Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Medici possono cambiare l'opioide che prescrive le abitudini, ma il progresso viene a piccole dosi

Quando hanno cominciato esercitare la professione medica, la maggior parte dei chirurghi dicono, là erano poche o nessun informazioni su appena quanti pazienti delle pillole antidolorifiche stati necessari dopo le procedure specifiche.

Di conseguenza, i pazienti sono stati inviati spesso a casa con l'equivalente delle manciate di farmaci potenti ed inducenti al vizio. Poi il colpo di crisi dell'opioide, con gli studi che mostrano un effetto secondario possibile di chirurgia è dipendenza a lungo termine dalle pillole antidolorifiche. Questi risultati hanno spinto alcuni centri medici e gruppi di medici a stabilire le linee guida chirurgia-specifiche.

Ma le domande sono rimanere: Chiunque presterebbe attenzione alle linee guida e più piccoli importi sarebbe sufficiente per gestire dolore dei pazienti'?

Sì, sembra essere la risposta ad entrambi - in una certa misura - secondo uno studio che ha compreso quasi 12.000 pazienti in 43 ospedali attraverso il Michigan. I ricercatori hanno pubblicato i dettagli del loro lavoro in una lettera mercoledì in New England Journal di medicina.

Sette mesi dopo che le linee guida specifiche per determinate operazioni sono state pubblicate nell'ottobre 2017, chirurghi ridotti di quasi un terzo del numero delle pillole hanno prescritto i pazienti, senza la soddisfazione o l'aumento riferita del ricoverato del calo nel dolore riferito, secondo la ricerca.

“Non stiamo provando a rifiutare a pazienti gli stupefacente,„ ha detto il Dott. Joceline Vu, uno degli autori del documento e di un residente della chirurgia generale all'università del Michigan. “Ma c'è un livello accettabile in cui la gente è ancora felice ed ancora ha loro dolore sotto controllo, ma abbiamo caduto il numero ad un minimo.„

In generale, medici hanno prescritto otto meno pillole per paziente - 26 - 18 - attraverso nove procedure chirurgiche comuni, compreso la riparazione di ernia, l'appendicectomia e l'isterectomia, in base alle linee guida dall'opioide del Michigan che prescrive la rete di impegno (Michigan APERTO), una collaborazione degli ospedali, medici e gli assicuratori.

I pazienti egualmente hanno riferito la cattura delle meno pillole, cadenti da 12 a nove in media attraverso quelle procedure, possibilmente perché sono stati prescritti meno in primo luogo.

Eppure, mentre i ricercatori dicono ragione di offerte di studio la considerevole per incoraggiamento, illustra quanto è duro di cambiare le abitudini di prescrizione. Nel maggio 2018, alla conclusione dello studio, il numero medio delle pillole prescritte ha superato le raccomandazioni più aggiornate per tutte e nove le procedure.

E quello è nel Michigan, in cui c'è stato una spinta concordata per cambiare le abitudini di prescrizione. La maggior parte dei stati non hanno così vasto sforzo in corso.

“C'è un'idea sbagliata che questo è tutto il fisso,„ ha detto il Dott. Repubblica del Chad Brummett, co-direttore del Michigan APERTO ed una dei ricercatori su questa studio. “Penso che la gente ancora overprescribing. Definitivamente.„

Le linee guida vengono in mezzo di preoccupazione in corso circa la crisi dell'opioide e di un esame continuato dei farmaci da vendere su ricetta medica di ruolo giocati nella sua escalation.

La probabilità degli aumenti persistenti di uso dell'opioide con il numero delle pillole e la durata gli opioidi sono catturate durante il ricupero da chirurgia. Ma c'è un altro viale di preoccupazione. Quando medici scrivono gli script con un numero generoso delle pillole, la probabilità che i pazienti non cattureranno loro tutti gli aumenti, con il potenziale affinchè le pillole inutilizzate trasformino il loro modo dai gabinetti di medicina alla via, o alla caduta le mani di altri membri della famiglia.

“Che può essere una più grande preoccupazione per molti di noi,„ ha detto il Vu. “Sembra quello in chirurgia, per qualsiasi ragione, noi ha scritto le prescrizioni per molto più degli opioidi che la gente realmente stata necessaria.„

Le linee guida APERTE del Michigan hanno raccomandato gli importi basati i pazienti su quanto farmaco di dolore realmente hanno catturato a seguente ambulatorio.

Altre istituzioni hanno sviluppato i loro propri principi di prescrizione chirurgia-specifici, compreso la medicina di Johns Hopkins a Baltimora e la clinica di Mayo nel Minnesota. Sebbene usino i metodi differenti per determinare il numero delle pillole, più finito con i simili parametri, spesso nell'ordine di zero - 20 pillole, secondo la procedura.

Tutte le direttive di prescrizione si applicano ai pazienti con dolore acuto, come coloro che ha avuto chirurgia, non la gente con dolore cronico, Vu ed altri ricercatori sottolineati. Nondimeno, i pazienti di cronico-dolore sostengono che il fuoco ai livelli di prescrizione postoperatori della regolazione lo ha reso molto più difficile affinchè loro ottenga il trattamento.

“Questi pazienti ritengono assediati… e dicono, “ho bisogno di queste pillole di uscire del letto di mattina„,„ ha detto il Vu. “Questi progetto e studio non è circa dolore cronico. È circa impedire il danno alla gente in buona salute che entra per la chirurgia.„

Che cosa sono alcune delle linee guida? Il Michigan, nella sua raccomandazione iniziale, chiamata per non non più di 10 pillole equivalenti a 5 milligrammi del oxycodone per una riparazione secondaria di ernia e non non più di di 20 per un'isterectomia come minimo dilagante.

I cambiamenti risultanti offrono il contesto importante.

Prima delle linee guida, per esempio, dei pazienti con le operazioni secondarie della riparazione di ernia stavano prescrivendi 29 pillole, secondo lo studio. Quella è caduto da ora a maggio 2018 a 14, che è ancora quattro nuove pillole che le linee guida suggeriscono.

Per un'isterectomia, sebbene, i pazienti ricevano 31 pillola prima delle linee guida e 19 dopo, appena sotto “non non più di 20" raccomandato. E dopo le loro linee guida iniziali, il Michigan APERTO ha riveduto le sue raccomandazioni, ulteriore abbassando gli importi dell'intervallo a zero - 10 per la riparazione di ernia e 0 - 15 per un'isterectomia.

Nei numeri puri, l'opioide che prescrive le tariffe negli Stati Uniti alzati nel 2010, ma rimane fra il più alto nel mondo, secondo gli studi ed altri dati. La diminuzione di prescrizione postoperatoria veduta nel Michigan probabilmente non riflette una più vasta tendenza, particolarmente dove c'è meno enfasi su tali linee guida.

Un'analisi dei dati nazionali di Assistenza sanitaria statale delle notizie di salubrità di Kaiser ed il banco di Johns Hopkins Bloomberg della salute pubblica, per esempio, hanno trovato soltanto una piccola goccia - una - due pillole in media, per paziente - nella prescrizione postoperatoria attraverso sette procedure differenti dal 2016 al 2017.

L'analisi di KHN/Hopkins originalmente ha trovato che prescrivere dal 2011 al 2016 era ben sopra i livelli ora raccomandati dalle organizzazioni come il Michigan APERTO ed il centro medico di Hopkins. Per esempio, i pazienti di Assistenza sanitaria statale hanno catturato a casa 48 pillole nella settimana che segue l'esclusione di arteria coronaria; rimozione laparoscopic seguente della cistifellea 31; 28 dopo un lumpectomy; e 34 dopo le isterectomie come minimo dilaganti.

Secondo le linee guida postoperatorie condutte da Hopkins l'anno scorso, quegli ambulatori dovrebbero richiedere al massimo 30 pillole per un'esclusione; 10 pillole per rimozione come minimo dilagante della cistifellea, lumpectomy e come minimo l'isterectomia dilagante.

A luglio, quando i dati 2017 di Assistenza sanitaria statale sono diventato disponibili, KHN e Hopkins ha fatto in media un'analisi supplementare, che hanno mostrato, piccole diminuzioni nel numero delle pillole catturate a casa dalla farmacia dai pazienti nella prima settimana dopo avere lasciato l'ospedale. Ma il calo era più piccolo delle riduzioni vedute nel Michigan.

Per esempio, in tutta la nazione prescrivere seguendo la chirurgia di esclusione ha stato in media 45 pillole, una goccia di tre; dopo un'isterectomia, la goccia era quattro pillole dalla media di sei anni, a 30; ed i pazienti di lumpectomy hanno catturato ad a casa cinque meno pillole, per una media di 23.

“Quelle riduzioni non sono sufficienti,„ ha detto il Dott. Marty Makary, il chirurgo che condutto lo sviluppo delle linee guida al banco di Johns Hopkins Bloomberg e di cui personale contribuito ad eseguire l'analisi di Assistenza sanitaria statale per KHN. “I dati rappresentano le prescrizioni recenti come anno e mezzo fa e siamo di tre anni nella crisi dell'opioide. Stiamo parlando di pulendo il pavimento con lo straccio mentre lo zipolo è ancora sopra.„

Notizie di salubrità di KaiserQuesto articolo è stato ristampato da khn.org con l'autorizzazione delle fondamenta di Henry J. Kaiser Family. Le notizie di salubrità di Kaiser, un servizio di notizie editorialmente indipendente, sono un programma delle fondamenta della famiglia di Kaiser, un organismo di ricerca indipendente di polizza di sanità unaffiliated con Kaiser Permanente.