elaborare l'emozione facciale. Poichè le espressioni facciali sono importanti per il funzionamento interpersonale e sociale, questa potrebbe contribuire allo sviluppo delle difficoltà interpersonali, che sono comuni fra la gente con disordine di uso dell'alcool e diminuiscono la probabilità di riuscito ripristino.

I ricercatori dall'istituto di ricerca di ripristino a Boston e l'università di Florida a Gainesville hanno condotto le mansioni dell'identificazione della fronte di taglio con due gruppi di persone: i bevitori pesanti precedenti con un alcool diagnosticato usano il disordine che era stato astinente per fino a 3 mesi e un gruppo di controllo degli adulti senza un problema dell'alcool. Un compito, “un compito computerizzato di giudizio di emozione„, partecipanti richiesti di discriminare fra le espressioni facciali felici, arrabbiate e tristi di variazione dell'intensità emozionale. Un secondo compito le ha richieste di discriminare fra le fronti di taglio maschii e femminili (" compito di giudizio del sesso„) con le espressioni neutrali, assicurarsi che alcune differenze nel trattamento di emozione fra i due gruppi non fossero rappresentate da un danno più generale nel riconoscimento facciale. I partecipanti egualmente hanno compilato un questionario standard della ricerca puntato su catturando i problemi interpersonali dei tipi differenti.

Nel compito di giudizio del sesso, i partecipanti all'alcool usano il disordine ed i gruppi di controllo potevano ugualmente differenziare le fronti di taglio maschii e femminili. Tuttavia, nel compito di giudizio di emozione, i partecipanti al gruppo di disordine di uso dell'alcool erano (in media) significativamente meno accurati nel discriminare fra le espressioni facciali - e specificamente nell'identificazione della rabbia.

Come previsto, le difficoltà interpersonali sono state riferite più comunemente da quelle nel gruppo di disordine di uso dell'alcool che nel gruppo di controllo. Tuttavia, i ricercatori egualmente hanno trovato che fra quelli con disordine di uso dell'alcool, un di più alto livello dei problemi interpersonali è stato associato con una capacità diminuita di riconoscere le fronti di taglio arrabbiate. Specificamente, i tratti interpersonali di essere eccessivamente bisognosi, non assertivi ed eccessivamente di accomodazione sono stati indicati per essere collegati chiaramente con accuratezza più bassa nell'identificazione della rabbia. Sebbene le ragioni di fondo per questa relazione siano poco chiare, lo studio fornisce le fondamenta per la valutazione più completa di trattamento di emozione e le sue implicazioni per la gente con l'alcool usano il disordine e possono piombo ai nuovi obiettivi per gli interventi comportamentistici.

Source:
Journal reference:

Hoffman, L.A. et al. (2019) Neurophysiological and Interpersonal Correlates of Emotional Face Processing in Alcohol Use Disorder. Alcoholism: Clinical and Experimental Research. doi.org/10.1111/acer.14152.