Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Uso antibiotico collegato alle probabilità aumentate di sviluppare artrite reumatoide

Un nuovo studio ha fornito la prova che l'uso antibiotico è associato con un rischio aumentato di sviluppare l'artrite reumatoide.

I ricercatori dall'università di Keele e dal Quadram istituiscono i dati analizzati dalle cartelle sanitarie di pronto intervento. Hanno trovato che le probabilità di sviluppare l'artrite reumatoide erano 60% più su in quelle esposte agli antibiotici che in quelle non esposte.  

Le probabilità sono aumentato con il numero dei trattamenti degli antibiotici e quanto recentemente sono state catturate.

L'artrite reumatoide pregiudica 400,000 persone nel Regno Unito e questo studio suggerisce che pregiudichi 26 in 100,000 persone che hanno catturato gli antibiotici. L'artrite reumatoide è probabile essere causata da una miscela complessa della genetica e dei fattori ambientali differenti, in modo da questo studio non è ragione di smettere di catturare gli antibiotici in cui sono necessari. Ma apre un nuovo viale di prospezione a trovare i grilletti, in grado di essere vitali nella ricerca dei modi di impedire questa circostanza.

Sebbene questo studio sia grande, non può dire di sicuro se è gli antibiotici che aumentano il rischio, o l'infezione stessa.

Il tipo di infezione era importante. Le infezioni superiori delle vie respiratorie trattate con gli antibiotici di più sono state associate con i casi di artrite reumatoide, ma questa associazione non è stata veduta nei casi non trattati. L'analisi del tipo di antibiotico ha indicato che tutte le classi hanno aumentato il rischio di sviluppare l'artrite reumatoide, in modo da questa suggerisce che il rischio potrebbe essere derivato dagli antibiotici. Ciò inoltre è stata veduta in altri studi recenti che associano l'uso antibiotico con un rischio aumentato di altri termini autoimmuni, compreso il diabete di tipo 1 e l'affezione epatica autoimmune.

Così come l'ottimizzazione dei batteri dietro le infezioni, gli antibiotici pregiudicano il microbiome. Questo ecosistema complesso delle guide dei microbi mantiene la nostri propri salubrità e giochi un ruolo importante nella modulazione del sistema immunitario. Una serie di piccoli studi hanno trovato che il microbiome nella gente con l'artrite reumatoide è meno diverso, ma questo è il primo studio che ha studiato l'effetto di uso antibiotico.

Il professor Christian Mallen, testa del banco per primario, la Comunità e sociale si preoccupa all'università di Keele, ha detto:

Questo lavoro emozionante offre un'altra occhiata nella complessità di comprensione dell'artrite reumatoide, aprente la porta per lavori futuri in questa area. Le nuove collaborazioni, come quella fra l'istituto di Quadram e l'università di Keele, permettono la nuova ricerca interdisciplinare emozionante che è necessaria progredire capendo in materia.„

Il Dott. Lindsay Corridoio, guida del gruppo all'istituto di Quadram sulla sosta di ricerca di Norwich, ha detto:

Il più che impariamo circa la complessità del microbiome e come i fattori compreso gli antibiotici urtano questi diversi ecosistemi microbici, più le comprensioni abbiamo in come questo può alterare i risultati chiave di salubrità. La sfida ora è di scucire i meccanismi che collegano i microbi ai termini differenti, compreso RA, di modo che possiamo sviluppare la nuova terapeutica.„

Source:
Journal reference:

Sultan, A.A. et al. (2019) Antibiotic use and the risk of rheumatoid arthritis: a population-based case-control study. BMC Medicine. doi.org/10.1186/s12916-019-1394-6.