Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Muova verso le tariffe diminuite stanze del unico paziente delle infezioni ospedale-acquistate

Le tariffe di una colonizzazione di due infezioni salubrità-associate hanno ruzzolato presto dopo che movimento storico dell'ospedale

Il movimento verso le stanze del unico paziente al sito della valletta (MUHC) del centro sanitario di McGill University nel 2015 ha provocato le tariffe significativamente diminuite delle infezioni ospedale-acquistate, suggerisce uno studio pubblicato oggi nel giornale altamente rispettato JAMA: Medicina interna pubblicata da American Medical Association. Un gruppo all'istituto di ricerca del centro sanitario di McGill University (RI-MUHC) ha trovato che le tariffe sia delle infezioni di sangue che di colonizzazione dovuto l'enterococco vancomicina-resistente (VRE), un organismo resistente della multi-droga comune, sono caduto immediatamente e drammaticamente dopo la rilocazione, suggerente un'associazione fra le stanze del unico paziente ed ha diminuito il rischio di infezioni ospedale-acquistate. I loro risultati hanno implicazioni importanti per le strategie di controllo di infezione nel contesto della costruzione o del rinnovamento degli ospedali.

L'esperienza della stanza del unico paziente al sito della valletta del MUHC ha molti vantaggi - la segretezza, riservatezza, la comodità, disturbo diminuito e qualità migliore di sonno. D'importanza, questo studio egualmente ha trovato che le stanze private potrebbero contribuire a diminuire le infezioni pericolose,„

Dott. Emily Gibson McDonald, autore ed il ricercatore dello studio il primo, malattie infettive ed immunità, programma di salute globale ed il centro per ricerca di risultati e la valutazione (MEMORIA), RI-MUHC

McDonald è egualmente un subspecialist generale della medicina interna al MUHC e assistente universitario nella facoltà di medicina alla McGill University.

Il gruppo di RI-MUHC ha condotto un'analisi di serie cronologica che ha esaminato i cambiamenti nelle tariffe di parecchie infezioni su un periodo che misura 65 mesi, prima e dopo il movimento di vecchio ospedale reale di Port Victoria, che ha contenuto molti 3 - a 4 stanze reparto tipe della persona, alla nuova funzione del sito della valletta di 350 letti, che esclusivamente caratterizza le stanze private, la maggior parte di cui sono fornite di diverse toilette e docce ed accesso facile ai lavandini per il a mano lavaggio.

Oltre a VRE, hanno esaminato altri due nosocomiali resistenti del multidrug comune, o ospedale-hanno acquistato, infezioni: staphylococcus aureus meticillina-resistente (MRSA) e Clostridioides difficile (CDI), precedentemente conosciuto come clostridio difficile. L'evoluzione dei gradi di infezione è stata paragonata alla provincia della Quebec per fornire un preventivo dei cambiamenti globali che accadono nella provincia.

Mentre il movimento è sembrato essere associato con una diminuzione continua nelle tariffe di colonizzazione nosocomiale di MRSA, la riduzione dell'infezione di MRSA o di CDI non era statisticamente significativa. Le tariffe dell'infezione alla valletta sono diminuito vicino oltre 70 per cento per VRE ed oltre 30 per cento per CDI. Tuttavia, mentre la riduzione di VRE era chiaramente al di sopra dei cambiamenti nella provincia, i cambiamenti in CDI sembrano rispecchiare quelli che stanno accadendo in tutto la Quebec ed il Canada.

“Mentre non possiamo provare la causa in uno studio come questa, i cambiamenti erano così immediati e Dott. così notevole che equo che siamo convinti fossero principalmente un risultato del movimento,„ note senior e corrispondente Todd Campbell Lee dell'autore, che è un ricercatore nelle malattie infettive e nell'immunità nel programma di salute globale del RI-MUHC e uno specialista delle malattie infettive al MUHC. “Tuttavia, lo sforzo in corso dal personale di MUHC per tenere gli impianti rigorosamente pulisce, incoraggia l'igiene eccellente della mano del personale ed interviene più aggressivamente quando gli scoppi sono scoperti ha contribuito a mantenere le nostre tariffe equo in basso,„ aggiunge il Dott. Lee, che è egualmente un professore associato nella facoltà di medicina alla McGill University.

L'importanza delle strategie di controllo di infezione

I dati usati ricercatori hanno fornito tramite la rete provinciale di sorveglianza dell'infezione nosocomiale (nosocomiales di infezioni del DES del provinciale di sorveglianza - ROTAZIONE) del publique nazionale du Québec (INSPQ) di Institut de santé. L'uso degli anni di registrazioni provinciali standardizzate per colonizzazione di VRE e di CDI come punto del confronto era certamente utile nel rafforzamento dell'associazione dimostrata, perché ha diminuito la probabilità che i nostri risultati sarebbero stati dovuto i cambiamenti che accadono con il tempo in tutto la provincia.

“Il ministero della salute della Quebec ha emanato le forti e linee guida rigorose affinchè la provincia diminuisca la trasmissione degli organismi resistenti del multidrug. Il gruppo di controllo di infezione di MUHC sta applicando rigorosamente queste linee guida con i risultati eccellenti,„ dice il Dott. Charles Frenette dello specialista delle malattie infettive, che è un microbiologo e un Direttore medico di controllo di infezione al MUHC.

Effettivamente, il servizio di controllo di infezione di MUHC sta combattendo per gestire la trasmissione degli organismi resistenti alla droga del multidrug per più una decade in tutti i siti, adottanti e miglioranti costantemente le strategie quale selezione dei portatori asintomatici, istituzione delle precauzioni del contatto (facendo uso dei guanti e degli abiti per il contatto paziente) e di rinforzo della conformità dell'igiene della mano. L'ultimo è migliorato da 44 per cento nel 2012 a 71 per cento nel 2017-18, con la revisione dei conti ed il feedback di pulizia e la disinfezione sistematici.

Protezione contro “i superbugs„

Ancora, dall'analogia a VRE, i risultati di questo studio indicano che le stanze private potrebbero anche avere un impatto sulla riduzione delle infezioni gram-negative alto-resistenti, compreso quelli che sono producenti carbapenemase, spesso resistente a tutti gli antibiotici comuni e causare le infezioni serie.

“Questi “superbugs„ sono i nuovi capretti sul blocco e le fronti di taglio di umanità di più grande sfida in termini di resistenza a antibiotici,„ dice il Dott. Frenette. “Molti ospedali in Quebec e nel Canada stanno lottando con il contenimento di questi organismi e per il momento il MUHC è stato risparmiato dalla trasmissione nosocomiale significativa.„

“Sospettiamo che tanto come VRE, la diffusione dei batteri gram-negativi resistenti, specialmente quelli che stanno emergendo nel Canada e concentrato in ospedali, potrebbe essere contenuta più facilmente esclusivamente in una funzione del unico paziente, una volta combinato con le misure igieniche continuate di controllo e della mano di infezione e un migliore uso degli antibiotici,„ dice il Dott. McDonald.

Ciò è il più grande, studio più specializzato che fornisce la prova a favore dell'investimento nella progettazione degli ospedali le stanze del unico paziente. Un punto seguente, secondo il Dott. Lee, sarebbe di analizzare l'impatto economico della riduzione drastica e continua delle infezioni derivando dal movimento.

Soprattutto, la sfida per il futuro sarà di tenere gli sforzi di controllo di infezione continui.

Source:
Journal reference:

McDonald, E G. et al. (2019) Time-Series Analysis of Health Care–Associated Infections in a New Hospital With All Private Rooms. JAMA Internal Medicine. doi.org/10.1001/jamainternmed.2019.2798