Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati della CSIRO possono ora individuare il glutine in tutto l'alimento

Gli scienziati dall'agenzia nazionale della scienza dell'Australia, la CSIRO, possono ora individuare il glutine in tutto l'alimento e mostrare quale granulo viene, rendendolo più facile affinchè le società di alimento contrassegnino correttamente i loro prodotti.

Gli scienziati della CSIRO possono ora individuare il glutine in tutto l
Analisi dei dati esperto, il professor Michelle Colgrave della proteina della CSIRO. ©CSIRO

Questa settimana nazionale di scienza, annunciano che hanno scoperto un modo individuare il glutine nel granulo meno ben esaminato, segale, completante il Grande Slam del `' dei granuli contenenti glutine. La CSIRO era la prima da potere individuare i glutini specifici negli altri granuli di tre glutini - grano nel 2015, orzo nel 2016 ed avena nel 2018.

Le prove commerciali correnti possono dire soltanto che il glutine è presente in un alimento ma non nel granulo che proviene da. I vari kit di rilevazione attualmente disponibili egualmente forniscono risultati variabili di quanto glutine è presente.

L'analisi dei dati della proteina esperta con la CSIRO, prof. Michelle Colgrave, spiega come completare la maschera con segale può aiutare i consumatori ed i produttori di alimento.

Sta potendo individuare tutta la proteina in diversi alimenti e bevande aiuterà le società di alimento ad assicurare che che cosa è nel terrapieno che cosa è sul terrapieno ed i consumatori di guida si fidano del terrapieno che contrassegna intorno ai reclami senza glutine.

Questa tecnologia offre molte domande di industria alimentare da contaminazione d'aiuto del cingolo nella loro catena di fornitura cruda dell'ingrediente, al miglioramento la qualità del prodotto, della sicurezza alimentare ed a rispettare i regolamenti.„

Prof. Michelle Colgrave, la CSIRO

I ricercatori hanno analizzato 20 cultivar di segale da 12 paesi, che hanno macinato in farina, hanno estratto le proteine del glutine e la spettrometria di massa di alta risoluzione usata per identificare e quantificare le proteine. L'analisi ha rivelato sei proteine specifiche a tutte le varietà della segale ma quella non compare in altri granuli.

La rilevazione delle proteine del glutine nel loro granulo originale è relativamente semplice, ma quando sono in prodotti che alimentari compriamo al supermercato e che siamo stati al forno, estrusi o elaborati in altri modi con altri ingredienti quali sale e lo zucchero, è molto più complessa.

Il gruppo ha verificato un intervallo dei cereali da prima colazione, del farina e degli spuntini commerciali ed ha individuato le sei proteine della segale in tutti gli alimenti che hanno contenuto la segale come ingrediente contrassegnato. Hanno trovato un cereale da prima colazione “senza glutine„ che ha contenuto le tracce di segale, che non sono comparso sugli ingredienti quotano ed un campione di farina dal granulo in relazione con il grano, compitato, che è stato contaminato con circa due per cento della segale.

La ricerca recentemente è stata pubblicata nel giornale della società di prodotto chimico americano della ricerca di Proteome: https://pubs.acs.org/doi/10.1021/acs.jproteome.9b00314.

I punti seguenti sono di convalidare la capacità del metodo di quantificare esattamente il livello di glutini presenti in un alimento e di lavorare con l'industria alimentare ed i laboratori di prova commerciali da contribuire a commercializzare la tecnologia.

Source: