Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La variante genetica aumenta il rischio di dipendenza in presenza dello sforzo di infanzia

Che cosa induce qualche gente a stare bene agli alcoolizzati o agli oltraggiatori di droga una volta affrontato allo sforzo, ma non altre? Questo problema ha contagiato i ricercatori di dipendenza per le decadi. Ora, in uno degli studi più informativi che si occupano del rischio di dipendenza, i ricercatori dall'istituto universitario del OU di medicina hanno trovato che quella variante uno specifico del gene di methyltransferase del ‐ del ‐ O del catecolo (COMT, Val158Met, rs4680) incita la gente più probabilmente per diventare dipendente in presenza di una cronologia dello sforzo di infanzia.

Lo studio ha fatto partecipare 480 giovani adulti, in un maschio: rapporto femminile del 1:1, tutto nei buona salute, che hanno avuti a vari gradi una cronologia delle esperienze stressanti nella vita in anticipo. La severità di questo fattore, anche chiamata forza maggiore di presto-vita (ELA), è stata classificata fra 0 e 2. Ai partecipanti sono stati interrogati riguardo allo sforzo nella vita in anticipo, al loro uso dell'alcool e ad altre droghe ricreative e sono stati esaminati a livelli salivari del cortisol in risposta a discorso e ad un fattore di sforzo (di fare aritmetica mentale) come pure a polimorfismo di Val158Met del gene di COMT.

Credito di immagine: Lightspring/Shutterstock
Credito di immagine: Lightspring/Shutterstock

I ricercatori hanno trovato che nella gente che ha fatta gli alleli del gene incontrarsi/incontrato o Val/incontrato, il ELA sono stati associati con la secrezione diminuente di cortisol, ma in persone che hanno avute il genotipo di Val/Val, le risposte si sono sviluppate progressivamente nella grandezza. Tuttavia, non c'era collegamento fra la risposta del cortisol a ELA e le probabilità di usando le droghe o l'alcool.

La presenza di ELA era egualmente premonitrice dell'età più giovane alla prima bevanda, il più contrassegnato in coloro che ha portato l'allele incontrato ma più piccolo in quelli con l'allele di Val/Val. La gente con questi geni egualmente ha mostrato i simili effetti quando è venuto all'età a cui in primo luogo hanno usato le droghe ricreative. Queste tendenze sono importanti perché bere prima dell'età di 15 anni è un fattore principale riconosciuto nella dipendenza di alcool.

ELA può essere di vari tipi, compreso il divorzio o la mancanza delle relazioni di parenti prossimi. Tale sforzo è trattato male dalla gente con il polimorfismo di COMT Val158Met e tendono a arrendersi alla tentazione di provare le droghe o bere prima dell'età di 15. Quindi, questo trucco genetico è collegato ad un elevato rischio per dipendenza.

Una spiegazione possibile di questo fenomeno può riguardare il comportamento di dopamina nel cervello. Il gene di COMT è compreso nella ripartizione normale di un prodotto chimico chiamato dopamina, che è associata con il feltro di euforia dopo una bevanda o con determinate droghe come le anfetamine. Questo gene ha varianti multiple, di cui il polimorfismo di Val158Met è appena uno. Il polimorfismo di COMT Val158Met cambia il modo che il gene funziona.

Ci sono molti bevitori costanti che non sviluppano mai la dipendenza, ma d'altra parte c'è molta gente che non può trattare neppure una bevanda senza il forte rischio di dipendenza. Questa differenza ha incitato molti scienziati a graffiare la loro testa quanto ai fattori di rischio in questione nello sviluppo di una dipendenza, all'infuori dell'esposizione e dei fattori ambientali. Il nuovo studio indica che c'è egualmente una componente genetica a questo problema.

Tuttavia, i fuochi correnti di studio sull'interazione fra questa variante del gene ed il risultato dello sforzo di infanzia su potenziale della dipendenza di una persona. Avendo questo gene vi rendete un alcoolizzato destinato? O è lo sforzo che unità il rischio di dipendenza? Nessuni, secondo questa ricerca. Piuttosto, è l'interazione di entrambi questi fattori che aumenta il rischio che la persona può diventare dipendente, soprattutto diminuendo l'età a cui il primo impegno con una sostanza potenzialmente inducente al vizio si presenta.

Il ricercatore William R. Lovallo dice, ““la forza maggiore di Presto-vita non rende ognuno un alcoolizzato.  C'è nessun qualcosa come un gene per dipendenza. Ci sono geni che rispondono al nostro ambiente nei modi che ci mettono al rischio. Questo studio ha indicato che la gente con questa mutazione genetica sta andando avere un elevato rischio per dipendenza quando hanno avute una vita stressante crescere.„

La doppio decade precedente di Lovallo della ricerca nel campo di dipendenza soprattutto è stata basata sulla gente che già aveva sviluppato una dipendenza. Lo studio presente video la sua determinazione per andare più profondo in che cosa causa la dipendenza, che contribuirà ad incorniciare i migliori e modi più potenti di impedirlo.

Lovallo è in conformità della legge fiero del suo risultato, ad esempio, “la dipendenza è un problema sanitario reale e realizzare i progressi verso la comprensione è una delle cose che più emozionanti e più proficue ho fatto mai.„

Lo studio è stato pubblicato il 31 maggio 2019, nell'alcolismo del giornale: Ricerca clinica e sperimentale.

Journal reference:

Early‐Life Adversity and Blunted Stress Reactivity as Predictors of Alcohol and Drug use in Persons With COMT (rs4680) Val158Met Genotypes, William R. Lovallo  Andrew J. Cohoon  Kristen H. Sorocco  Andrea S. Vincent  Ashley Acheson  Colin A. Hodgkinson  David Goldman, First published: 31 May 2019 https://doi.org/10.1111/acer.14079, https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1111/acer.14079

Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2019, August 19). La variante genetica aumenta il rischio di dipendenza in presenza dello sforzo di infanzia. News-Medical. Retrieved on July 08, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20190819/Genetic-variant-increases-risk-of-addiction-in-the-presence-of-childhood-stress.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "La variante genetica aumenta il rischio di dipendenza in presenza dello sforzo di infanzia". News-Medical. 08 July 2020. <https://www.news-medical.net/news/20190819/Genetic-variant-increases-risk-of-addiction-in-the-presence-of-childhood-stress.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "La variante genetica aumenta il rischio di dipendenza in presenza dello sforzo di infanzia". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20190819/Genetic-variant-increases-risk-of-addiction-in-the-presence-of-childhood-stress.aspx. (accessed July 08, 2020).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2019. La variante genetica aumenta il rischio di dipendenza in presenza dello sforzo di infanzia. News-Medical, viewed 08 July 2020, https://www.news-medical.net/news/20190819/Genetic-variant-increases-risk-of-addiction-in-the-presence-of-childhood-stress.aspx.